Una biblioteca multimediale sospesa tra passato e futuro - Chapuis Royer architects
  1. Home
  2. Architettura
  3. Una biblioteca multimediale sospesa tra passato e futuro

Una biblioteca multimediale sospesa tra passato e futuro

Chapuis Royer architects

Scritto da Redazione The Plan - 17 novembre 2020

Chapuis Royer Architects progetta una nuova biblioteca multimediale frutto di un sapiente restauro che dialogo con un sobrio ampliamento contemporaneo.

Montbonnot-Saint-Martin è un piccolo comune francese del dipartimento dell'Isère a ridosso delle Alpi. Qui Chapuis Royer Architects, studio di architettura fondato nel 1985 a Grenoble da sempre concentrato sull’edilizia pubblica in tutte le sue declinazioni, ha curato il restauro e l’ampliamento dell'ex Priorato locale per dare forma ad un nuovo complesso culturale costituito da una mediateca, una sala polivalente e un'area dedicata ai giovani.

L’obiettivo era quello di creare una nuova architettura in continuità con la precedente senza snaturare il contesto paesaggistico del sito. Per questo la ristrutturazione ha richiesto la demolizione dei solai e di alcuni muri di partizione interni senza venir meno al rispetto per gli elementi architettonici storicamente più significativi. Infatti gli architetti di Chapuis Royer Architects hanno saputo preservare l’identità storica dell’edificio conservando la fisionomia delle facciate e la maggior parte delle decorazioni. Grazie a quest’intervento l’ex Priorato di Saint-Martin conserva la propria identità integrandosi nel programma della biblioteca multimediale.

La nuova estensione è pensata per far fronte alle attuali esigenze attraverso strutture contemporanee dotate dei moderni comfort. L’ampliamento è realizzato in continuità con l’edificio esistente e attraverso l’utilizzo di materiali come vetro, legno e pietra reinterpreta l’architettura del luogo. Al suo interno sono ospitate la Sala Polivalente, il Centro Giovanile e libreria multimediale, le quali circondano un patio vetrato che si affaccia sul Priorato. Questo elemento architettonico fa da filtro tra antico e nuovo creando scorci suggestivi sul massiccio di Belledonne e sulla catena montuosa della Chartreuse.

CREDITS

Architect: Chapuis Royer Architectures (project managers: Dominique Chapuis, David Billy-Dorée)
Location: Montbonnot Saint-Martin, France
Year: March 2019 

Photography by © Andrea Bosio,
courtesy of Chapuis Royer Architectures

Tag
#Andrea Bosio  #Montbonnot-Saint-Martin  #Francia  #Centro culturale  #2019  #Chapuis Royer architects 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054