Metrogramma (Metrogramma Milano S.r.l.) - Stone Cuisine
  1. Home
  2. Award 2018
  3. Kitchen Design Special Contest
  4. Stone Cuisine

Stone Cuisine

Metrogramma (Metrogramma Milano S.r.l.)

Kitchen Design Special Contest  /  Completed
Metrogramma (Metrogramma Milano S.r.l.)

“La lunga ricerca della signora R. è finita, questa è la casa perfetta. Per la signora R. era come camminare attraverso muri, seppur fatiscenti, familiari, era come riprendere un discorso interrotto. Alla signora R. piacciono gli anni ’50, un certo rigore, l’equilibrio e l’armonia delle cose che presentano un’assodata simmetria. Ora il compito è nostro, trasformare quel luogo in un posto nuovo senza interrompere quel dialogo. Camminare per quelle stanze appena “ereditate” dalla signora R. per preparare i rilievi e il nuovo concept di progetto sembrava surreale. Tutto era congelato all’attimo in cui i suoi vecchi inquilini l’avevano lasciata, la lavatrice doveva essere ancora stesa, la lavastoviglie svuotata. Ci muovevamo in punta di piedi e ci guidava un umile atteggiamento di attenta sensibilità alla storia che fino allora aveva attraversato quelle pareti.”

PREMESSA
Metrogramma ha realizzato il progetto per un appartamento di lusso situato in uno degli ultimi piani di una torre panoramica costruita durante gli anni ’50. Proprio la Milano degli anni ’50, con qualche contaminazione anni ’30, ha ispirato e guidato questo progetto dall’impianto e dal design fortemente contemporaneo, con rimandi ad uno dei più importanti maestri dell’architettura, Gio Ponti.
Nella cucina materiali preziosi e domestici, spazi aperti e flessibili, geometrie essenziali e dettagli curatissimi si fondono tra loro in un mix unico e contemporaneo.

LO SPAZIO
Il layout è stato pensato in base alle nuove esigenze della proprietà. La necessità di avere aree private, sia totalmente aperte ha spinto Metrogramma a pensare ad un dispositivo spaziale flessibile che fosse capace di separare gli ambienti pranzo e cucina, pur mantenendo un elevato grado di permeabilità e luminosità.
Così nasce l’idea di realizzare una “spina tecnica” che attraversa tutta la casa, una fascia continua di circa 25 metri per 2,5 con una propria identità architettonica ben visibile e manifesta. Si tratta di un dispositivo riconoscibile, progettato per accogliere sia tutti gli elementi tecnici impiantistici a servizio della casa, sia i diversi elementi architettonici funzionali alla flessibilità di utilizzo degli spazi; infatti le ampie porte scorrevoli che aprono e chiudono i vari ambienti della casa o gli armadi semi trasparenti che filtrano lo sguardo lasciando però passare la luce fanno sì che la casa perda i confini dei singoli ambienti per ritrovare un’unità complessiva coerente. La cucina non è da meno e da luogo di lavoro si trasforma in spazio contemporaneo anche intimo da vivere ogni giorno.

GEOMETRIE
Dettagli complessi e soluzioni architettoniche essenziali sono progettate con attenzione particolare all’equilibrio e all’armonia complessivi. La lunga “spina” continua che attraversa la casa viene scavata nel suo pieno da grandi vuoti geometrici che nell’area della cucina disegnano la grande isola, così come il grande portale circolare che connette la cucina con la sala da pranzo in modo fluido ma al contempo rigoroso.
Non solo i volumi, i pieni ed i vuoti, sono stati concepiti con forme geometriche chiare e semplici, ma con coerenza anche le superfici hanno ricevuto la stessa attenzione, come ad esempio il pavimento in pietra, che grazie ad un’equilibrata tessitura di triangoli accostati, corre ovunque senza soluzioni di continuità, come un grande tappeto dalle tinte calde gradualmente variabili. Nessun ambiente è stato escluso: il grande salone di rappresentanza, la cucina e la zona pranzo, le aree di servizio così come quelle più private sono “democraticamente” attraversate dalla medesima pavimentazione.

LA CUCINA E I SUOI MATERIALI
Materiali diversi e per natura contrastanti si fondono e si accostano qui in delicato equilibrio collaborando tutti insieme a trasmettere sensazioni diverse a chi percorre quegli spazi. I marmi dell’isola e delle grandi nicchie della parete cucina attrezzata, le superfici vetrate di separazione tra pranzo e cucina e di rivestimento delle armadiature e delle pareti cucina si mischiano in un unico gioco di riflessioni delicate che coinvolgono, oltre a loro stessi, anche gli arredi interni, le persone e il mondo esterno.
Ugo La Pietra nel suo saggio Il mondo meraviglioso di Gio Ponti si riferisce allo stesso Ponti scrivendo: “Mi sembra che Ponti ancora oggi si possa ricordare e apprezzare per […] il rigore nella progettazione degli oggetti industriali […] il ricostruire la purezza originale del rapporto tra forma e funzione non deriva dalla funzionalità, ma deriva da una vera e propria nostra esigenza di critica estetica e di civiltà intellettuale e direi quasi morale, per necessità mentale di riportare gli oggetti a quella che avrebbe dovuto essere la loro forma vera originaria”, ma anche per la fantasia. Così Ponti stesso si riferiva a questa categoria “[…] io credo che ogni mobile pur essendo sempre funzionale – le funzioni del mobile sono varie e fra di esse c’è quella di piacere – deve interessare la fantasia di chi lo disegna e di chi lo guarda”.
La fantasia e anche un po’ la voglia di divertire e divertirsi hanno guidato Metrogramma nell’idea di realizzare per l’arredo della cucina forme scultoree senza dimenticare quella necessità mentale di manifestare il vero lato funzionale delle cose.

Credits

 Milano
 Privato
 09/2017
  35
  145'000
 arch. Andrea Boschetti, arch. Cecilia Gozzi, ing. Francesco Betta, arch. Annalisa Mauri
  arch. Ana Lazovic, arch. Andrea Casazza
 Respedil S.r.l (Milano)
 -
 SCIC S.p.A. - Cucine d'Italia (Parma)
 (C) Metrogramma

Curriculum

Metrogramma è uno studio internazionale di architettura, urbanistica ed interior design. Nasce nel 1996 come gruppo di lavoro e ricerca costituito da alcuni giovani architetti ricchi di spirito critico e desiderio di sperimentazione guidati da Andrea Boschetti (Bolzano,1969) ed Alberto Francini (Firenze, 1969). Tra i progetti più noti ci sono gli scenari di densificazione urbana per lo sviluppo di Bolzano “Habitat BZ 2001” (Medaglia d’Oro Architettura Italiana) ed il PGT di Milano (2011), piano urbanistico che è attualmente in vigore; le residenze Domus Malles (Premio INARCH 2010), il progetto per la nuova sede della Regione Lombardia (2003) e “Scalo Milano City Style” (Premio The Plan Award 2017), un quartiere commerciale orientato al mondo design, food, e fashion. Grazie al recente sodalizio professionale con il Gruppo Luxury Living si possono segnalare svariati progetti di interior design, in collaborazione con “brand” quali Fendi Home, Bentley Home, Bugatti Home, Trussardi Home..

http://www.metrogramma.com

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse

Tag
#Italia  #Milano  #Metrogramma (Metrogramma Milano S.r.l.) 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054