Stile Bottega architettura - Marchingegno - Baustudio - Questa Volta In Teatro, Sul Rapporto Tra Concetto E Materia, I Portici Di Bologna
  1. Home
  2. Award 2020
  3. Special Projects
  4. Questa Volta In Teatro, Sul Rapporto Tra Concetto E Materia, I Portici Di Bologna

Questa Volta In Teatro, Sul Rapporto Tra Concetto E Materia, I Portici Di Bologna

Stile Bottega architettura - Marchingegno - Baustudio

Special Projects / Completed
Stile Bottega architettura - Marchingegno - Baustudio

Il progetto nasce da un’idea di Stile Bottega architettura, studio specializzato in retail ed interior design, sviluppata insieme allo Studio Associato Marchingegno e a Baustudio, con la partnership della Fondazione Teatro Comunale di Bologna e Bologna Design Week.
La collaborazione con Bologna Design Week era iniziata già nel 2018 e ha portato ad un primo contatto con il Teatro Comunale, che si è sviluppato nella realizzazione del bookshop adiacente al Foyer Respighi.
Nel corso dei mesi successivi, la volontà di approfondire questo rapporto ha portato a sviluppare diverse idee, tutte prevedevano interazione tra la città e il teatro stesso per enfatizzare la natura del Comunale come quella di un posto aperto alla città . “Questa volta in Teatro” è un doppio omaggio alla città, da un lato è un’installazione effimera, dall'altro omaggia i portici di Bologna, recentemente candidati a divenire Patrimonio Mondiale UNESCO.
Per fare questo si è giocato sul rapporto tra concetto e materia, portando lo spazio fisico del Teatro al centro della scena cittadina e ricreando metaforicamente la Città dentro al Teatro. All’interno del foyer Respighi prende quindi vita una reinterpretazione poetica dello spazio pubblico per eccellenza: il portico.
Bologna senza i portici non sarebbe la stessa cosa e quando si pensa allo spazio fisico che è di tutti, che aiuta a fruire la città in tutte le stagioni, offrendo riparo sia dal sole cocente che dalla pioggia, i bolognesi pensano ai portici. Portici che peraltro hanno sempre una volumetria ben riconoscibile ed iconica. Proprio da questa simbologia condivisa prende forma il progetto.
Nel progetto la scelta è stata quella di realizzare un’installazione temporanea ed effimera.
Per enfatizzare la natura effimera del progetto, sono stati smaterializzati i solidi volumi murari in delicati fogli di tessuto. Il tessuto evoca leggerezza, lascia immaginare che dietro ci siano altre cose. Entrando nel foyer Respighi si ha la sensazione di camminare sotto un portico, ma al contempo si fa esperienza di un’installazione temporanea, evocativa. Gli effetti luminosi a loro volta enfatizzano questa doppia percezione, mettendo in risalto i volumi delle volte ed evocando la trasparenza del giorno. Per ricreare questi suggestivi effetti luminosi, che enfatizzano le finestrature esistenti del teatro, sono stati installati in posizioni strategiche i binari n55 ed i faretti VB7.580.02 di Viabizzuno.
Il progetto è stato eseguito ancorando un profilo preforato a “C” nel cornicione della volta del foyer Respighi. Il profilo a “C” è stato l’elemento a cui sono stati agganciati e tesi dei cavi d’acciaio che hanno supportato l’installazione. L’installazione è composta da teli in cotone ignifugo, sagomati in 12 varianti e appesi ogni 20 cm per ricreare i volumi del portico.
La realizzazione di "Questa volta in Teatro" è stata possibile grazie al contributo di alcuni preziosi sponsor: Leonardo srl, Artefatto di Mirco Lotierzo, Consorzio Cires, Viabizzuno e Galletti.

Credits

 Bologna
 Teatro Comunale di Bologna
 09/2019
 240
 35.000
 Luca Mannucci, Christian Pirini, Matteo Grilli, Marco Guidotti
 Stile Bottega architettura, Studio Associato Marchingegno, Baustudio
 Leonardo srl
 Viabizzuno
 Leonardo srl, Artefatto di Mirco Lotierzo, Consorzio Cires, Viabizzuno e Galletti
 Andrea Rum

Curriculum

Il progetto nasce da un’idea di Stile Bottega architettura sviluppata insieme allo Studio Associato Marchingegno e a Baustudio.
Stile Bottega architettura è uno studio di architetti con una forte specializzazione in interior design per il mondo del retail e del lusso. Passione e creatività, eleganza e cura del dettaglio: sono i caratteri che da sempre contraddistinguono il “made in Italy”, e i valori fondamentali del nostro lavoro.
Lo studio associato Marchingegno si occupa di restauro, ingegneria civile ed impiantistica, architettura ed urbanistica; in definitiva nella sua più completa accezione, dalla fase ideativa e propositiva fino alla sua realizzazione.
Baustudio si occupa di architettura ed ingegneria, curando interventi dalla scala urbana a quella architettonica. Lo studio segue un metodo interdisciplinare utilizzando le più avanzate tecnologie come le strumentazioni laser scanner, il software BIM e le piattaforme interattive per la gestione condivisa del progetto.

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse

Tag
#Shortlisted #Stile Bottega architettura - Marchingegno - Baustudio  #Italia  #Bologna  #Allestimento  #Acciaio  #Tessuto  #Teatro 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054