Uffici e centro ricerche Pietro Ferrero | THE PLAN
  1. Home
  2. Architettura
  3. Uffici e centro ricerche Pietro Ferrero, Alba

Uffici e centro ricerche Pietro Ferrero, Alba

Studio AS Architetti Associati

Scritto da Francesco Pagliari -

Alba è una cittadina nel Piemonte meridionale, cuore delle Langhe e rappresentativa di un territorio che ha saputo trasformare la propria vocazione agricola e produttiva in una straordinaria leva di sviluppo. La Ferrero, nota azienda di prodotti dolciari, dal 1946 ha qui le sue origini e la sua sede principale. Oltre agli stabilimenti produttivi e alla Fondazione Ferrero, a partire dal 2003 l’azienda dolciaria albese si è occupata insieme agli architetti di studio a.s. di Torino del progetto di un nuovo centro ricerca e dei nuovi uffici dell’azienda. Poco distante dal distretto produttivo della Ferrero a nord – ovest del centro storico di Alba, il polo di ricerca e i nuovi uffici occupano e riutilizzano il sedime e i volumi ormai fatiscenti di quella che fu l’ex filanda Pellisseri. Il progetto, avviato agli inizi del 2003 con la variante del P.R.G.C. di Alba che destinava quest’area industriale a terziario e servizi, si è completato in tre fasi conclusesi nel 2017. Nel 2004 è iniziata la prima parte dell’intervento che ha riguardato la demolizione di tutte le superfetazioni che nel corso del tempo avevano quasi completamente nascosto la struttura originaria della filanda risalente al XVIII secolo. Il centro ricerche occupa l’antico volume a ferro di cavallo della filanda con un volume vetrato che costituisce il quarto lato; nell’area sottostante il cortile è stato ricavato il Centro Congressi con una sala polivalente atta a ospitare fino a 550 persone. Nel 2009 si avvia la realizzazione del nuovo edificio destinato a uffici per circa 500 dipendenti: un parallelepipedo vetrato di 4 piani fuori terra oltre a un piano attico lungo 100 metri per 20 di altezza e larghezza con il fronte meridionale tagliato a 45 gradi, composto da due livelli interrati per locali tecnologici e parcheggi, quattro fuori terra adibiti a uffici e un piano attico con spazi panoramici polivalenti. Ad eccezione delle pareti settentrionale e occidentale con aperture finestrate che riprendono l’antica filanda, le altre facciate sono vetrate a doppia pelle ventilata consentendo la massima illuminazione naturale interna. L’accesso al nuovo complesso avviene dall’angolo sud – orientale del lotto con un padiglione a pianta triangolare, realizzato nel 2007, ma ampliato nel 2017 per adattarlo all’incremento di affluenza. La portineria ha un unico ingresso e due uscite, al fine di orientare il flusso di persone verso il Centro Ricerche e verso l’edificio Lineare per uffici; all’interno la distribuzione è organizzata attorno a uno spazio di accoglienza per i visitatori e di accesso per i dipendenti e si compone di alcuni locali di servizio per il personale, di un’area di presidio e di tre sale riunioni completamente vetrate. Con quest’ultimo progetto, Ferrero rafforza il proprio legame con Alba, ribadendo non solo l’importanza economica sul territorio, ma anche la volontà di recuperare e rigenerare parti fondamentali della storia produttiva della città.

Luogo: Alba (CN), Italia
Committente: Ferrero Management Services
Anno di Realizzazione: 2017
Architetti: Studio AS Architetti Associati (Edoardo Astegiano, Renzo Conti, Federico Morgando, Daniela Casalino)
Responsabili di Progetto: Paolo Brosio, Manuela Truant, Massimo Pelisseri

Consulenti
Strutture:
Francesco Ravizza
Technical System: EL Engineering

Fornitori
Porte interne e Opere in Legno:
Lualdi
Pavimenti in Ceramica: Ceramiche Caesar
Sistemi di Partizione: IOC
Sedute: Herman Miller
Illuminazione: iGuzzini illuminazione
Controsoffitti: Sotea

Fotografie: © Michele D'Ottavio, courtesy Studio AS Architetti Associati

 

Studio AS Architetti Associati
Lo Studio A.S. Architetti Associati formato dagli Architetti Edoardo Astegiano, Renzo Conti e Federico Morgando, opera da oltre 30 anni nel campo della Progettazione e Direzione Lavori di opere a committenza Pubblica e Privata.
Tra gli incarichi più significativi si citano i progetti di restauro, recupero e ristrutturazione di importanti edifici Storici a Torino quali il “Palazzo Badini Confalonieri”, ora sede della Facoltà di Psicologia, le “Ex Vetrerie Berruto”, ora sede della Biblioteca Universitaria, i palazzi “Scarampi”, “Colli di Fellizzano”, “Garagno”, “Lanza” e “Rattazzi”, e il Progetto Esecutivo di ristrutturazione della “Colonia Medail” (villaggio per atleti delle Olimpiadi di Torino).
Nel campo della nuova edilizia residenziale si citano: il “Mulino Indemini” a Mondovì, il complesso residenziale della Spina 3 a Torino e quello nell’area Torre Lesna a Grugliasco.
Nel campo dell’edilizia scolastica si menzionano il complesso (asilo nido - scuola materna) a Bazzano (L’Aquila, 2010-2011); l’ampliamento e adeguamento della scuola elementare G. Rodari a Trofarello (Torino, 2010-2015); il complesso scolastico ad Aulla (Massa Carrara) composto da asilo nido, scuola materna ed elementare, mensa e refettorio (Lotto I) e scuola media (Lotto II).                                                                             
Nel campo dell’edilizia terziaria si citano il Centro Ricerche Ferrero ad Alba, la nuova sede della Prima Industrie a Collegno e quello della Microntel a Torino.
Nel campo dell’edilizia produttiva sono stati realizzati gli edifici nell’area Montepo’ dei comuni di Moncalieri e Trofarello oltre a due complessi produttivi in India (uno per la Ferrero ed uno per la Bauli).
Tra gli interventi più significativi infine si segnala il parco commerciale Mondovicino di Mondovì.

 

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#Michele D'Ottavio  #Alba  #Italia  #Vetro  #Complesso produttivo  #Europa  #Studio AS Architetti Associati  #Architettura Italiana 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054