cristiana vannini | arc - KTC_HIDDEN
  1. Home
  2. Award 2019
  3. Kitchen Design Special Contest
  4. KTC_HIDDEN

KTC_HIDDEN

cristiana vannini | arc

Kitchen Design Special Contest / Completed
cristiana vannini | arc

Un amante dei fornelli deve poter sperimentare in assoluta libertà. Una libertà che si manifesta non soltanto attraverso l'utilizzo di utensili adatti e performanti, ma anche tramite la qualità degli spazi di lavoro. In questo progetto la cucina subisce una metamorfosi; si trasforma da luogo di servizio, in cui si è soliti preparare i cibi in completa solitudine, a piccolo palcoscenico per improvvisare showcooking e intrattenere gli ospiti. Il cliente ha manifestato fin da subito la necessità di vivere l'atto del "cucinare" come un momento di gioia e condivisione, senza voler rinunciare alle dinamiche che si svolgono all'interno della casa. La cucina è stata progettata insieme all'intero appartamento e secondo una visione coerente. Tutto è stato realizzato su disegno originale; anche la soluzione ad "isola" che è parsa come la più convincente. Quest'ultima è stata il risultato di un ricercato fuoriscala; l'obiettivo era quello di poter ottenere un tavolo da lavoro multifunzione, adatto non soltando a cucinare, ma anche per svolgere le attività più disparate, dall'appoggiare il laptop per rispondere alle mail ad esporre un vaso di fiori freschi. L'arredo pur organizzando e definendo lo spazio non possiede un senso di lettura preferenziale e può essere approcciato da fronti diversi. L'isola si affaccia sulla zona living e si circonda di elementi da salotto sicuramente inusuali per una cucina. Non si distinguono le basi ed i pensili perché integrati e mimetizzati in una parete attrezzata le cui ante si aprono con sistema push-pull. Una superficie specchiata mette in evidenza il forno. La cappa cilindrica rossa assume una funzione segnaletica. Una ulteriore quinta scenica è costituita dalla libreria; al suo interno trovano collocazione le spezie, i libri di ricette ed alcuni piccoli elettrodomestici. Questi, per comodità, possono essere spostati e utilizzati anche sul piano dell'isola. Un meccanismo a scomparsa ne permette il collegamento ad una fonte elettrica. Il top dell'isola è realizzato in acciaio inox, esattamente come il piano cottura ed il lavello. Al di sotto è stato inserito un capiente sistema di contenitori. La struttura degli arredi è in MDF, un derivato del legno dalle prestazioni meccaniche elevate ed ideale alla laccatura, in quanto il materiale è privo di rugosità ed ondulazioni. Le tinte chiare degli arredi si accostano ai toni caldi e ambrati del parquet in teak.

Credits

 Milano
 Privato
 06/2014
 13
 25.000
 Cristiana Vannini
 Vito Ruscio, Ornella Suriano, Rui Pereira
 Fossati Arredamenti
 Saverio Lombardi Vallauri

Curriculum

Laureata in architettura presso l'Università di Firenze, Cristiana Vannini si trasferisce a Milano nel
1991 per diventare capo esecutivo del Lighting Design Centre del Targetti Group. Dal 1992 al 1996 collabora con Alessandro Mendini, occupandosi di exhibition design e supervisionando le attività editoriali. Nel 1996 fonda il proprio studio di architettura cristiana vannini | arc. Quest'ultimo opera in vari ambiti dell'interior design: case private, settore alberghiero, spazi di lavoro, mostre, eventi, retail e product design. Cristiana Vannini è anche fondatrice e partner di vc a (1998-2013), Scialuppa - studio di design management - (2007-2010) , fondatrice e direttrice creativa di Fassamano - brand di occhiali da lettura di lusso - (2017- in corso). Si dedica anche all'insegnamento presso il Politecnico di Milano, la Scuola Politecnica di Design e la Domus Academy. È membro di IDEA (Associazione Italiana Exhibition Designers) e AREL (Association Real Estate Ladies).

http://www.cristianavannini.it


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054