Villa FG, un’architettura che scopre risorse e potenzialità della città diffusa padovana
  1. Home
  2. Architettura
  3. Villa FG, un’architettura che scopre risorse e potenzialità della città diffusa padovana

Villa FG, un’architettura che scopre risorse e potenzialità della città diffusa padovana

Un’estensione della preesistenza rurale protesa verso lo spazio agricolo

depaolidefranceschibaldan architetti

Villa FG, un’architettura che scopre risorse e potenzialità della città diffusa padovana
Scritto da Redazione The Plan -

Nella fitta urbanizzazione della pianura intorno a Padova, in quel territorio spesso descritto come città diffusa, si trovano giustapposti terreni agricoli, borgate rurali, capannoni, villette dagli anni Sessanta e Settanta, lottizzazioni residenziali dei decenni successivi. È in questo contesto, stratificato e complesso, non sempre attraente, che lo studio depaolidefranceschibaldan architetti si è occupato di un progetto residenziale, Villa FG, capace di tenere insieme preesistenza rurale, natura e contemporaneità.

Il progetto, chiuso tra due ambiti edificati e aperto verso la campagna, si sviluppa dal recupero di un’architettura rurale e dalla demolizione di un volume contiguo costruito negli anni Sessanta, privo di qualità formali. A partire dalle esigenze espresse dalla committenza, il nuovo volume si configura come un’estensione della preesistenza rurale protesa verso lo spazio aperto agricolo.

Seppure in aderenza all’edificio esistente, ristrutturato recuperandone i caratteri storici del contesto agricolo con mattoni a vista e copertura in coppi a doppia falda, la nuova addizione adotta materiali e linee nettamente contemporanee: all’antica parete in mattoni si accosta un nuovo parallelepipedo in calcestruzzo a vista, leggermente arretrato rispetto al filo di facciata e capace di definire un nuovo insieme organico e coerente.

Il nuovo intervento si compone di due corpi uniti da una galleria vetrata, la quale li collega creando un asse continuo dall’ingresso al soggiorno. La parte verso strada si distribuisce su due livelli e ospita i servizi e la zona notte: la facciata pubblica, in calcestruzzo al piano terra e in legno al primo piano, risulta quasi ermetica per poi aprirsi verso l’interno della corte con vetrate e una profonda loggia al livello superiore.

Una volta entrati e percorsa l’intera galleria vetrata che costeggia il giardino e che ospita una lunga libreria in legno di betulla, si giunge nello spazio che ospita la zona giorno, un open space con cucina e soggiorno sviluppato su un unico livello e proteso, da una parte, verso il paesaggio rurale con un’ampia vetrata, dall’altra, verso la corte interna, come un diaframma completamente apribile e attraversabile.

 

I materiali e il dialogo con il paesaggio

Villa FG, depaolidefranceschibaldan architetti ©Karina Castro, courtesy of depaolidefranceschibaldan architetti

Calcestruzzo, legno e vetro sono i materiali che vengono declinati in diverse lavorazioni e pattern, sia all’interno sia all’esterno. Il calcestruzzo si trova in tre diverse forme: liscio con l’impronta della casseratura a tavolette per le facciate, lisciato per le pavimentazioni interne, lavato con inerte a vista per quelle esterne. Per quanto riguarda il legno, il larice viene utilizzato per le superfici esterne, la betulla per gli arredi interni disegnati su misura.

Le vetrate si aprono ampie verso la corte interna e verso lo spazio aperto a sud, mentre i prospetti laterali privi di aperture proteggono la riservatezza della vita famigliare: un’alternanza che rispecchia quella tra il carattere centripeto della corte e lo sviluppo assiale della configurazione planimetrica a suo bilanciamento.

L’intervento dello studio associato depaolidefranceschibaldan architetti introduce in un contesto urbanizzato, un elemento di contemporaneità in grado al tempo stesso di inserirsi all’interno di quel paesaggio, migliorandolo, e di scoprirne risorse e potenzialità non ancora svelate.

>>> Scopri anche Villa BE, sempre a Padova.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Credits

Location: Padova, Italy
Architects: depaolidefranceschibaldan architetti
Client: Private
Area: 430 m2
Completion: 2021
Main contractor: Pajaro Costruzioni
Structural project: Giovanni Geromin
Plant project: Studio Termotecnico Zanon per. ind. Luca
Photography by Karina Castro, courtesy of depaolidefranceschibaldan architetti

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.