Susanna Nobili Architettura - SNA - CASA AIDAN
  1. Home
  2. Award 2016
  3. Villa
  4. CASA AIDAN

CASA AIDAN

Susanna Nobili Architettura - SNA

Villa / Completed
Susanna Nobili Architettura - SNA

RELAZIONE PROGETTO
CASA AIDAN, PORTO RAFAEL SARDEGNA

Poche altre cose come il tempo riescono a rendere, talora, un’architettura -ma anche una forma- altro, e molto di più da ciò per cui era stata intuita. Come se alcuni “accadimenti” naturali e persino l’ingiuria, appunto, dello scorrere del tempo, avessero come compito primo il perfezionamento di ciò che in realtà era magari appena suggerito dal manufatto in sé. E lungo le coste di questo nostro paese ma anche altrove, in Grecia ad esempio o immersi nel paesaggio mediterraneo, resti di antiche dimore affacciate sul mare e ripiene d’aria e di luce, sono state e restano un inequivoco segnale e un indirizzo fortemente espressivo. Ed è ciò a cui si riferisce questo progetto quando, tra la roccia sarda e al cospetto d’un paesaggio inimitabile, cerca di esemplificare e ripercorrere… Come la sezione di un mitilo: attraverso continue brecce verso l’esterno e conseguenti ripiegamenti all’interno. Cosicché non si tratti più solo di aprirsi ad un panorama, quanto piuttosto quello di inglobarlo: con pause di solidità tra fratture e improvvise conquiste di atmosfera. Attorno ad un’asse –la corte interna- col dipanarsi di un’interminabile e mai compiuto svolgersi di introspezione e di estroflessione. Mediante una materia quanto mai asciutta, sobria, proprio come una conchiglia nel suo ravvolgersi: raccogliendo spazio e determinandolo. Un’essenziale pellicola sensibile con la ragionevole possibilità di spalancarsi per poi contrarsi. Provvisoriamente, sommessamente: come si trattasse di un modo più leggero e riservato per poggiarsi al suolo. Cosicché anche i colori di queste superfici non appartengano al peso e alla gravità della materia ma piuttosto alla leggerezza del velario. Il suolo pertanto sarà unico e sintetico, in ogni momento che un’ architettura simile voglia poter suggerire intanto che la roccia lo genera e lo determina. Né alcun elemento esterno vive se non in quanto continuazione di una sua identità interna. E viceversa.
Si è cercato insomma di non dare spazio ad alcuna tipologia che non fosse la sola necessità di rapprendere atmosfera mediante materia costruttiva . Uno spazio che non esiste al di fuori del suo continuo rimando tra interno ed esterno; sopra e sotto. E ogni possibile direzionalità... Fragilmente esposti al tempo. Già dal tempo segnati. In un tentativo di non voler mai suggerire qualcosa di compiuto, definitivo e immutabile. Spazio dunque frammentato; e nella limitatezza dell’area e della circostanza continuamente riutilizzato, ripreso, risemantizzato. Quasi che abitare in un simile luogo fosse di per sé motivo di gioia: con appena qualcosa attorno e sopra e sotto; purché non fosse mai, persino riparo, ma unicamente partecipazione continua a quella bellezza e quello spazio.

Credits

 Porto Rafael, Sardegna
 04/2006
 150
 Susanna Nobili Architettura
 Jacopo Maggio, Roberta Fusaro, Andrea De Carli (maquette)
 ARA Costruzioni s.n.c. Viddalba (SS)
 strutture: Ing. Leonardo Arezzini; verde e sistemazioni esterne: Monique Pelegry
 courtesy SNA - Luigi Filetici

Curriculum

Susanna Nobili inizia l’attività di progettazione nello studio di Pier Luigi Nervi durante gli anni universitari. Si laurea a Roma nel 1976. Nel 1984 redige il progetto per quattro edifici per abitazioni ed uffici a Città del Guatemala (U.S.A.), dove viene inserita la nuova sede della Cancelleria dell’Ambasciata Italiana in Guatemala. Nel 1990 con C. Dardi segue il progetto del restauro di Palazzo Poli e della Calcografia Nazionale in Roma, nuova sede dell’Istituto Nazionale per la grafica. Nel 1992 con Gae Aulenti segue il progetto di ristrutturazione per il nuovo Museo dell’Energia in Roma. Nel 1993 vince, insieme a P. Sartogo e N. Grenon, il Concorso Nazionale per la Nuova sede della Cancelleria dell’Ambasciata Italiana a Washington D.C. L’edificio, completato nel 2000 riceve numerosi premi. Nel 2008 partecipa alla terza Biennale di Architettura di Pechino e a partire dallo stesso anno ricopre il ruolo di docente al Master in Interior Design presso lo IED di Roma.

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054