1. Home
  2. Architettura
  3. Villa di Cala Volpe, una scultura da vivere tra luce e mare

Villa di Cala Volpe, una scultura da vivere tra luce e mare

Sul promontorio di Abbiadori, in Sardegna, la struttura è un intreccio tra arte, design e natura

Fabio Mazzeo Architects

Villa di Cala Volpe, una scultura da vivere tra luce e mare
Scritto da Redazione The Plan -

La bellezza non è mai statica e univoca; muta nel tempo e nello spazio, modulandosi di volta in volta sulla base di relazioni profonde tra uomini, natura, architettura e tradizioni. La villa di Cala Volpe, firmata dalla studio Fabio Mazzeo Architects – che si è occupato anche degli interni – e adagiata sul promontorio sardo di Abbiadori, fonde in sé tutti questi tasselli fino a trasformarsi in una dimora-scultura rispettosa del territorio nel quale si inserisce, scomparendo a tratti nel suo profilo modellato dal vento. Ma i rimandi tra dimora e contesto territoriale sono costanti, tanto all’esterno quanto all’interno, con vetrate che lasciano entrare il blu del cielo e del mare, colori pastello per gli arredi e trame floreali a impreziosire l’interior. Arte, design e artigianato sono dunque racchiusi in questa villa in modo sapiente e delicato, mai esagerati e sotto riflessi diversi grazie ai giochi di luci e ombre che vanno a crearsi nel corso della giornata. Un approccio olistico all’architettura, come l’ha definito lo stesso Fabio Mazzeo, che ha anche aggiunto:

«Il nostro modo di progettare e realizzare affonda le radici in un ideale di bellezza italiana che non è mai statico, ma si traduce ogni volta in uno stile unico, modulato sui desideri del cliente. Ed è un traguardo che raggiungiamo coinvolgendo talenti e competenze trasversali; artisti, artigiani, decoratori, pittori e tanti altri creativi e progettisti in una visione olistica e organica dell’architettura».

 

Una villa dalle forme sinuose adagiata sul terreno

Villa di Cala Volpe, Fabio Mazzeo Architects ©Massimo Camplone, courtesy of Fabio Mazzeo Architects

Tra il verde della natura del promontorio di Abbiadori spiccano i toni chiari della villa di Cala Volpe, dominata da un travertino – che prosegue anche all’interno – nelle varietà navona, noce, sabbiato, bocciardato e lucidato. Ma la sua volumetria tende a mimetizzarsi con l’orografia del territorio, con le sue forme fluide a ricordare quasi le onde del mare che arrivano a riva.

Sviluppata su tre livelli e con una superficie di 1.300 m2, la struttura è immersa in un giardino a terrazzamenti di 5.000 m2 ed è aperta verso il mare con una piscina a sfioro anch’essa a gradoni. Ma ogni lato, oltre a presentarsi con una forma e con caratteristiche diverse, è affacciato su altrettanti panorami: il lato con piscina, rivolto verso Cala Volpe e le altre isole, si caratterizza per le ampie vetrate che collegano l’esterno con la zona living e con la sala da pranzo passando per una zona intermedia arredata e protetta da una tettoia a doghe protesa verso il Mediterraneo. Il lato opposto, con l’ingresso principale alla villa, fa convergere lo sguardo verso il centro grazie alla sua cornice modanata in marmo e strombatura asimmetrica: il portale, come un dipinto materico in acciaio lucidato e sabbiato, evoca un paesaggio di vele.

>>> Scopri anche Casa Fly a Maiorca.

 

Interni preziosi e ricercati

Villa di Cala Volpe, Fabio Mazzeo Architects ©Massimo Camplone, courtesy of Fabio Mazzeo Architects

Panorami sempre diversi si possono scrutare anche dall’interno della villa di Cala Volpe, interni che quegli stessi panorami ricordano grazie ad arredi ricercati e artigianali, decorazioni floreali e opere di artisti. Un esempio tra i tanti è dato dal fondale della sala chiamata, in virtù della sua forma, home theater: pannelli stuccati a mano con decorazioni in foglia d’oro e argento reinterpretano lo skyline di Cala Volpe. Lo stesso vale per la cantina dedicata alla degustazione dei vini, gioiello rivestito in rovere pensato per l’accoglienza degli ospiti.

Boiserie in rovere sbiancato e superfici riflettenti danno luce in realtà a tutto il primo piano, disegnato come un vasto spazio aperto dove gli ambienti, dalla lobby, al living e alla sala da pranzo, si sviluppano senza soluzione di continuità.

Un dialogo intenso con la natura autoctona dunque, fatto di luce, blu del mare e verde della vegetazione.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Credits

Location: Abbiadori, Sardegna, Italy
Architect: Fabio Mazzeo Architects
Complection: 2015
Client: Exclusiva Design
Area: 1.300 m2
Photography by Massimo Camplone, courtesy of Fabio Mazzeo Architects

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054