Diego Peruzzo - RESTAURO CONSERVATIVO DI VILLA CALDOGNO - Caldogno (VI)
  1. Home
  2. Award 2017
  3. Renovation
  4. RESTAURO CONSERVATIVO DI VILLA CALDOGNO - Caldogno (VI)

RESTAURO CONSERVATIVO DI VILLA CALDOGNO - Caldogno (VI)

Diego Peruzzo

Renovation  /  Completed
Diego Peruzzo
“I meriti amplissimi della vostra infinita cortesia (…..) sono per li molti singolarissimi beneficij (…..) che s’io non cercassi di rendermivi grato almeno c’ol dimostrarmene sempre ricordevole, son certissimo, che porterei pericolo di esser notato, e tenuto da tutti per discortese, e per ingrato” (Andrea Palladio, “I Quattro Libri”, dedica al Conte Giacomo Angarano).
L’Amministrazione Comunale di Caldogno ha avuto negli anni un particolare approccio verso l’architettura e in particolare verso il patrimonio storico che la caratterizza, basti pensare alla “Ristrutturazione degli annessi di Villa Caldogno” del 2002 ad opera di Umberto Riva e alla “Riqualificazione del Bunker dell’ultima guerra” del 2008 ad opera di Enrico Novello sempre nei pressi di Villa Caldogno per ricavare un “Laboratorio per l’arte contemporanea” .
E ora la scoperta dell’integro sistema idraulico palladiano che faceva funzionare la vita in villa nel ‘500 alimentata dalla “santa agricoltura”.
L’Amministrazione Comunale di Caldogno ha appoggiato tutta la fase preliminare della progettazione suggerendo modalità specifiche che hanno aiutato notevolmente l’esito finale del progetto di restauro conservativo di Villa Caldogno ormai “sott’acqua” per il rialzo della falda dopo le alluvioni “epocali” del novembre 2010.
La straordinaria partecipazione della popolazione della città all’evento inaugurale ha dato all’Amministrazione Comunale la certezza di avere fatto un “lavoro collettivo” verso la rigenerazione urbana, vista la centralità della villa, verso l’ambiente, ultimo intervento dentro la riqualificazione del parco storico, e infine economico essendo Villa Caldogno patrimonio UNESCO e ora motivo in più, dopo gli ultimi ritrovamenti, inserita tra le “curiosità culturali” del circuito internazionale.
Un lavoro quindi per la collettività di un luogo che diventa globale perchè, qui a Caldogno, ha preso forma l’“ARCHITETTURA PERENNE”.
L’idea iniziale era quella di “creare una platea in calcestruzzo di cemento armato per poter resistere alla pressione dell’acqua di falda sopra la quale stendere una doppia guaina impermeabile risvoltata sui muri in elevazione esistenti”.
Le sale interrate erano quindi previste per esposizioni culturali temporanee. Durante i primi scavi, dopo aver tolto i pavimenti in piastrelle di “cotto” sbriciolate dall’umidità, è emerso il più INTEGRO SISTEMA IDRAULICO inventato dal Palladio, oggi esistente in Veneto, per far funzionare la vita in villa nel ‘500.
Così ora l’interrato palladiano nella parte centrale mostra se stesso come “spettacolo” archeologico mentre le altre sale sono adibite ad esposizioni temporanee.
Muniti di molti studi e di una dose di “serendipità” abbiamo attraversato questo intervento con il “lume” delle parole del Palladio contenute nei Quattro Libri: “Le cantine si deono fare sottoterra, rinchiuse, lontane da ogni strepito e da ogni humore e fettore, e devono avere il lume a Levante, overo da Settentrione, percioche, avendolo da altra parte, ove il sole possa scaldare , i vini, che vi si porranno dal calore riscaldati , diventeranno deboli, e si guasteranno”.

Credits

 CALDOGNO
 ITALIA
 COMUNE DI CALDOGNO
 03/2016
 650 mq
 DIEGO PERUZZO - ALESSANDRO CAVALERI
 DIEGO PERUZZO - ALESSANDRO CAVALERI
 MAROSO IVO ENZO S.R.L. – Via Marsan – MAROSTICA (VI)
 LUCA CARRETTA - VINICIO GUERRA - ROBERTO LISSA

Curriculum

Diego Peruzzo nasce nel 1952 a Priabona (Vicenza), si laurea allo IUAV di Venezia nel 1977 con Luciano Semerani.
Nel 1989 è finalista al Premio Internazionale di Architettura Andrea Palladio.
Nel 1996 e nel 2002 espone alla Biennale di Venezia alla Mostra Internazionale di Architettura (“Giovane Architettura Italiana” 1996 e “Lonely Living” 2002).
Nel 2008 ha vinto il Premio AREA (“Architettura sostenibile” e “Qualità del recupero”).
Nel 2013 ha realizzato la nuova Scuola Elementare di Zugliano (Vi) assieme allo studio 5+1AA di Genova e Alessandro Cavaleri, ampliamente pubblicata in riviste italiane e straniere.
Nel 2016 ha concluso il restauro di Villa Caldogno di Andrea Palladio (1545) “scoprendo” l’integro sistema idraulico palladiano assieme all’architetto Alessandro Cavaleri (1974)

Tag

#Finalist #Italia  #Pietra  #Edificio pubblico  #Diego Peruzzo  #Caldogno 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.