LineaT - Join, residenza unifamiliare vicino al mare di Timpa di Acireale
  1. Home
  2. Award 2020
  3. Home Efficiency & Technology Special Contest
  4. Join, residenza unifamiliare vicino al mare di Timpa di Acireale

Join, residenza unifamiliare vicino al mare di Timpa di Acireale

LineaT

Home Efficiency & Technology Special Contest / Future
LineaT

Join, progetto di una residenza unifamiliare vista mare


Join è un progetto che sorge a Capomulini, un piccolo paese frazione di Acireale (CT), che si colloca in prossimità della così detta Timpa di Acireale, un promontorio a ridosso della costa e ricoperto da rigogliosa e variegata vegetazione che, per il suo elevato valore naturalistico, è stato dichiarato Riserva Naturale Orientata.
Gli innumerevoli carrubi, alaterni e mirti sono solo alcuni dei principali arbusti che costituiscono la folta vegetazione della macchia mediterranea che delimita e fa da sfondo al crinale in cui si colloca l’area di progetto, in cui antichi muretti di terrazzamento a secco in pietra lavica si susseguono in una dolce discesa che traguarda in una vista mozzafiato sulla costa.

Join è una villa unifamiliare concepita come segno orizzontale sul paesaggio, il cui ampio basamento si relaziona con il sistema dei muretti a secco dell’intorno e funge da appoggio per i volumi dei due piani fuori terra della villa che, incastrandosi secondo una direzionalità orizzontale, generano un tema compositivo comune e unitario.
I volumi appaiono come sospesi, creando una connessione continua della natura che non viene interrotta, l’architettura si adatta al luogo, per questo i prospetti della zona giorno si aprono totalmente lungo i fronti est e ovest per godere in pieno delle viste sul mare e sull’Etna.


Inoltre i corpi che definiscono il piano terra e primo risultano come poggiati tra loro, andando così a sottolineare come gli spazi si sviluppino in alzato, il tutto esaltato dal contrasto cromatico generato dall’alternanza del rivestimento in legno naturale e in legno carbonizzato, in cui un sistema di movimentazione di apertura delle facciate permette di avere sempre nuove diverse configurazioni dei prospetti. La scelta dell’utilizzo del legno in facciata è dovuta all’importanza che il progetto dà alla naturalità del luogo ed alla sostenibilità dell’intervento, sia in termini di impatto ambientale che visivi: un’architettura che si adatta e non si impone.

L’impianto distributivo della villa nasce dall’esigenza di garantire degli spazi di chiara autonomia, mantenendo tuttavia un’impostazione unitaria dell’insieme, secondo le richieste della committenza. Il piano seminterrato, visibile solo dal prospetto est, dunque è stato concepito come piano comune per la famiglia, mentre lo sviluppo dei volumi ai piani superiori identifica degli spazi indipendenti con delle aree esterne comuni, presenti su ogni livello della composizione, perché ognuno ed in ogni momento della giornata possa godere degli spazi aperti.
Elemento di mediazione tra i due corpi del piano terra è una piscina a sfioro che si sviluppa longitudinalmente all’impianto distributivo del progetto, che si affaccia sul mare e mira a creare continuità visiva con quest’ultimo. Al di sopra di essa vi è un pergolato, che, oltre a essere utilizzato come dispositivo di ombreggiamento, diventa elemento architettonico di connessione tra i due corpi, generando uno spazio aperto centrale su cui si affacciano le due zone giorno: un nuovo focolare domestico, che accoglie i momenti di condivisione familiare.

Credits

 Capomulini
 Toscano
 
 320
 1300000
 Salvatore Terranova Architetto _ Giorgia Testa Ingegnere
 Serena Pappalardo Architetto _ Mattia Consolo Ingegnere
 Salvatore Terranova Architetto

Curriculum

Salvatore Terranova nasce a Catania il 02I09I84. Laureato presso la Facoltà di Architettura IUAV di Venezia.
Giorgia Testa nasce a Catania il 25I12I84. Laureata presso la Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura di Catania nel 2010, si specializza nel 2012 con Master di II livello in Ingegneria sismica a Messina.
Dopo aver collaborato con affermati studi di architettura e ingegneria, fondano nell’ottobre del 2015 lo studio LineaT in un piccolo paese alle pendici dell’Etna, con la volontà di scommettersi sullo sviluppo di questo territorio.
Lo studio ha realizzato progetti residenziali e commerciali di piccola e grande scala, fino al progetto di elementi di design, interfacciandosi spesso con interventi di riqualificazione edilizia con un forte legame con il tessuto storico urbano e le tecniche costruttive della tradizione sicula.
Negli ultimi anni LineaT studio partecipa inoltre a diversi concorsi internazionali di architettura per cui riceve vari premi e riconoscimenti.

http://www.lineatstudio.it/

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse

Tag
#Winner #Residenza  #Legno  #LineaT  #Italia  #Capomulini 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054