Davide Macullo Architects - SWISSHOUSE XXII
  1. Home
  2. Award 2018
  3. House
  4. SWISSHOUSE XXII

SWISSHOUSE XXII

Davide Macullo Architects

House / Completed
Davide Macullo Architects

SWISSHOUSE XXII, CASA UNIFAMILIARE A PREONZO, TICINO, SVIZZERA

SITUAZIONE

Il terreno che interessa il progetto si trova nella zona di estensione urbana a nord del nucleo di Preonzo, ai limiti della campagna. La particolarità dell’edificazione del paese sta in un nucleo storico ben definito e riconoscibile, attorniato da estese superfici verdi agricole. La ricchezza dell’immagine del contesto è sottolineata dalla presenza di volumi in pietra che rappresentavano l’operatività della collettività incentrata sull’agricoltura e l’allevamento. I vari lotti di terreno coltivato ospitavano questi volumi, prevalentemente di due piani, di supporto al lavoro, all’accoglienza del bestiame e al deposito di attrezzi e derrate.
Sul terreno in questione vi si trova uno di questi volumi che sottolinea il passato agricolo dell’area.

IL PROGETTO

Il progetto accoglie questa memoria storica per noi significativa e mantiene il volume esistente senza alterarne la scala. Le necessità di costruire una superficie abitabile maggiore che risponda alle necessità di una famiglia, vengono assecondate attraverso l’aggiunta di due ulteriori volumi che dialogano per dimensione e carattere con il volume esistente, creando un nuovo equilibrio generato dal carattere storico del luogo, ma con un linguaggio contemporaneo. I materiali utilizzati verranno scelti per accentuare questo legame. Il volume esistente del rustico viene mantenuto e ospiterà il soggiorno al piano terra che si estende a tutta altezza per sottolineare la qualità delle proporzioni di una costruzione eseguita artigianalmente.
Le restanti funzioni dell’abitazione si sviluppano nel modo seguente:
Al livello ±0.00 (257.30 m s.l.m.) verso nord troviamo l’accesso veicolare e pedonale all’abitazione. Nel volume a nord, all’interno (-0.30) troviamo l’entrata e la zona pranzo; in quello centrale la cucina, un bagno di servizio e la distribuzione verso il piano superiore, mentre nella costruzione già esistente ritroviamo il soggiorno.
Al livello +2.45 (259.75 m s.l.m.) si trova la zona notte, comprendente una camera da letto, una zona svago che si affaccia sul salotto sottostante e una sala da bagno. Questo piano, oltre che accessibile internamente, possiede un allacciamento con il giardino tramite una scala secondaria esterna.
Il piano interrato a quota -2.92 (254.38 m s.l.m.) comprende la zona già esistente sottostante il rustico. In essa ritroviamo la cantina esistente, dove un locale tecnico viene aggiunto per installare la pompa a calore.

I MATERIALI

I rustici erano costruiti interamente in pietra e appaiono come dei volumi compatti. I nuovi volumi riprendono questa compattezza attraverso il trattamento omogeneo delle superfici.
Il rivestimento delle strutture portanti incluse quelle del rustico sono interamente isolate e intonacate in color grigio e le coperture a falde rivestite in carta catramata ardesiata grigio chiaro. La scelta dell’isolamento esterno permette una coibentazione ottimale dell’edificio e rientra negli standard previsti dalla legge.

I serramenti sono a taglio termico in alluminio termo laccato e i vetri doppi isolanti.
Gli spazi esterni sono finiti a verde ad eccezione della zona ad est dell’edificio, nella quale la zona verde è intercalata a una zona minerale in ghiaia. L’accesso veicolare comprendente il parcheggio è asfaltato.

Credits

 Preonzo
 10/2013
 209
 703000
 Davide Macullo
 Michele Albeiro
 Ennio Ferrari - Impresa generale SA, Lodrino, CH
 Alexandre Zveiger, Lugano

Curriculum

Davide Macullo nasce a Giornico - CH nel 1965.
Studia arte, architettura e interior design in diverse scuole in Svizzera e a Berkley USA.
Nel 1990 Inizia la sua carriera nello studio di Mario Botta dove per 20 anni è responsabile di oltre 200 progetti internazionali. Membro del registro svizzero degli architetti REG A, nel 2000 fonda l'atelier Davide Macullo Architects. Le forme del suo lavoro sono atte alla ricerca dell'influenza positiva degli spazi sulla percezione e psicologia dell'individuo, promuovendo il dialogo fra le specificità del progetto, le tradizioni e i luoghi. Il suo motto è "disegnare dal contesto".
Attivo internazionalmente, il suo lavoro è stato pubblicato e più volte riconosciuto da premi sia in patria che all'estero. Con l'obiettivo di contribuire al dialogo tra arte, architettura e contesto ha recentemente creato una fondazione per la promozione dell'arte contemporanea e la realizzazione di opere in situ collaborando con artisti internazionali.

http://www.macullo.com/portfolio_page/swiss-house-xxii/


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054