Una casa giardino per soggiornare come in un romanzo
  1. Home
  2. Contract 002
  3. Una casa giardino per soggiornare come in un romanzo

Una casa giardino per soggiornare come in un romanzo

Can Bordoy Grand House and Garden Hotel

OHLAB - Oliver Hernaiz Architecture Lab

Una casa giardino per soggiornare come in un romanzo
Scritto da Redazione The Plan -

Nel cuore di Palma di Maiorca, un’antica abitazione abbandonata con un grande giardino riprende vita grazie al pluripremiato progetto dello studio spagnolo OHLAB. Nasce così l’hotel di lusso “Can Bordoy - Grand House and Garden”, un piccolo albergo di 24 stanze con piscina e spa, situato nel centro storico della città. L’antico edificio, che conta 2.500 m2 disposti su più piani, è stato completamente rinnovato nel rispetto dell’atmosfera romantica e dello stile eclettico che lo caratterizzano. Sia il progetto architettonico sia il disegno degli interni sono stati curati dallo studio OHLAB, diretto da Paloma Hernaiz e Jaime Oliver, con sede principale proprio a Palma di Maiorca. Il team di OHLAB ha lavorato sul progetto per più di tre anni, ispirandosi ai principi del kintsugi, l’arte giapponese di riparare ceramiche rotte con polvere d’oro. Gli architetti spiegano infatti che, come questa tecnica esalta le fratture invece di nasconderle, così il loro intervento sull’edificio esistente ne valorizza i diversi elementi di cui si è arricchito in oltre 500 anni di storia, mantenendoli distinti da quelli nuovi.


Il piano terra dell’albergo si apre su un ampio giardino, che ospita il dehor del ristorante: un’area verde che, insieme al cortile interno e alla terrazza panoramica sul tetto, porta lo spazio esterno della struttura a un totale di 1.000 m2. Il concept alla base degli ambienti interni mira a evocare le stanze di una casa piuttosto che di un albergo: invece che nella reception di un hotel, si entra in un atrio di ingresso, il ristorante diventa una sala da pranzo, le camere e i salotti appaiono come i locali di un’abitazione e così via.


Dal punto di vista operativo, dopo un’analisi delle successive fasi costruttive dell’edificio, è stato effettuato il restauro delle parti deteriorate o mancanti, utilizzando materiali semplici e adeguati, come malte a base di calce, intonaci e stucchi tradizionali, pietre nobili. In un secondo momento sono stati identificati gli interventi necessari per riconvertire gli spazi al nuovo uso, adottando una serie di accorgimenti che permettono un dialogo con l’architettura esistente.

Nella sala che ospita la reception e il bar, un soffitto a specchio nasconde le nuove installazioni raddoppiando lo spazio. La scala principale è illuminata da un lucernario inondato d'acqua, che diventa una piccola piscina dal fondo trasparente e crea un gioco di luce e riflessi. Nelle camere, letto e comodini finiti in noce e velluto, con abat-jour in ottone, creano uno spazio intimo e delicato in contrasto con la texture rustica di pareti e soffitto esistenti. I nuovi bagni delle stanze sono nascosti dietro a grandi tende in velluto, come in una scenografia. Nel basamento dell’edificio, la spa è circondata da muri in pietra originali del XII secolo, rinforzi strutturali in calcestruzzo a vista e finiture in pietra naturale.

L'arredamento rappresenta una parte molto importante del progetto: l'eclettismo dell'architettura si riflette nella selezione di mobili appartenenti a diverse epoche, provenienti dall’isola stessa ma anche dalle capitali europee. L’artigianato locale e l’antiquariato vengono accostati ad arredi già presenti nell’edificio e a mobili contemporanei accuratamente selezionati. Ci sono poi elementi progettati su misura appositamente per Can Bordoy, tra cui la collezione di letti e mobili bar, presenti in tutte le camere.

Luogo: Palma di Maiorca, Spagna
Committente: Mikael Hall
Completamento: 2019
Superficie lorda: 2.500 m2
Progetto architettonico, degli interni, masterplan paesaggistico: OHLAB 

Consulenti
Strutture: Hima Estructuras
Progettazione elettrica, meccanica e idraulica: Ingenio Consultores
Paesaggio: Salva Cañís
Acustica: Tafor Consulting

Fotografie di José Hevia, courtesy OHLAB

Ti potrebbe interessare:
Contract 002

Il secondo numero dello speciale dedicato al mondo del contract propone un’ampia selezione di progetti in diversi settori, dall’alberghiero al residenziale di lusso, dal commerciale al terziario. Attraverso creazioni che spesso nascono dal ripens... Read More

Copia Cartacea
15.00 €
Copia Digitale
4.49 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#José Hevia  #Palma de Mallorca  #Spagna  #Hotel  #Europa  #2021  #OHLAB - Oliver Hernaiz Architecture Lab  #Contract 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054