A+T itarchitects ArchitettoSamueleArrighi - ONLY YOU
  1. Home
  2. Award 2019
  3. Kitchen Design Special Contest
  4. ONLY YOU

ONLY YOU

A+T itarchitects ArchitettoSamueleArrighi

Kitchen Design Special Contest / Completed
A+T itarchitects ArchitettoSamueleArrighi

Il progetto della cucina “Only you” si inserisce in un più ampio intervento di ristrutturazione di un appartamento nella valle del l' Adda. In precendenza lo spazio si presentava discontinuo, buio, poco funzionale e con uno scarso rapporto con l'esterno. La volontà progettuale è stata quella di riorganizzare l'assetto distributivo degli ambienti secondo le necessità degli utlizzatori per migliorarne la vivibilità e la qualità ambientale. Il punto di partenza di tutto l'intervento è stata proprio la cucina, che da zona periferica e poco fruibile è diventata il centro della convivialità, l'elemento ordinatore di tutto lo spazio, il primo ambiente visibile dall'ingresso, il primo che si incontra uscendo dalle camere, entrando dal terrazzo...la protagonista dello scenario domestico.
Da queste considerazioni, il nome ispirato dalle parole “you'are my dream come true, my one and Only You “della canzone americana dei The Platters dei primi anni stettanta… americana e del periodo che introdusse “la moda della cucina aperta” che rimanda all'idea di una cucina centrale e protagonista dello spazio in cui si colloca. La sua posizione è pensata per creare connessioni di prossimità e relazioni visuali con tutti gli ambienti corcostanti: in cucina “non si è mai soli”. Gli elementi della cucina sono stati progettati secondo le esigenze moderne, con spazi consequenziali e ottimizzati, in modo tale da limitare i movimenti e gli spostamenti per far fronte al poco tempo a disposizione, oggi si cucina in 30/40minuti di media.

L'elemento centrale della cucina è rappresentato dall' Isola, pensato come elemento polifunzionale, dinamico, che racchiude in sé il significato di elemento di connsessione con la vita sociale dell'intera zona giorno. La sua organizzazione si presta a pasti veloci rispondendo alla frenesia della vita quotidiana, oppure, data la sua estenzione consente la partecipazione di più componenti alle attività di preparazione condividendo momenti di piacere culinario. L'organizzazione degli spazi interni dell'isola è stata pensata per servire al meglio tutte le fasi che si svolgono, dalla preparazione alla cottura, dall'impattamento e al successivo lavaggio. In tal modo si è cercato di stimolare gli utenti all'effettivo utlizzo della cucina, che ritona ad avere il suo antico significato di “focolare domestico”, intorno al quale si ritrovano la famiglia e gli ospiti.

Altro elemento caratterizzante e fondamentale dell'ambiente cucina è la zona di conservazione/stoccaggio degli alimenti, dei piccoli elettrodomenstici e dei due forni posizionati ad un'altezza tale per cui è possibile verificare e avere il controllo in ogni momento ciò che succede al loro interno. Tali elementi, pur essendo di profondità standardizzata, sono stati inseriti e integrati nell'architettura della parete inclinata, che ne limita l'ingombro e riequilibra lo spazio.

I materiali utilizzati enfatizzano le forme e allargano lo spazio. Il bianco del krion di Porcelanosa, atemporale e intramontabile, è perfettamente adatto alla cucina, modellando l'isola seguendo le linee pulite di progetto, includendo il lavabo e l'illuminazione sotto top. In cucina, il bianco evoca, in più, la pulizia e il concetto di igiene. Il colore bianco è pertanto qualificato come tinta neutra, ed è caricato di simboli. Lo si associa comunemente alla serenità così come al ritorno alle origini. Quindi, è stato scelto per creare un’atmosfera calma, tranquilla ed elegante nel contempo.Tuttavia, in contrasto cromatico, si è pensato di associare parti in rovere rusticone, tarlato, morciato e verniciato, che riveste le colonne della dispensa/frigorifero, oltre che gli scalini e parte del soffitto della cucina.
La cucina è posta volutamente in uno spazio a tutta altezza che riceve i benefici di un grande lucernario progettato appositamente per aumentare la luminosità degli ambienti e regolare i ritmi circadiani degli occupanti. I raggi penetrano fin sul piano di lavoro, smorzati dal legno che ne attenua i riflessi.

Ogni dettaglio della cucina diventa sinonimo di eccellenza, anche quando non immediatamente visibile, cercando di garantire la durabilità e rendere ogni nostro progetto senza tempo. Abbiamo usato materiali speciali quali il vetro temperato, il laminato stratificato HPL,il multistrato marino Okumè, guarnizioni siliconiche indistruttibili, pannelli in legno con bordi e maniglie pre-massellati, ferramenta collaudate delle migliori marche.
Questa cucina è frutto di un raffinato processo artigianale, possibile solo quando si ha la fortuna di incontrare chi svolge il lavoro artigianale con precisione e passione... 160 ore di lavorazione in laboratorio e 40 ore di montaggio, per l'assemblaggio e incollaggio del rivestimento direttamente in loco.
Si è voluto rendere la cucina una vera oasi di benessere curandola in ogni aspetto, dall'idea alla sua realizzazione customizzata, grazie alla produzione artigianale che consente l'esecuzione di pezzi unici a misura di fruitore. Tutto si ottimizza quando la bellezza e la funzione sono in armonia, quando la grafica delle linee essenziali, i volumi puri, la leggerezza, i materiali innovativi e la personalizzazione di uno spazio raccontano sempre una storia. Per noi la progettazione è in totale simbiosi con la vita di chi vive lo spazio.

Credits

 Maleo
 Privato
 01/2017
 150
 30000
 Architetto Samuele Arrighi
 Arch. Antonella Mantegazza
 Il Falegname di Butti Angelo
 Giuseppe Arrighi

Curriculum

Cresciuto nel mondo delle costruzioni si dedica giovanissimo all’Architetture ed al Design, dal 83 al 92 viaggiando matura esperienze temporanee, con diversi studi di architettura in Italia ed all’estero.
Nel 1992 si laurea ed apre il proprio studio “Laboratorio di Architettura&design” realizzando molteplici progetti architettonici e di interni, in ambito residenziale, turistico ricettivo, commerciale, show-room espositivi, bar, ristorazione e locali di pubblico spettacolo. Realizza interventi sia di di opere pubbliche che private, in ogni parte d'Italia ed all'estero, spingendosi quando possibile alla progettazione di interni, al lighting design, con arredi su misura, soprattutto cucine realizzate artigianalmente.
Dal 2015 con il collega Arch. Paolo Tosi apre il nuovo ufficio A+T Itarchitects, nato dalla collaborazione di due Architetti con la stessa passione. Durante la sua carriera vince diversi premi e concorsi pubblicati su riviste di settire,quotidiani e libri.

http://www.aplust.it

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse

Tag
#Shortlisted #A+T itarchitects ArchitettoSamueleArrighi  #Italia  #Maleo 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054