Dario Castellino - IL CHIOSTRO CON LA CASA INTORNO
  1. Home
  2. Award 2018
  3. House
  4. IL CHIOSTRO CON LA CASA INTORNO

IL CHIOSTRO CON LA CASA INTORNO

Dario Castellino

House / Completed
Dario Castellino

L’edificio si trova in val Pellice nella provincia di Torino e fa parte di un nucleo rurale disposto alla sommità di un pendio montuoso esposto a Sud, composto da due volumetrie a valle ed una a monte.
Le case a valle, erano utilizzate in passato, a fini agricoli come abitazione civile e come fienile-deposito.
L’intervento ha voluto in primo luogo creare un’unità tra i diversi corpi di fabbrica, utilizzando come trait d’union i ballatoi esterni in legno in cui i montanti a tutta altezza sostengono le passerelle esterne protette da parapetti realizzati con listelli lignei disposti orizzontalmente. Tale espediente ha reso l’aspetto esteriore dell’impianto architettonico maggiormente omogeneo dal punto di vista cromatico e materico, utilizzando un linguaggio che ha rielaborato elementi tipici della tradizione rurale, come i classici balconi esterni delle cascine piemontesi, in un linguaggio contemporaneo che ben si relaziona con la preesistenza ed il contesto.
Allo stesso tempo si è venuto a creare un nuovo elemento di collegamento fisico tra i vari fabbricati, il quale permette di raggiungere i vari spazi dell’abitazione e della dependance rimanendo al coperto. Tale quinta lignea, caratterizzata da un gradevole effetto chiaroscurale creato dal forte aggetto dei tetti e dalla fitta listellatura, funge anche da fondale alla piccola piazzuola pavimentata in pietra che costituisce la corte centrale su cui si affacciano gli edifici a formare una sorta di “C”.
Il progetto ha previsto la ristrutturazione dell’unità abitativa esistente, mantenendo il piano terreno accessorio all’abitazione, con locali a deposito e lavanderia.
Al piano primo è stato realizzato un unico ampio locale destinato a cucina-soggiorno, oltre ad un bagno ed un ripostiglio.
Al piano sottotetto è stata realizzata la camera da letto con bagno e balcone.
I serramenti esterni, a grandi specchiature e disegno semplice, sono stati disposti sul filo interno delle murature senza l’aggiunta di persiane esterne.
Per migliorare la vivibilità interna del piano sottotetto sono state realizzate alcune nuove aperture, così come al piano primo sono state unite le aperture esistenti, ma tamponate, per creare una grande apertura di illuminazione e aerazione naturale della zona giorno.
La distribuzione interna tra i vari piani del fabbricato avviene mediante il nuovo ascensore presente sul lato nord e mediante una nuova scala interna sull’angolo sud-est.
Il progetto ha previsto nel dettaglio il rifacimento del pavimento del piano terra creando una nuova intercapedine aerata ventilata su “iglù” e pavimento in cemento elicotterato a vista.
Anche tra il piano terra ed il piano primo è stato rifatto l’orizzontamento composto da struttura in latero cemento, isolamento termo-acustico e pavimento in cemento elicotterato. In corrispondenza del balcone è stato lasciato il solaio a vista legno senza riempimento in cemento, non modificando la tipologia originaria.
Il tetto è stato rifatto con orditura principale e secondaria in travi legno sgrossato e copertura in lose recuperando quelle esistenti ed integrandole con altre simili. Si è previsto l’inserimento di opportuno isolamento, secondo le normative vigenti, nello spessore del tetto.
I muri esterni non sono stati modificati o rimaneggiati e la finitura superficiale è rimasta quella attuale a calce, mettendo in evidenza la tessitura originaria.

Credits

 LUSERNA SAN GIOVANNI
 06/2016
 520
 Arch. Dario Castellino
 Ing. Massimo Barotto, ing. Davide Burrato, Per. Ind. Flavio Giolitti, Arch. Matteo Ravera
 Massimiliano Valerio
 Arch. Dario Castellino

Curriculum

Dario Castellino è nato a Cuneo nel 1965 e si è laureato in architettura al Politecnico di Torino nel 1993. Nel 1994 ha fondato l’omonimo studio che si occupa di progettazione architettonica, restauro, riqualificazione paesaggistica, allestimento di spazi museali e recupero del patrimonio edilizio alpino.
Ha partecipato alla progettazione del quartiere fieristico e multifunzionale per il Comune di Cuneo, si è dedicato al recupero dell’ex-fabbrica di tessuti per la Galleria d’Arte Contemporanea Tucci Russo, al recupero della Fortezza Albertina a Vinadio, nel quale ha sede il museo Montagna in Movimento, alla valorizzazione del Castello di Linari, al recupero delle borgate Paraloup e Campofei, alla realizzazione del Museo dell’Arpa Victor Salvi, alla valorizzazione della Chiesa di San Paolo a Caraglio, alla costruzione della cantina vitivinicola Parusso di Monforte d’Alba e a decine di interventi di edilizia residenziale.

http://www.dariocastellino.it

Tag
#Shortlisted #Dario Castellino  #Italia  #Luserna San Giovanni  #Residenza  #Legno  #Pietra  #Copertura in pietra  #Facciata intonacata  #Involucro in legno  #Struttura in legno 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054