MMA Projects - Villa Aj, Funzioni Istituzionali E Residenziali Sul Golfo Persico
  1. Home
  2. Award 2020
  3. Villa
  4. Villa Aj, Funzioni Istituzionali E Residenziali Sul Golfo Persico

Villa Aj, Funzioni Istituzionali E Residenziali Sul Golfo Persico

MMA Projects

Villa  /  Completed
MMA Projects

Ad Ajman, negli Emirati Arabi Uniti, in una lingua di territorio che si affaccia sul Golfo Persico, MMA Projects ha ricevuto l’incarico per la realizzazione di una Villa privata per una importante personalità istituzionale.

Il brief di progetto parte dalla necessità della committenza di coniugare funzioni pubbliche e istituzionali a quelle residenziali. Unire quindi uno spazio di rappresentanza dedicato alla vita pubblica, a degli spazi dedicati alla vita privata dei futuri proprietari e della loro famiglia.

Linea guida comune in tutto il progetto è stata l’ambizione a creare un’architettura contemporanea sia negli spazi esterni che negli interni. Si volevano ricercare linee pulite ed eleganti, materiali nobili, e considerare la decorazione come elemento funzionale e architettonico, non come ornamento. Al tempo stesso si sono inglobate tutte quelle che erano le caratteristiche naturali del territorio e del paesaggio.

La principale sfida è stata quella di gestire la scala architettonica. Considerando infatti che si tratta di un edificio che sviluppa un fronte di circa 170 metri su una superficie complessiva di circa 12 mila metri quadri. Una scala di questo genere, unita alla necessità di dover far convivere esigenze tanto differenti, ha portato ad affrontare anche la sfida progettuale della complessità funzionale interna.

La dimensione dell’area e la necessità di progettare anche gli spazi aperti, si è tradotta nella realizzazione di un vero e proprio masterplan. Tale disegno, oltre ad un accurato progetto del paesaggio, anch’esso considerato rappresentativo del carattere istituzionale della villa, vede al suo interno una serie di elementi progettati singolarmente e integrati tra loro e nel paesaggio. Tra questi ci sono innanzitutto il Main Gate e il Secondary Gate, ma anche i vari edifici secondari destinati ad ospitare lo staff, gli impianti, le cucine e tutta una serie di altre funzioni.

Interessante è stato studiare il rapporto tra la Villa e il mare (il reef), apparentemente in conflitto con la necessità di privacy espressa dal cliente. Per soddisfare tale esigenza si è creata una zona di filtro tra pubblico (mare) e privato. In questa nuova lingua di terreno si sono creati una serie di episodi in grado di ritmare lo spazio e creare situazioni. Due setti paralleli ospitano dei nebulizzatori per dare sollievo a chi vi cammina vicino, dei bracieri in pietra sprigionano delicate fiamme, portali di pietra accompagnano i percorsi e indicano zone più ombreggiate dove poter dedicarsi a momenti di convivialità. Infine, delle scale monumentali scendono dolcemente verso il mare, sancendo il punto di collegamento tra villa, paesaggio e ambiente marino.

Una scala così imponente e spazi così grandi rischiano di far perdere i punti di riferimento a chi li vive. Per evitare tale smarrimento, e trasformandolo in un’occasione per migliorare ulteriormente l’esperienza, all’ingresso sono stati inseriti degli elementi capaci di funzionare da guida e punto di riferimento. Segni sul terreno per riportare la scala a misura dell’uomo. Opere di land art che arricchiscono il carattere del luogo.

Superati i primi due ingressi, e guidati lungo il grande viale centrale, si arriva alla Villa. L’elemento principale. Qui, partendo da un volume molto razionale - composto da forme ed elementi puliti - l’ornamento fine a se stesso viene abbandonato ancora una volta a favore di dettagli e particolari architettonici che diventano parte integrante della stessa architettura.

Un’architettura che, data la sua natura, diventa un edificio significativo e simbolico. Monumentale.

Per enfatizzarne l’iconicità, al corpo razionale e lineare che si estende per quasi tutta la lunghezza del lotto, si contrappone un corpo trasversale che interrompe questa trama lineare innalzandosi per oltre 25 metri. E’ il volume che ospita la master bedroom, il cuore più intimo della villa. Un totem, un’icona.

Tutto è lineare, dal landscape, al reef, alla giacitura e alla stessa pianta. La master bedroom è l’elemento di rottura perpendicolare. Il fulcro del simbolismo dell’edificio. L’elevazione di tale corpo rispecchia l’idea progettuale di creare qualcosa di iconico tendente al museale. Diventa forza espressiva per tutto il masterplan e per le sue funzioni.

Entrando nell’edificio ci troviamo in un’area relativamente più bassa, attraversata la quale entriamo in un grande spazio scenografico dove l’altezza di oltre 10 metri, e la sorprendentemente vasta copertura trasparente comunica la stessa sensazione di spazio monumentale e rappresentanza che contraddistingue anche l’esterno.

Qui ci troviamo di fronte allo scala principale, che si erge su un ampio podio che a sua volta contribuisce a rendere il tutto volutamente evocativo. Mantenendo sempre uno stile pulito e razionale. Da questo primo spazio di accoglienza si diramano gli altri ambienti destinati alle funzioni più private della Villa.

Il carattere museale di questo edificio, dettato dalla necessità di tradurre in architettura e di mostrare le potenzialità del committente, è stato declinato fino alla micro scala - dettagliando e rendendo unico ogni singolo elemento che lo compone. E generando una poetica compositiva armonica che riflette la sua valenza dal macro al micro.

Credits

 Ajman
 06/2018
  12
  50'000'000
 Marco Mangili, Alessandro Vaghi (Principal Architect) - Andrea Ronzoni, Barbara Michielutti, Andrea Fiorucci (Team)
 /
 /
 AJ Design Consultant (aor, structural, mechanical) - Pslab (lighting consultant)
 Pslab - Eclettis - Orient Irrigation Dubai - Petraviva Stone & Marble
 MMA Projects

Curriculum

MMA Projects è uno studio di architettura internazionale con sede nei pressi di Milano. Fondato inizialmente nel 1999 da Marco Mangili, lo studio oggi impiega un team di architetti, designer e ingegneri che lavorano in sinergia, portando diverse competenze e specializzazioni, dalla progettazione architettonica e di interni al design del prodotto, per fornire ai propri clienti soluzioni integrate.

MMA Projects è cresciuto costantemente nel corso degli anni, diventando uno dei più giovani e quotati studi di architetti italiani. Ciò è dimostrato dai numerosi progetti sviluppati per complessi residenziali e commerciali, space planning per gli spazi di lavoro, uffici, showroom e hotel, come la sede di Axiom Telecom o il Canvas Hotel Dubai MGallery di Sofitel.

https://www.mmaprojects.com/

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse

Tag
#Shortlisted #Copertura in vetro  #Residenza  #Emirati Arabi Uniti  #Cemento  #Pavimentazione in marmo  #MMA Projects  #Ajman 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054