Yabuli Entrepreneurs’ Congress Center, tra architettura e land art
  1. Home
  2. Architettura
  3. Yabuli Entrepreneurs’ Congress Center, tra architettura e land art

Yabuli Entrepreneurs’ Congress Center, tra architettura e land art

L’edificio, ispirato alle forme di una tenda, si mimetizza nella topografia del territorio e nel bianco della neve

MAD

Yabuli Entrepreneurs’ Congress Center, tra architettura e land art
Scritto da Redazione The Plan -

La cittadina di Yabuli, situata nella provincia di Heilongjiang, nella Cina orientale, è una nota località turistica per gli sport invernali: il suo comprensorio sciistico dispone di 35 km di piste e 11 impianti di risalita dedicati allo sci e allo snowboard ed è il più grande centro per appassionati di sport invernali del Paese.

Le montagne che lo circondano arrivano poco oltre i 1.000 metri, caratterizzate da un’orografia dolce e arrotondata, senza grandi picchi e avvallamenti, ma con declivi morbidi e dolci. Alle pendici di queste montagne è stato di recente completato il Yabuli Entrepreneurs’ Congress Center, costruito su progetto di MAD Architects.

Lo studio, già noto a livello internazionale per il suo stile tipico – un’architettura parametrica, che gioca con linee morbide e forme organiche, evidenziate dalla modulazione del bianco delle superfici opache e delle trasparenze delle vetrate – ha firmato un progetto con una tettonica articolata e precisa che interpreta la topografia del paesaggio: le linee ondulate della copertura, rivestita in pannelli di alluminio bianco, ricordano infatti lo skyline delle montagne innevate, mentre la texture dei pannelli richiama la neve fresca che si appoggia sulle superfici.

 

>>> Scopri anche la telecabina di Pila, a forma di stella alpina.

 

Una tenda nella neve, un falò per proteggersi dal freddo

Yabuli Entrepreneurs’ Congress Center, MAD Architects ©MAD Architects

Il Centro Congressi, che si sviluppa su una superficie coperta di 16.000 m2, è pensato per ospitare l’evento annuale del CEF – China Entreprenurs Forum – ma anche il Museo degli Imprenditori Cinesi. Al suo interno si trovano una biblioteca, sale espositive, sale conferenze e aule multifunzionali.

Le immagini di una tenda e di un falò sono state di ispirazione per MAD Architects nella definizione della composizione progettuale: dall’esterno, l’architettura appare infatti come una grande tenda bianca che abbraccia il paesaggio, confondendo i propri contorni nelle linee della neve. Di notte, la luce che filtra dalle grandi vetrate di facciata e dal lucernario in copertura fanno sì che il centro congressi sembri un grande fuoco, attirando così i visitatori per proteggersi dal freddo. Inoltre, lo sporto della copertura rispetto alla sagoma dell’edificio – di 20 metri – offre un riparo dalle intemperie, enfatizzando l’idea di un abbraccio.

 

>>> Leggi anche l’articolo dedicato all’asilo nido Clover House in Giappone di MAD Architects.

 

Architettura e paesaggio: un eterno sodalizio

Yabuli Entrepreneurs’ Congress Center, MAD Architects ©MAD Architects

L’architettura si compenetra con il paesaggio, seguendo le linee del naturale declivio ed entrando all’interno della collina nel livello inferiore, dove sono alloggiati il parcheggio, i vani tecnici per gli impianti e una sala conferenze.

Gli ingressi sono disposti su più livelli, permettendo l’accesso al centro da diversi punti della collina: l’ingresso principale si trova sul lato est, a piano terra, mentre un secondo ingresso è posizionato sul lato opposto, a ovest, al secondo piano.

Entrando, il visitatore è inondato dalla luce che proviene dall’ampio lucernario in sommità: una grande feritoia ovale che fa da spina dorsale e da linea direttrice della composizione e la cui struttura portante ricorda proprio la forma delle ossa dorsali. Le superfici dell’atrio sono rivestite di legno: ogni curva, ogni forma è rivestita da questo elemento. L’effetto visivo è straordinario e il contrasto tra il calore degli interni e il bianco gelido dell’esterno è di forte impatto. L’ingresso può fungere da spazio temporaneo per mostre, eventi ed esibizioni: in quest’ottica è stata posta grande attenzione anche alla progettazione acustica, la cui qualità è garantita dall’installazione di pannelli di legno con microperforazioni.

La sala conferenze principale è uno spazio interamente libero da colonne portanti: il grande schermo LED che fa da sfondo alla sala può essere aperto, per lasciare spazio alle vetrate che danno sul paesaggio circostante.

 

>>> Scopri il West Gate di MIND Milano: tra gli studi partecipanti, anche MAD Architects.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Credits

Location: Yabuli, China
Architects: MAD Architects
Client: China Entrepreneur Forum
Building Area: 16.198 m2 
Complection: 2020

Principal Partners in Charge: Ma Yansong, Dang Qun, Yosuke Hayano
Associate Partners in Charge: Liu Huiying, Tiffany Dahlen
Design Team: Li Guangchong, Sun Shouquan, Deng Wei, Song Chi, Zhang Xiaomei, Huai Wei, Zhao Meng, Wang Shuobin, Zhang Yanru, Yuki Ishigami, Xiao Ying, Tian Jin
Executive Architects: China Architecture Design & Research Group
Façade Consultant: RFR Shanghai, Kighton Façade Consultant
Landscape Architects: BJF International Design
Interior Design Consultant: Shanghai Xian Dai Architectural Decoration & Landscape Design Research Institute
Lighting Consultant: Brandston Partnership Inc.
Signage Consultant: Dongdao Creative Branding Group
Acoustics Consultant: Beijing Tsinghua Tongheng Urban Planning & Design Institute
LEED Consultant: AECOM Beijing

Images: ©MAD Architects

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054