Giuseppe Tortato Architects - AB MEDICA CERRO MAGGIORE
  1. Home
  2. Award 2016
  3. Office
  4. AB MEDICA CERRO MAGGIORE

AB MEDICA CERRO MAGGIORE

Giuseppe Tortato Architects

Office  /  Completed
Giuseppe Tortato Architects

Ispirato agli scafi delle imbarcazioni super veloci, il progetto per la nuova sede di AB Medica esprime la dinamicità e l’innovazione di un gruppo all’avanguardia nella ricerca unito all’attenzione per il risparmio energetico e al benessere psicofisico dei lavoratori. Un edificio “veloce” e funzionale ma al tempo che rappresenta, nelle sue forme, le attività che contiene. Ecosostenibilità, industria, creatività e sperimentazione, esposizione solare, inquinamento acustico autostradale, benessere dei lavoratori sono i punti principali del progetto creato su misura per il committente. Un’icona che trasmette un senso di potenza tecnologica e dinamismo che ben rappresenta l’azienda ma anche un’esperienza che ha migliorato la qualità di vita dei suoi fruitori.
La velocità e dinamicità della vicina autostrada sono traslate in un’architettura che si ispira al mondo raffinato e tecnologicamente evoluto dei motoscafi super veloci. La conformazione del lotto e i vincoli autostradali, hanno guidato il disegno di una forma triangolare simile a uno scafo nautico che scivola tra colline artificiali con funzione di isolamento termico e acustico dell’insieme.
Il verde si integra come parte inscindibile dell’architettura diventando materia stessa della costruzione che contribuisce al suo isolamento e alla qualità di vita degli utilizzatori. Il volume scolpito alla base da grandi setti inclinati delle facciate ventilate continue, realizzate con il sistema StoVentec R, che integrano le funzioni di isolamento e risparmio energetico, si libera al piano superiore in un elemento più aereo e luminoso, definito da una piastra solidale alla costruzione prefabbricata sottostante ma svincolata strutturalmente. In questo piano libero e totalmente vetrato, sono distribuiti gli uffici open space dove gli elementi strutturali vengono limitati attorno a patii triangolari e lungo il perimetro irregolare. Il tetto, a sua volta ruotato in funzione dell’orientamento solare rispetto alla sagoma obbligata del piano terra, è dotato di forti aggetti con funzione di schermatura solare e caratterizzato dalle bucature triangolari dei patii che garantiscono il confort di un’illuminazione naturale diffusa a tutto il piano operativo. Un’impiantistica all’avanguardia che sfrutta anche la geotermia come energia rinnovabile con un sistema ibrido di pompe di calore fornite da Clima Veneta: una pompa di calore del tipo polivalente acqua-acqua, con sfruttamento dell’acqua di falda ed una pompa di calore del tipo polivalente aria-acqua con sfruttamento della componente termica dell’aria. Lo sfruttamento dell’acqua di falda per la climatizzazione degli ambienti mediante pompe di calore ad alto rendimento è ottimizzato grazie alla presenza di una riserva idrica antincendio. Inoltre l’acqua di falda alimenta anche il sistema di irrigazione della vasta area verde. L’illuminazione naturale al piano uffici, nelle varie condizioni stagionali, è garantito da un corretto orientamento delle facciate e da un calibrato uso degli aggetti rispetto a pareti quasi totalmente vetrate. L’uso del vetro è ponderato, in accordo con una classificazione energetica elevata, pur rimanendo elemento di pregio e fortemente caratterizzante l’ambiente di lavoro. Lo studio e la realizzazione dell’illuminazione interna ed esterna è stata gestita in stretta collaborazione con lo staff di progettazione Zumtobel che ha fornito tutti i corpi illuminanti sia per gli spazi ad ufficio che per gli spazi tecnici ed i depositi.

Credits

 Cerro Maggiore - Milano
 AB MEDICA S.P.A
 07/2015
  9
 
 Giuseppe Tortato
 Project Manager: Giorgia Celli, Design Team: Giorgia Celli, Elena Fantoni, Matteo Noto (Parametric design), interior designer Cristina Sipala
 Maurizio Montagna

Curriculum

Nato a Venezia nel 1967, si laurea presso il Politecnico di Milano per poi trasferirsi all’università di Amherst nel Massachusetts; qui collabora con un allievo di Paolo Soleri alla realizzazione di edifici pubblici e privati secondo i principi dell’architettura bioclimatica.
Rientrato a Milano, dopo una collaborazione con Dante Benini si associa allo studio Milano Layout fino a diventarne il co-titolare. Nell’ultimo decennio è stato l’ideatore dei principali progetti dello studio nell’ambito Real Estate. Nel 2013 fonda Giuseppe Tortato Architects, nuovo contenitore con cui proseguire l’attività sin qui sviluppata.
Ha realizzato per Beni Stabili SGR il concept del Green Business Hotel di Milano e l’Hotel Metropole di Parigi per GVA Redilco, vincitore Hospitality Award 2010. Oltre a Morimondo 23 e La Forgiatura da poco completati, le sedi delle società Ab Medica e Temporary, lo sviluppo residenziale Parco Mare a Trieste, sono gli interventi più rilevanti attualmente in costruzione.

http://www.giuseppetortato.it

Community Wish List Special Prize

Contribuisci con il tuo voto

Votazioni chiuse

Tag
#Finalist #Europa  #Italia  #Calcestruzzo armato  #Vetro  #Uffici  #Facciata ventilata  #Facciata vetrata  #Schermatura solare  #Giuseppe Tortato  #Maurizio Montagna  #The Plan Award  #Cerro Maggiore 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054