Vodafone Village
  1. Home
  2. Architettura
  3. Vodafone Village

Vodafone Village

Scritto da Redazione The Plan -
Il Vodafone Village di Milano, nuovo quartier generale di Vodafone Italia, è un complesso progettato da Gantes e Morisi e realizzato da Ediltecno Restauri, risultato del recupero di un’ampia area industriale dismessa confinante con una zona residenziale e circondata da aree verdi. Il Village comprende nel suo insieme quattro edifici, tre destinati a uffici e uno adibito a spazi collettivi. I tre corpi principali, completamente vetrati e collegati attraverso ponti sospesi, anch’essi vetrati, si articolano attorno a un cortile centrale. L’intero complesso comprende piazze e percorsi connessi al tessuto residenziale circostante, ponendosi come luogo di incontro e socialità per l’intera comunità. L’intervento costituisce una sorta di cittadella, entro la quale lavorano tremila persone, dotata di una mensa da 800 posti, 9 aule per la formazione e un teatro da 400 posti. Benessere e qualità del lavoro sono tra i principi ispiratori della progettazione. Gli interni, realizzati da Dante O. Benini & Partners Architects, prevedono open space concepiti nell’ottica di favorire una filosofia del lavoro capace di ispirare benessere e spirito collaborativo. Innovazione, risparmio energetico, attenzione all’impatto ambientale caratterizzano l’intero intervento, dotato in copertura di un giardino fotovoltaico (65 pannelli solari per 800 mq di superficie) e di un sistema di recupero delle acque piovane. Le tamponature cieche delle facciate e l’intera pavimentazione sono state inoltre realizzate utilizzando un cemento fotocatalitico in grado di abbattere le sostanze inquinanti presenti nell’aria. All’alimentazione energetica del Vodafone Village provvede una centrale di trigenerazione ad alto rendimento con potenzialità di 3.354 kWe, 9,985 kWt e 7.800 kWf; questa consente un notevole risparmio energetico, quantificabile in circa 1.000.000 m³ di gas naturale l’anno, pari a 2000 t l’anno di CO2 non immessa in atmosfera. Al gruppo di cogenerazione a metano (3.354 kW) basato su un motore endotermico alternativo a ciclo Miller, fanno da supporto tre caldaie a condensazione Viessmann Vitomax 200 LW. Le caldaie hanno una potenzialità utile di 2300 kW ciascuna e intervengono nel caso di eventuali fermi macchina del cogeneratore, o qualora sia necessario coprire eventuali punte di assorbimento. L’impiego della tecnica della condensazione e di tecnologie d’avanguardia consentono di raggiungere rendimenti particolarmente elevati (fino al 95%). L’impianto si completa con una centrale frigorifera composta da un assorbitore al bromuro di litio (1800 kW), oltre ad altri quattro gruppi frigoriferi (2000 kW ciascuno) con inverter. Le centrali sono ubicate al secondo livello interrato e sono prediposte per l’installazione di un secondo cogeneratore e di un altro assorbitore.

Viessmann
Via Brennero, 56
I - 37026 Balconi di Pescantina (VR)
Tel. +39 045 6768999
Fax +39 045 6700412
E-mail: info@viessmann.it
www.viessmann.it

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054