Van Sinderen Plaza, una porta di accesso per la comunità
  1. Home
  2. Architettura
  3. Van Sinderen Plaza, una porta di accesso per la comunità

Van Sinderen Plaza, una porta di accesso per la comunità

L’edificio offre agli abitanti del quartiere alloggi a prezzi calmierati, ponendosi come leva per la riqualificazione della zona

GLUCK+

Van Sinderen Plaza, una porta di accesso per la comunità
Scritto da Redazione The Plan -

Ci sono alcuni quartieri, all’interno di rinomate e scintillanti metropoli, in cui più della metà dei residenti vive al di sotto della soglia di povertà. È il caso, per esempio, di East New York, un comparto urbano in veloce espansione a Brooklyn (New York). La maggior parte dei residenti del quartiere è costituita da fasce sociali deboli ed emarginate e il panorama urbano della zona si presenta frammentato, con vaste aree dismesse o mai costruite, zone emarginate e degradate.

In questo contesto, il progetto per l’edificio a uso misto Van Sinderen Plaza, di GLUCK+, si pone come punto di riferimento su cui fare leva per un processo di riqualificazione della zona e come riferimento per gli abitanti del quartiere.

 

Un corridoio commerciale

Van Sinderen Plaza, Gluk+ ©Here and Now Agency, courtesy of GLUCK+

Promosso dall’ Extremely Low and Low Income Affordability Program – ELLA – dell’Housing Preservation & Development della città di New York, il progetto si compone di due edifici separati che ospitano rispettivamente 102 e 28 alloggi a canone calmierato.

La composizione volumetrica di Van Sinderen Plaza nasce dalla complessità urbana del lotto e dalla volontà degli architetti di GLUCK+ di realizzare una porta di accesso verso New Lots Avenue, con la creazione di un sistema di piccole piazze e spazi pubblici all’aperto che creano un forte contatto tra il progetto e la comunità, aumentandone la scala umana e l’esperienza pedonale.

La presenza della linea sopraelevata della metropolitana e della stazione dei treni, le fermate dell’autobus, la posizione d’angolo tra New Lots Avenue e Van Sinderen Avenue ha diviso il progetto in due corpi di fabbrica, che si fronteggiano sui due angoli opposti prospicienti a Van Sinderen Avenue.

Gli edifici si sviluppano in altezza per sette piani, arretrati a livello stradale rispetto al fronte strada, per aumentare la viabilità pedonale e allontanare le due architetture dalle linee della metropolitana. Il progetto si pone quindi come una porta pedonale che dà accesso a un corridoio commerciale creato dalla presenza di negozi e attività terziarie, situate al piano terra dei due edifici.

Infine, a rafforzare il rapporto tra il progetto e il quartiere, un asilo nido comunitario, posto al piano terra dell'edificio più piccolo, proprio di fronte all'ingresso della stazione ferroviaria.

>>> Scopri anche Downtonwn Brooklyn Public Realm, un progetto di riqualificazione urbana di BIG.

 

Una facciata colorata e intelligente

Van Sinderen Plaza, Gluk+ ©Here and Now Agency, courtesy of GLUCK+

I volumi sono rivestiti con pannelli colorati in fibrocemento. Un pattern creato dalla gradazione dei toni del grigio, rosso, giallo e arancione definisce i pannelli, disegnando una trama visiva che dona consistenza e volume all’architettura, costituendo al contempo un landmark nella prospettiva panoramica verso New Lots Avenue. Alette verticali in alluminio forniscono protezione solare alle aperture, le quali si compongono di un sistema PTAC che integra i sistemi di condizionamento direttamente nelle finestre.

La vicinanza con la linea metropolitana ha reso la progettazione acustica una fase estremamente critica nella definizione degli edifici. La facciata infatti doveva soddisfare i requisiti di trasmissione acustica tra interno ed esterno stabiliti dall’EAS – Environmental Assessment Statement – che prevedevano l’installazione di sistemi di attenuazione del rumore nelle componenti finestrate, nei paramenti murari e nelle unità di condizionamento.

Infine, il progetto ha ottenuto la certificazione LEED e la Enterprise Green Communities Certification: due attestati che ne garantiscono la sostenibilità, la qualità della progettazione e il comfort architettonico nell’ambito di un progetto di social housing, che, tra le tante esigenze da contemperare, ha visto anche quella di dover rispettare determinati costi di costruzione e progettazione.

 

Iscriviti alla newsletter

 

Credits

Location: Brooklyn, New York, USA
Client:  Macquesten Development
Architect: GLUCK+

Photography by Here and Now Agency, courtesy of GLUCK+

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.