BARRECA & LA VARRA - PUNTA MURENA
  1. Home
  2. Award 2018
  3. Renovation
  4. PUNTA MURENA

PUNTA MURENA

BARRECA & LA VARRA

Renovation / Future
BARRECA & LA VARRA

Sul promontorio di Punta Murena ad Alassio, tra l’Aurelia e il mare, sorgeva da anni in completo abbandono il complesso di Villa Brunati: un edificio di pregio di inizio Novecento immerso in un giardino ricco di essenze secolari che si dispiega su un forte pendio, e giunge fino al mare con una spiaggia privata.
Il complesso nel tempo è stato più volte sottoposto ad interventi, con una incisiva trasformazione negli anni Sessanta che ha previsto l’aggiunta di 20 bungalow prefabbricati in legno che hanno intaccato fortemente l’unitarietà dello spazio aperto, pensato in origine come promenade artistica.
L’intervento prevede il recupero edilizio della villa, della dependance e del piccolo edificio a mare, dai quali vengono ricavati 8 appartamenti (che possono essere ulteriormente suddivisi fino a dieci unità), oltre alla complessiva valorizzazione paesaggistica dell’area che, frutto di un fitto dialogo con la Soprintendenza di Genova, intende rivalutare la struttura originaria del giardino in rapporto alla villa (assi, percorsi, pendenze). Gli appartamenti nella villa vanno dai 100 ai 200 mq, e i due più grandi al secondo piano possono essere ulteriormente suddivisi: al loro interno sono state mantenute ove possibile le finiture originali, come i controsoffitti decorati e i camini.
Il sistema dei bungalow viene sostituito da 10 unità immobiliari di maggiore qualità edilizia e più attentamente inserite nel paesaggio; costruite in legno e vetro, vengono “sospese” da terra con una struttura di fondazione puntuale. Le nuove unità misurano dai 60 agli 80 mq ed ognuna di esse è dotata di uno spazio aperto di pertinenza affacciato direttamente sul mare, in continuità paesistica e ambientale con il giardino circostante. Questi organismi sono costruiti totalmente a secco, riciclabili e reversibili, e il loro disegno contemporaneo ed essenziale intende esaltare la preziosità dei manufatti esistenti e della natura eccezionale del luogo. Le ville sono rivestite in doghe di legno di larice bruciato di differenti larghezze, utilizzate anche per i pannelli scorrevoli che schermano le ampie finestrature e definiscono le terrazze, con una disposizione più rada che fa entrare la luce.
In seguito alla messa in sicurezza e alla ricostruzione dei muri controterra e delle balze del terreno, nel giardino vengono eliminate le piante incongrue, sostituite da nuove specie autoctone. I nuovi elementi arborei hanno il compito di schermare il giardino dalla ferrovia retrostante e, con un apparato radicale significativo, rinforzare il terreno con la pendenza più accentuata.
L’accesso alla spiaggia privata avviene tramite un percorso pedonale panoramico, anch’esso ad uso esclusivo del comparto, che si snoda in senso est-ovest per l’intera lunghezza dell’area. Sono previsti dei percorsi carrabili da piccoli mezzi elettrici che possono facilitare il raggiungimento delle unità immobiliari affrontando le forti pendenze del parco che, tra la via Aurelia e il mare presenta un dislivello di circa 35 metri. I parcheggi sono previsti nei pressi dell’accesso carrabile del complesso, nascosti dal mare da un nuovo filare di alberi ed ogni unità dispone di un posto auto assegnato.

Credits

 Alassio (SV)
 Stedil srl
 12/2018
 12.000
 8000000
 Gianandrea Barreca e Giovanni La Varra (BARRECA & LA VARRA)
 Claudio Barborini (project leader), Simone Marelli, Luigi Tambuscio, Bruno Carniello
 Stedil srl
 direzione lavori: arch. Barbara Rigolio - concept: Studio Sagnelli associati - progetto strutture, elettrico e meccanico: ZP3 - opere di ingegneria ambientale: Studio Cancelli Associati - progetto del verde: Fiorella Castellucchio
 Lignoalp: strutture in legno - Gessi Emporio: rubinetterie - Finstral: serramenti - BTicino: domotica - Listone Giordano: pavimenti - Marazzi: rivestimenti - Greenwood: pavimentazioni terrazze esterne - Sa.Po. Legno: porte interne - Torterolo & Re: porte blindate - Irsap: termo arredi - Ceramiche Frattini
 BARRECA & LA VARRA

Curriculum

Lo studio di architettura Barreca & La Varra nasce nel 2008 a Milano, fondato da Gianandrea Barreca e Giovanni La Varra, già soci fondatori nel 1999 di Boeri Studio. Nel corso degli anni l’attività professionale dei due architetti ha acquisito rilievo nazionale e internazionale nel campo della progettazione urbana e architettonica, attraverso la partecipazione a concorsi e lo svolgimento di incarichi pubblici e privati per importanti gruppi italiani e stranieri. Lo studio si caratterizza per l’attenzione costante alle nuove tecnologie di costruzione e al loro impiego nella sperimentazione di un linguaggio architettonico e urbano complesso, attento alle mutevoli articolazioni della società contemporanea e alla complessità dei processi economici, sociali e istituzionali che oggi producono la città, il territorio e l’ambiente. Gianandrea Barreca e Giovanni La Varra affiancano alla professione anche una intensa attività pubblicistica e legata all’insegnamento.

https://puntamurena.it


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054