Laboratorio di Architettura Semerano/Toti Semerano - RESIDENZA SANSOVINO
  1. Home
  2. Award 2018
  3. Housing
  4.  

RESIDENZA SANSOVINO

Laboratorio di Architettura Semerano/Toti Semerano

future
Laboratorio di Architettura Semerano/Toti Semerano

Il progetto delle Residenze Sansovino comprende un insieme sistematico di interventi e di funzioni, non solo abitative, tenute insieme dal sistema organico del verde, pensato non come un abbellimento, ma come vera spina dorsale su cui si regge l’intero progetto. Attualmente sono in fase avanzata di completamento Il parco urbano ed il primo lotto di edilizia sociale, mentre sono in fase di progettazione definitiva i primi lotti di edilizia libera con il centro sportivo, e le residenze per anziani. EDILIZIA CONVENZIONATA: -CONCEPT ARCHITETTONICO Lo spazio esterno, da spazio senza qualità, quello non occupato dagli edifici si trasforma nel tessuto connettivo verde dell’intervento, ponendo in essere relazioni significanti tra gli edifici. Gli edifici stessi, in questa ottica, diventano quinte, scorci prospettici, sequenze visive da e verso il parco, con il risultato di trasformarlo da entità avulsa del tessuto urbano a parte integrante dello stesso, introducendo una continuità non solo visiva degli spazi verdi. -LA PIAZZA E IL FIUME VERDE La progettazione accurata degli spazi esterni consente di calibrare il posizionamento degli spazi commerciali e soprattutto degli spazi sociali. In tale sistema integrato la piazza principale si articola e intercetta i diversi flussi pedonali consentendo comunque comodi accessi , nelle diverse stagioni alle unità residenziali come agli spazi pubblici. EDILIZIA LIBERA: -CONCEPT ARCHITETTONICO Il filo conduttore del progetto di Arese è l’attenzione rivolta alla qualità degli spazi esterni, nella convinzione che un “fiume verde”, un elemento vivo dove forme e colori siano continuamente cangianti possa influire profondamente nella configurazione del costruito indirizzando il progetto verso un’architettura “verde”. Ribaltando i termini della percezione del costruito gli edifici si affacciano sulle rive di un fiume che in alcune parti si allarga al tal punto da rendere quasi invisibili tra loro le rive opposte. Risultato immediatamente leggibile è la frammentazione dell’intervento in tre parti che possono essere realizzate utilizzando soluzioni formali anche molto differenti tra di loro, riducendo la contiguità visiva del costruito e allo stesso tempo la sua ossessiva ripetizione. Questo risultato è stato ottenuto principalmente mediante la localizzazione nel centro dell’area di intervento dello spazio destinato ai servizi per lo sport e il tempo libero, pensato come affondato nel terreno. E’ stato dunque progettato un piano inclinato naturale, che diventa in parte copertura degli spazi interni. Altro aspetto importante di questa soluzione e che è possibile identificare fin da adesso una logica temporale nell’esecuzione dell’intervento. E’ stato adottato uno schema ad anello per la distribuzione dei garage perché consente di piantumare essenze arboree di grandi dimensioni negli spazi condominiali. Sopra alla soletta di copertura dei garage è stata prevista, per una profondità di un metro, la realizzazione di un manto vegetale che consente di piantare essenze di media dimensione. La percezione degli spazi esterni è quella di una continuità di verde in ogni parte dell’intervento. -PARCO Concept Verde Il nuovo insediamento ad Arese propone un luogo da abitare dove il verde diventa una presenza costante. La prima condizione da soddisfare è realizzare una situazione “Botanica” dove, a seconda delle essenze siano dimensionate delle aree di piantumazione adeguate allo sviluppo delle essenze arboree. Le linee guida proposte sono di realizzare una continuità di aree destinate alla piantumazione che diventino sistema, come un fiume con i suoi affluenti, che si sviluppa su tutta l’area. Nello stesso tempo alcuni “fiumi verdi” diventano dei traguardi visivi da e verso il parco. La distribuzione degli edifici è determinata, nel rispetto di altre esigenze specifiche dell’abitare, soprattutto da questo principio ispiratore che consentirà una presenza sempre maggiore del verde negli anni futuri.

Credits

 ARESE, MILANO
 Consorzio Sansovino
 
 51330
 Toti Semerano
 Stefano Antonello, Stefano Zanardi, Stefano Sabato, Salvatore Musarò, Ludovica Fava, Caterina Zaccaria, Iride Filoni, Andrea Michelon, Andrea Piscopo, Tommaso Gasparini
 NUMERIA S.G.R. s.p.a
 Progettisti Associati Architettura, Alfrino Pasetto,

Curriculum

Toti Semerano, architetto e artista, una professionalità versatile e multiforme che lo allontana dall'establishment contemporaneo, in un lavoro di continua sperimentazione tecnica e plastica. Utilizza con la stessa passione tecniche innovative e materiali tradizionali, per creare comunque forme inedite, aperte e suscettibili di continue trasformazioni, dialogando continuamente con lo spazio e la luce. Riconoscimenti recenti: vincitore "The Plan Award 2015 - categoria "Special Projects " - Pida 2012 -Premio alla carriera, Merit Award-concorso "Taiwan Towers Conceptual Design Competition" 2010, Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin 2009 Premio per la Cura degli Elementi di Dettaglio Architettonico.