Antonio Iascone Ingegneri Architetti - Complesso residenziale in Via dell'Arcoveggio, Bologna
  1. Home
  2. Award 2018
  3. Housing
  4. Complesso residenziale in Via dell'Arcoveggio, Bologna

Complesso residenziale in Via dell'Arcoveggio, Bologna

Antonio Iascone Ingegneri Architetti

Housing / Future
Antonio Iascone Ingegneri Architetti

L’area d’intervento è situata nella fascia peri-urbana della città di Bologna, lungo l’asse di Via dell’Arcoveggio, uno dei principali accessi al centro.
Il contesto è caratterizzato da un abitato disomogeneo alternato ad aree verdi ad uso agricolo.
Attualmente l’area è occupata da due edifici produttivi in disuso.
L’idea alla base del progetto è quella di “sollevare” l’edificato da terra per realizzare un’area verde pubblica e continua in grado di accogliere funzioni ricreative per il quartiere.
Sono state quindi scelte due tipologie edilizie: le torri, nell’area più vicina a Via dell’Arcoveggio, e le ville urbane, nell’area più arretrata e riparata.
L’intera area, grazie ad accessi puntuali ai margini e ad un interrato con funzione di parcheggio, è quasi completamente pedonale.

Le torri, per consentire al verde di proseguire senza interruzioni, presentano una struttura sospesa su un basamento di circa 5 m d’altezza, che riduce il contatto a terra al solo corpo tecnico-distributivo. In sezione, le stesse sono pensate come suddivise in settori con funzioni specifiche: il cuore distributivo-tecnologico, con funzione strutturale; una prima sezione dove si sviluppano le abitazioni; una sezione perimetrale con terrazze continue che possono essere utilizzate anche come zone d’espansione a seconda delle necessità degli acquirenti.
L’intero volume è poi rivestito da una “pelle” di frangisole e verde che va a uniformare i prospetti, esaltando il rapporto col verde circostante.
Dal punto di vista strutturale, i solai dei vari livelli si caratterizzano come “appesi” a delle travi estradossate in copertura.
La rotazione planimetrica delle torri ha la funzione di orientarne la vista verso le aree non edificate limitrofe, garantendo a tutti gli alloggi il miglior comfort visivo.

Le ville urbane reinterpretano il “lotto gotico” tipico del centro storico della città.
Si caratterizzano come edifici a tre livelli, con giardini privati e terrazze sulla copertura studiate per garantire privacy a ogni alloggio.

Gli spazi verdi presentano, infine, una grande libertà di spostamento e permettono di insediare varie attività ricreative (aree gioco attrezzate, aree di sosta, “salotti” all’aperto) che attualmente non sono presenti nel quartiere, dando all’intervento una funzione di riqualificazione dell’intera area. //


The project area is located in outskirts of Bologna, along the axis of Via dell'Arcoveggio, one of the main accesses to the city center. The context is characterized by a non-homogeneous inhabited area, alternated with green areas with agricultural use.
Currently the area is occupied by two disused industrial buildings.
The project concept is to "lift" the buildings from the ground in order to create a public green area that continues under them, with various recreational function.
Two types of buildings were chosen: “towers”, located in the area closest to Via dell'Arcoveggio, and “urban villas”, located in the most backward and sheltered area.
The entire area, thanks to limited access and a basement with parking function, is almost completely pedestrian.
The towers, in order to allow the park to continue without interruption, have a structure suspended on a base of about 5 m height, which reduces the contact on the ground to the only technical-distributive central core.
Looking at the vertical section, the towers are designed as divided into sectors with specific functions: the distribution-technological core, with also structural function; a first section where the houses are developed; an external section with continuous terraces that can also be used as expansion areas according to the needs of the flats owners.
The entire volume is covered with a "skin" of sunbreakers and vegetation that uniforms the facades, enhancing at the same time the relationship with the surrounding park.
From a structural point of view, the floors of the various levels are characterized as "hanging" from beams in coverage.
The planimetric rotation of the towers has the function of directing the view towards the neighboring non-built areas, guaranteeing all flats the better visual comfort.
The urban villas reinterpret the "gothic lot" typical of the historical center of the city.
They are characterized as three-level buildings, with private gardens and roof terraces designed to guarantee privacy for each unity.
Finally, the green areas have freedom of movement and allow the establishment of various recreational activities (equipped playgrounds, rest areas, outdoor "living rooms") that are currently not present in the neighborhood, giving the intervention a function of redevelopment of the entire area.

Credits

 Bologna
 
 7500
 Antonio Iascone
 Andrea Gadani, Paolo Chierici

Curriculum

Antonio Iascone nasce a Bologna nel 1960, dove si laurea nel 1985 in Ingegneria Edile. Negli anni successivi è ricercatore all’ICIE.
Nel 1988 fonda lo studio Antonio Iascone Ingegneri Architetti, caratterizzato da un approccio multidisciplinare al progetto, ad oggi composto da 12 professionisti tra ingegneri ed architetti. Un’idea di architettura come luogo di ricerca e relazioni ha portato lo studio a diverse collaborazioni con istituti di ricerca, consulenti e importanti studi di architettura internazionali. In particolare instaura una collaborazione stabile con il Dipartimento di Architettura e Pianificazione di Ingegneria di Bologna, oltre all’impegno in iniziative per la promozione dell’architettura, con particolare interesse per i suoi caratteri innovativi.
Negli ultimi anni lo studio ha ricevuto diversi riconoscimenti per i progetti e l’attività svolta.

Per approfondimento, si rimanda al sito www.antonioiascone.it.


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054