Gherardiarchitetti - Un iconico complesso alberghiero a treviso: Hotel Carlton
  1. Home
  2. Award 2020
  3. Hospitality
  4. Un iconico complesso alberghiero a treviso: Hotel Carlton

Un iconico complesso alberghiero a treviso: Hotel Carlton

Gherardiarchitetti

Hospitality / Future
Gherardiarchitetti

L'hotel Carton è un complesso alberghiero costituito da tre diversi edifici, ciascuno dei quali, per la memoria storica che porta con sé o per il pregio che ha acquisito nel corso dei decenni in relazione alla destinazione d'uso, è diventato un elemento iconico all'interno della città di Treviso.
L'edificio che ospita l'hotel è stato costruito all'inizio degli anni Sessanta del Novecento sul bastione delle mura storiche della città, in una posizione privilegiata non solo perché rialzato rispetto al tessuto urbano circostante, ma anche perché collocato nelle immediate vicinanze di un manufatto storico e dei principali internodi di traffico urbano.
Il manufatto storico è una delle tre antiche porte costruite sulla cinta muraria innalzata nel Cinquecento a difesa della città ed è denominata Porta Altinia. Questa, distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, è stata successivamente ricostruita e, alla fine degli anni Sessanta, è diventata parte integrante della struttura alberghiera ospitandone alcune camere.
Il terzo manufatto che costituisce il complesso alberghiero è una ex sala cinematografica, costruita negli anni Sessanta all'interno del bastione in corrispondenza dei piani terra e mezzanino dell'hotel e che per decenni ha rappresentato una delle principali attrattive all'interno del centro storico della città.
Gli obiettivi progettuali sono molteplici, dettati non solo dall'esigenza di restaurare e riqualificare la struttura ricettiva, ma anche di creare nuove connessioni con il tessuto urbano e di valorizzare la memoria storica dei manufatti che la compongono grazie a nuove destinazioni d'uso e funzioni.
Il progetto prevede il restauro e la riqualificazione del complesso, con interventi sia negli spazi interni, sia nelle facciate. All'interno dell'hotel vengono mantenuti pressoché invariati i servizi presenti ed il numero delle camere tuttavia si prevede un rinnovamento di tutti gli spazi secondo nuove soluzioni distributive, di accessibilità e di comfort.
La scelta di utilizzare materiali preziosi e finiture pregiate nelle aree comuni come la hall di ingresso, il centro congressi ed il ristorante è nata dalla volontà di ritrovare all'interno dell'hotel la qualità del progetto originario che, il passare del tempo e la scarsa manutenzione, hanno a poco a poco offuscato.
L'intervento di riqualificazione prevede anche l'inserimento di nuove funzioni all'interno del complesso alberghiero. Laddove è attualmente presente la sala cinematografica, in disuso da anni, si prevede la realizzazione di un centro congressi comprendente una sala convegni con 400 posti a sedere e sale meeting di dimensioni più ridotte, che possono essere utilizzate sia indipendentemente dall'attività congressuale sia per implementare i posti a sedere della sala stessa.
Sulla parete di fondo della sala congressi si prevede la realizzazione di tre aperture sulla struttura esistente, affinché sia possibile ammirare l'apparato murario del bastione direttamente dalla sala e al contempo valorizzarne lo spazio attraverso il manufatto storico esistente.
Due nuovi volumi, caratterizzati da strutture leggere, tetti verdi e pannelli di lamiera microforata sono progettati per ampliare l'area del ristorante e lounge bar e per inserire una funzione attualmente assente nell'hotel ossia un centro benessere e fitness. Il volume che
ospita quest'ultima funzione è collocato sul bastione, ad una distanza critica dalle mura storiche, la cui presenza viene rispettata e valorizzata dall'intervento di nuova costruzione, soluzione architettonica che permette di qualificare lo spazio circostante. Nelle ore notturne, infatti, la luce proveniente dall'interno del nuovo volume, filtrata dai pannelli di lamiera microforata, diventa una lanterna che illumina l'area del parco immediatamente sottostante ossia di una parte di città.
Il progetto prevede inoltre il restauro di Porta Altinia, conservando e mantenendo invariati i caratteri morfologici, formali e tipologici dell'organismo edilizio storico e, allo stesso, intervenendo all'interno del manufatto al fine di ampliare le camere esistenti e migliorarne la qualità spaziale: le scelte sia formali sia dei materiali impiegati sono volte alla valorizzazione della storicità del manufatto.
La valorizzazione del patrimonio storico permette inoltre la creazione di un nuovo legame tra l'hotel Carlton e la città di Treviso. Le antiche mura del bastione, visibili dietro alla ex sala cinematografica, rappresentano un elemento dallo straordinario valore storico e testimoniale, che deve essere valorizzato. Grazie ad esse l'hotel Carlton si apre verso la città diventando parte del progetto esistente “Treviso Sotterranea” grazie al quale è possibile ammirare i luoghi storici sotterranei della città, altrimenti inaccessibili.

Credits

 Treviso
 12/2021
 0
 0
 Edoardo Gherardi
 Veronica Gallina, Nicolò Martin
 Guain Costruzioni e Resaturi
 Studio Luison, Studio Termotecnico Gabrielli
 gherardiarchitetti

Curriculum

Edoardo Gherardi è nato nel 1973 e si è laureato con lode nel 1999 presso lo IUAV di Venezia. Ha fondato Gherardiarchitetti nel 2000 a Treviso e Castelfranco Veneto (Italia). Ha vinto il terzo premio al concorso internazionale Young & Design nel 2006 e nel 2007, l’Iconic Awards nel 2017 e il German Design Award nel 2018. È stato selezionato per il Premio Compasso d’Oro nel 2018. È art director di diverse aziende nel mondo del mobile. L’ufficio opera in molti settori: urbanistica, progettazione architettonica, interior, design del prodotto e navale. Ha seguito l’allestimento delle principali mostre d’arte in Italia e attualmente segue oltre 80 progetti in Svizzera, Medio ed Estremo Oriente e in tutto il mondo. La molteplicità dei progetti è seguita con lo stesso approccio, che si tratti di piccole o grandi dimensioni: attenzione ai dettagli, qualità ambientale, qualità architettonica, a partire dalle forme del paesaggio, dalla storia e dalle pratiche sociali.

http://www.gherardiarchitetti.it/

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054