Tekne S.p.A. - Corso Como Place, nuovo centro del lifestyle in Porta Nuova
  1. Home
  2. Award 2020
  3. Office&Business
  4. Corso Como Place, nuovo centro del lifestyle in Porta Nuova

Corso Como Place, nuovo centro del lifestyle in Porta Nuova

Tekne S.p.A.

Office&Business / Completed
Tekne S.p.A.

Corso Como Place si colloca nell’epicentro dell’evoluzione urbana di Porta Nuova, fra Piazza Gae Aulenti, Corso Como e Fondazione Feltrinelli & Microsoft House; centro importante del lifestyle milanese come luogo di aggregazione per i conduttori provenienti dai settori high tech, finanziario, della moda e della consulenza.
Un intervento di completa riqualificazione valorizza un edificio storico e lo converte alla modernità nel segno dell’innovazione, mentre un Podium di nuova concezione si svela alla città. I due building disegnano una piazza aperta direttamente connessa a Corso Como e al centro del quartiere di Porta Nuova. Anche lo spazio pubblico di collegamento con l’area pedonale viene completamente riqualificato per una migliore fruizione di tutta l’area.
Corso Como Place incorpora i principi di efficienza energetica e rispetto ambientale e punta all’equilibrio psicofisico della persona, secondo un approccio olistico che mette l’uomo al centro.
Il progetto, infatti: rispetta lo standard internazionale NZEB grazie ad altissime prestazioni energetiche e massime riduzioni di emissioni CO2; è stato realizzato al fine di ottenere la certificazione LEED a garanzia dei più avanzati standard di sostenibilità dal punto di vista economico, ambientale e sociale; prevede l’uso di materiali certificati CRADLE TO CRADLE®. Per la Torre, infatti, alla demolizione si è preferita la ristrutturazione complessiva dell’edificio, riutilizzando, laddove possibile, materiali esistenti; mentre il Podium è stato progettato secondo un concetto olistico che introduce strutture e materiali facilmente modificabili a seconda delle diverse destinazioni d’uso.
Corso Como Place implementa, attraverso l’uso di tecnologie Internet of Things (IoT) sistemi di smart building e incorpora i più avanzati protocolli di comunicazione permettendo da remoto l’accesso e il monitoraggio dei servizi. Esso, inoltre, incorpora, attraverso l’integrazione di camminamenti e aree verdi, le esigenze di mobilità green delle nuove generazioni, applicando una qualità urbana inedita a un’area più estesa, in diretta connessione con il resto di Milano.
La Torre nasce dalla riqualificazione di un’icona della storia urbanistica milanese. Progettata alla fine degli Anni ’50 da Francesco Diomede, Giuseppe e Carlo Rusconi Clerici, viene completamente ripensata dallo studio PLP Architecture di Londra, che ne ridisegna il profilo facendone risaltare la verticalità. La copertura sfaccettata dell’edificio viene rivestita di pannelli in vetro, che gli conferiscono un particolare aspetto cristallino e animato. Le sfaccettature sottolineano la verticalità dell’edificio, il cui ruolo di landmark nello skyline urbano è messo in risalto dal distintivo coronamento superiore. Vengono così introdotti una terrazza continua e un luminoso rivestimento di rame ai piani superiori, visibile anche da lontano.
Al piano terra si apre un ampio ingresso a doppia altezza, che si estende per tutta la lunghezza dell’edificio. Questo spazio funge da piazza per visitatori e occupanti, un luogo in cui cultura e affari possono incontrarsi, ed è protetto da una copertura di bambù curvato che rafforza una transizione dall’interno verso l’esterno e ricollega Via Bonnet al tessuto urbano dell’area.
L’ariosità degli spazi e la scelta di materiali ricercati trasportano nel futuro una storica icona cittadina e ripristinano un riferimento puntuale del paesaggio urbano. Le soluzioni utilizzate in facciata sono pensate per massimizzare l’ingresso della luce naturale, aprendo a una vista sorprendente sullo skyline dell’intera città e sottolineando l’interconnessione dell’edificio con lo spazio urbano, dal business district di Porta Nuova al centro storico di Milano. Le linee a zig zag sui fronti est e ovest garantiscono una completa flessibilità dello spazio interno, permettendo di creare diversi layout degli uffici in base alle esigenze dei singoli conduttori.
Concepito per una superiore qualità di esperienza degli utenti, l’ambiente diventa motore di salute e benessere, facilitando i flussi di lavoro e assecondando le esigenze delle persone. Le sale polifunzionali sono predisposte a una molteplicità di utilizzi. È prevista inoltre un’area dotata di deposito per biciclette e spogliatoi, completa di Controllo Accessi e TVCC. La flessibilità dei layout, enfatizzata da un progetto di interior design elegante e versatile, risponde alle logiche di smart working, dove l’intelligenza dei sistemi di gestione contribuisce a una fruizione efficiente degli spazi.
Il progetto si compone di una torre di altezza complessiva pari a 70 metri, destinata a ospitare uffici di nuova generazione. I 21 piani fuori terra della Torre, serviti da sei ascensori, offrono più di 16.000 m2 di superficie complessiva.
Il Podium si sviluppa su quattro piani, destinato a un utilizzo misto tra uffici e attività commerciali, aperto alla città. Lo spazio nei tre piani superiori, idealmente dedicato a uffici, copre circa 3.575 mq, mentre il piano terra con eventuale destinazione terziaria si estende per circa 970 mq. L’edificio costituisce una porta d’accesso alla Torre e il suo profilo dinamico è pensato per catturare l’attenzione dei passanti in Corso Como. Dotato di una leggera struttura in acciaio e legno, poggiata su un solido piedistallo in calcestruzzo, si caratterizza per la ricorrenza di questi tre materiali che ne diventano il segno distintivo, in continuità formale tra interno ed esterno.
Gli spazi aperti, le terrazze e la continuità fisica con l’area pedonale di Corso Como disegnano un nuovo snodo del lifestyle milanese. La flessibilità d’uso incoraggia un utilizzo commerciale degli interni ed enfatizza la vivacità di un luogo fuori dal convenzionale. La percezione delle aree verdi viene accentuata dall’introduzione di elementi verdi che integrano l’architettura nel paesaggio.

Credits

 Milano
 COIMA
 03/2020
 30430.00
 35000000.00
 PLP Architecture
 PLP Architecture (Architectural designer); TEKNE S.p.A. (Executive e Local Architect, BIM Management, Coordinamento generale, assistenza alla Direzione Lavori); CEAS (Progettista Strutture); DEERNS Italia S.p.A. (Progettista MEP); GAe Srl (Progettazione antincendio); Voltaire Sas (Light design); LAND Srl (Landscape design); Artelia (Direzione Lavori); GAD Srl (Budget & cost control)
 ICM S.p.A.
 COIMA; Donato di Bello

Curriculum

TEKNE è una società di ingegneria, architettura e consulenza tecnico-economica, attiva in Italia e all’estero, nel settore pubblico e privato. Con uno staff permanente di circa 100 professionisti altamente qualificati, la società opera nelle diverse discipline, in accordo con norme e regolamenti nazionali e internazionali, fornendo servizi di: coordinamento e svolgimento di tutte le fasi della progettazione; valutazione economica; supervisione e gestione nella realizzazione di progetti edilizi. TEKNE è attiva in tutti i settori (residenziale, terziario, servizi pubblici, infrastrutture, edilizia industriale) e l’albo dei suoi clienti include: prestigiose Istituzioni pubbliche; importanti operatori immobiliari; gruppi industriali italiani e multinazionali. Negli ultimi dieci anni, TEKNE ha inoltre collaborato con numerosi partner e architetti di fama internazionale. In oltre 100 anni di attività, l’innovazione attraverso la progettazione rappresenta il centro della nostra mission.

http://www.coima.com/_IT/corso-como-place.php


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054