Villa F a Giarre - SCAU Studio
  1. Home
  2. Architettura
  3. Villa F a Giarre

Villa F a Giarre

SCAU Studio

Scritto da Francesco Pagliari - 1 luglio 2015

In un paesaggio che si riferisce all'Etna e al mar Jonio in quanto termini visuali d'orientamento, il progetto della villa si dispiega con molteplicità d'intenti: abbracciare vedute ampie attraverso vetrate a tutt'altezza e con la mediazione di logge curvilinee; introdurre dialoghi seducenti fra i materiali e le tessiture delle pareti, fra aspre configurazioni in lastre lapidee e morbidezza di intonaci (con un ruolo importante affidato alla pietra lavica della tradizione costruttiva locale, forzandone l'uso in una dimensione tettonica e decorativa); intersecare il manufatto architettonico con una presenza dilatata del giardino, progettando il consolidamento di relazioni “paesaggistiche” anche alla scala più minuta e diretta, quella di stretta pertinenza dell'edificio, verso una superficie in cui la vegetazione, mediterranea e decorativa, forma un costante e certo termine di riferimento.
La villa si assesta su un terreno in declivio, inserendo le differenze di quota nell'idea complessiva dell'abitare: il piano seminterrato e il piano superiore si distendono sinuosamente nella superficie del lotto, per identificare percorsi nell'orientamento visuale e paesaggistico, per delineare zone distinte nell'assetto dell'abitazione. Elemento geometrico di riferimento diviene l'uso di pareti curvilinee, che forniscono spunto per formare quinte variabili, in cui la geometria curva proietta un rilievo dinamico, sia nell'assecondare ed accompagnare i dislivelli nel terreno, sia nel correlarsi alla vegetazione, formando recessi meditativi.  Allo stesso modo, l'interazione fra nuclei volumetrici a parallelepipedo e pareti curvilinee dischiude la formazione di spazi interni complessi: la dilatazione degli spazi di soggiorno, che possono conglobare anche la zona cucina, sfocia nella loggia curvilinea, nell'incrocio e nella concentrazione delle direzioni visuali, individuando un sottofondo “teatrale”, che si concentra verso un palcoscenico naturale, formato di aria e luce. Il progetto della villa opera così sulla compresenza di architettura e natura: l'edificio innesta rapporti biunivoci, racchiudendo nuclei, esplicitando vie di fuga prospettiche, incorniciando volumi che si contrappongono e separano. Un muro di cinta in cemento a vista perimetra il lotto, con un grande cancello a lamine in acciaio cor-ten; all'interno del giardino, muri in pietra, camminamenti segnati da lastre in pietra lavica, superfici pavimentate in una tessitura di materiali lapidei compongono una geografia di spazi articolati e pregiati, che si relazionano alla villa. 
Gli spazi interni propongono accenti diversificati: gli ambienti di soggiorno si dilatano con una misura d'apertura che orienta l'alloggio; per contrapposizione, la ricerca di riservatezza e separazione si concentra nelle zone notte; il volume a nicchia, che contiene e cela la scala, diviene un'interpunzione, un frammento funzionale.

Francesco Pagliari 

Luogo: Giarre, Catania
Committente: Privato
Anno di Realizzazione: 2013
Superficie Costruita: 280 m2
Architetti: Scau Studio − Angelo Vecchio Design Team: Antonella Virzì
Direzione Lavori: Scau Studio − Angelo Vecchio
Impresa di Costruzione: Co.Gi.F. Coop - D'Aquino N.

Consulenti
Strutture: Carmelo Lanzafame

Fornitori
Serramenti: Cardillo Serramenti, ASA Società Cooperativa
Opere in marmo: Trombetta Marmi

Fotografie: 1/9 © Scau Studio, 10/12 © Ram Giner, 13/15 © Moreno Maggi

 

Scau Studio
Scau Studio è stato fondato nel 1980 come studio di progettazione architettonica e urbanistica. Dal 2002 viene certificato il Sistema Qualità ISO 9001.
La sua filosofia è di tipo multidisciplinare che ha potuto concretizzare negli anni attraverso un’elevata capacità nei settori dell’architettura, del restauro, dell’arredamento e del paesaggio. I partners, Angelo Di Mauro, Angelo Vecchio, Koncita Santo, Alfio Cavallaro, dispongono di uno staff di architetti, ingegneri e tecnici specializzati.
Il team di professionisti fonde l’esperienza maturata negli anni con le più innovative ricerche tecnologiche per la produzione e l'esecuzione delle opere, sia private che pubbliche, dalla progettazione alla realizzazione.
Obiettivo è quello di evolvere e adattare l’iter progettuale, utilizzando le tecnologie più innovative, trovando la giusta e unica soluzione per ogni sfida architettonica, guidando i clienti attraverso la complessità del processo decisionale per materializzare la comune visione.
Scau studio ricerca una costante integrazione tra le opere ed il paesaggio circostante mediante la profonda comprensione del patrimonio locale e degli elementi che lo caratterizzano, creando spazi aperti pieni di luce con una forte connessione con gli esterni e scegliendo tecnologie sostenibili che minimizzano l’impatto ambientale.


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054