La cantina Caymus-Suisun cattura i colori della terra
  1. Home
  2. Design
  3. La cantina Caymus-Suisun cattura i colori della terra

La cantina Caymus-Suisun cattura i colori della terra

L'immenso padiglione di vetro, immerso tra le dolci colline della Napa Valley, offre un’esperienza del vino unica, tra opere d'arte, spazi di design e vista sul paesaggio tutto intorno

The Bureau

La cantina Caymus-Suisun cattura i colori della terra
Scritto da Redazione The Plan -

Mezzo secolo fa, la famiglia Wagner piantava i primi vitigni Caymus nella Napa Valley, accarezzata dalla brezza del Pacifico che sfiora la California del Nord. Nacque così l’azienda vinicola Caymus-Suisun, che ora inaugura una nuova cantina con 500 m2 di spazi per degustazioni, un punto vendita al dettaglio, 12 ettari di frutteti, orti e un vigneto visitabile. Un luogo da esplorare tra natura e spazi di design, curati dallo studio The Bureau, diretto da Sarah Giesenhagem, in collaborazione con Thad Geldert.

 

Caymus-Suisun, un padiglione di vetro con vista sull’infinito

Caymus-Suisun Winery - The Bureau © Yoshihiro Makino, courtesy of The Bureau
 

L’edificio è un padiglione di vetro con serramente interamente apribili su tutti e quattro i lati, in modo da potersi immergere totalmente tra le dolci colline circostanti. L’ambiente è popolato da opere d'arte ed elementi di arredo realizzati su misura da oltre 30 artisti e designer contemporanei, ispirati alla suggestiva bellezza del fuoco e ai ricchi toni dell’autunno. Per la realizzazione degli interni, sono stati selezionati materiali naturali, che restituiscono un’essenza terrosa.

La sala degustazioni privata, la più piccola dell’edificio, è caratterizzata da tonalità profonde: nero, prugna, bordeaux, terracotta, cioccolato fondente, arancia bruciata. L’ambiente è sovrastato da una lampada scultorea sospesa realizzata dagli artisti Tanya Aguiniga e Nate Cotterman: lunga tre metri, la lampada rievoca una massa infuocata. I tavoli hanno una finitura scura con sfumature arancioni.

La sala centrale, invece, presenta grandi aperture su entrambi i lati che la mettono in dialogo col paesaggio esterno, al quale si ispirano i colori che ne modellano lo spazio.

Caymus-Suisun Winery - The Bureau © Yoshihiro Makino, courtesy of The Bureau

 

>>> Grandi vetrate aperte sul paesaggio caratterizzano anche la nuova wine cellar del Baglio Donna Franca a Marsala, in Sicilia

 

Nella sala degustazioni situata sul sul lato ovest, come spiega Sarah Giesenhagen, «la luce del sole inonda l’area prima del tramonto e i mobili sono progettati per assorbirne il calore». La scelta del blu sulle pareti è pensata per non interferire con il colore del cielo. I servizi, infine, sono rivestiti con piastrelle di terracotta nera.

Anche l’edificio che ospita la reception e lo shp si fonde cromaticamente col paesaggio. Il cemento e il legno degli allestimenti evitano eccessivi contrasti con l’ambiente circostante, mentre la vetrata all'ingresso sud dell’area vendite riflette i colori del tramonto, e i verdi rievocano i toni delle viti.

 

Celebrare il paesaggio

Caymus-Suisun Winery - The Bureau © Yoshihiro Makino, courtesy of The Bureau
 

«Fin dal l'inizio, il nostro approccio ha inteso celebrare il paesaggio», afferma Greg Mottola, Principal di Bohlin Cywinski Jackson, lo studio che firma il progetto architettonico. «Era importante per noi avere un collegamento visivo e fisico con i vigneti e le alture, da ogni punto dell'edificio».

I visitatori raggiungono la sala degustazioni attraverso un ampio cortile adiacente all’area deputata all'accoglienza, dove il bar in legno di olmo e cemento ricrea un’atmosfera semplice ma raffinata. Entrando in sala, si viene accolti da un salotto dove un grande lucernaio spinge la luce esterna nel cuore dell'edificio, enfatizzandone i cambiamenti durante il giorno. All'estremità occidentale del padiglione, è presente una terrazza ricoperta da un tetto a sbalzo che sembra librarsi privo di peso. L'esperienza di degustazione a Caymus-Suisun si conclude in una sala luminosa, in corrispondenza dell’area vendita, dove i visitatori possono sorseggiare un caffè, ammirando il paesaggio e un murale che rievoca le cinque generazioni di produttori Wagner.

 

>>> Scopri anche la cantina Gurdau, progettata da Aleš Fiala in Repubblica Ceca
 

Credits

Location: Fairfield, California, USA
Completion: 2023
Client: Wagner family
Interior design:The Bureau in collaboration with Thad Geldert
Architect: Bohlin Cywinski Jackson

Photography by Yoshihiro Makino, courtesy of The Bureau

 

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054