AinPStudio Gabriele La Rosa Architetto - O-House "la casa museo", quando l'arte incontra l'esigenza abitativa
  1. Home
  2. Award 2019
  3. House
  4. O-House "la casa museo", quando l'arte incontra l'esigenza abitativa

O-House "la casa museo", quando l'arte incontra l'esigenza abitativa

AinPStudio Gabriele La Rosa Architetto

House / Future
AinPStudio Gabriele La Rosa Architetto

“O-HOUSE La Casa Museo” quando l’arte incontra l’esigenza abitativa.
Il progetto nasce dall’incontro con una committenza con la passione per l’arte da una parte e l’esigenza di avere un edificio la cui distribuzione principale si estendesse su un unico livello dall’altra.
Dalla fusione delle due elementi nasce il progetto O-HOUSE.
L’idea di creare due volumi architettonici, uno al piano terra ed uno al primo livello, collegati da un elemento nodale denominato “fulcro”.
I due volumi creati vengono interpretati con due funzioni diverse, che si evidenziano all’esterno attraverso le forme totalmente diverse.
Sono caratterizzati quindi da un volume semplice quasi puro al piano terra ed un volume al primo livello frastagliato, la cui forma nella parte centrale e in copertura si incava verso l’interno caratterizzato.
Per accentuare questa diversità delle forme viene utilizzato per la parte del primo livello un materiale diverso .
I due volumi caratterizzano le due diverse funzioni; la prima al piano terra ha una funzione residenziale e ospita la zona giorno con la camera matrimoniale della committenza, in risposta ad una specifica esigenza; mentre il volume del primo livello con duplice destinazione, ospita le camere dei ragazzi con i servizi connessi da una parte, e un spazio espositivo dall’altro che consente la collocazione delle opere d’arte di cui la committenze è proprietaria.
Il collegamento dei due volumi, chiamato “fulcro” ,oltre ad avere la funzione di unione tra i due piani definisce una passerella espositiva che accompagna l’utente alla visione costante delle opere d’arte, un museo privato, una sorta di spazio parallelo alla residenza.
Proprio come un museo lo spazio espositivo attraverso illuminato indirettamente da una fascia luminosa proveniente dalla parte bassa dell’ambiente.
Lo spazio espositivo caratterizza un ambiente privato con la creazione di parti relax in cui la commitenza riesce ad avere una visione completa delle opere e il contatto diretto con esse.
Al piano terra l’edificio è circoscritto all’interno di un spazio verde privato la cui visione costante dall’interno attraverso l’utilizzo di ampie vetrate prospicienti.
Caratteristica principale di una delle due vetrate è l’utilizzo di un vetro traslucido che permette dall’interno la visione esterna, ma non permette dall’esterno una visione interna.
Garantisce la privacy.
Il piano terra per un scelta progettuale viene alzato rispetto alla quota del livello strada, + ml 0.85 con il primo solaio a sbalzo, per far lievitare la struttura rendendola leggera e sospesa da terra.
Il primo livello le altezza standard di un edificio residenziali vengono sostituite da altezze più notevoli per dare snellezza alla struttura.
La parte esterna dell’edificio sarà rivestita da lastre Equitone di colore terra cruda, in netto contrasto con il piano terra per il cui esterno verrà utilizzato il colore bianco.
La struttura dell’immobile è stata pensata ista in cemento armato, e acciaio.
La parte in acciaio per via delle grandi luci a sbalzo è stata pensata come un elemento in struttura reticolare spaziale.
Nelle immagini si vede come la struttura in acciaio nella sua leggerezza viene agganciata da un lato alla struttura in cemento armato e dall’altra viene appoggiata ai due pilastri in acciaio.

Credits

 Vittoria (RG), SICILIA
 GIUSEPPE OTTONE
 12/2020
 310.71
 2000000
 Gabriele La Rosa
 Arch. Emanuele Pelligra, Arch. Leandro Aprile , Progetto strutturale Ing. Edoardo Esposito
 Impresa LO VENTO SRLS
 Ing. Giancarlo Scollo.
 OFFICINA Antoci strutture in acciaio, Ls SRL “Equitone”, Sicilcima.

Curriculum

A(in)P Studio Gabriele La Rosa architetto nasce nel 2008, opera nel Comune di Vittoria (RG) e si occupa di progettazione architettonica e interni.
Ll’Arch. Gabriele La Rosa, si laurea a Firenze nel 2007, dopo una brevissima esperienza presso uno studio di Architettura di Ragusa inizia le prime fasi nel campo della progettazione architettonica e fonda lo studio.
La filosofia: rompere gli schemi all’interno di un territorio le cui preesistenze sono per lo più caratterizzati da edifici abusivi.
Nel 2017 il progetto di ristrutturazione interna di un edificio del ‘700, “Palazzo Mazza” viene scelto per partecipare alla 8° edizione della rassegna internazionale di architettura dal titolo “Architect meet in Selinunte. “Collateral”, tenutasi a Castelvetrano (Sicilia).
Nel 2018 il progetto O-HOUSE viene scelto per partecipare alla 9° edizione della rassegna internazionale di architettura dal titolo “Architect meet in Selinunte. Play with identities” tenutasi a Castelvetrano (Sicilia).

http://www.archinprogress.net

Tag
#Shortlisted #Residenza  #Acciaio  #Copertura in acciaio  #Telaio in acciaio  #Copertura con vetro fotovoltaico  #Calcestruzzo armato  #Struttura in vetro  #AinPStudio Gabriele La Rosa Architetto  #Italia  #Ceramica  #Vittoria 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054