Torre Velasca
  1. Home
  2. Architettura
  3. Torre Velasca

Torre Velasca

Un legante ad hoc per una torre iconica

Asti Architetti

Torre Velasca
Scritto da Redazione The Plan -
Ha partecipato al progetto Mapei

Dopo una riqualificazione durata 18 mesi, lo scorso settembre le iconiche facciate della Torre Velasca dello studio BBPR sono tornate a colorare lo skyline milanese con il loro caratteristico colore cangiante, grazie all’impiego di un intonaco appositamente messo a punto dalla Ricerca Mapei. L’intervento di restauro della torre, firmato da Asti Architetti, ha riguardato facciate che in oltre 60 anni di esposizione a inquinamento e agenti atmosferici non avevano mai ricevuto alcuna manutenzione. Questo è poi parte di un progetto più ampio di cui Hines è stato development manager. Frutto dell’intenso lavoro di coordinamento fra Mapei e le altre parti coinvolte, l’operazione di recupero dei fronti ha previsto in primo luogo il rinforzo delle catene esistenti e dei tiranti dei pilastri d’angolo con sistemi FRP Mapei.

Torre Velasca Giacomo Albo

L’intervento è proseguito con il risanamento delle superfici: dopo aver rimosso le porzioni di intonaco esistenti e di calcestruzzo ammalorate e trattato le armature ossidate, su cui è stata applicata la malta anticorrosiva Mapefer 1K, si è proceduto a ricostruirne le porzioni mancanti con Mapegrout 430. Compiuti tali passaggi è stato dunque possibile procedere con il ripristino delle tonalità originali dei prospetti, con un intervento che ha richiesto analisi scientifiche e materiche, prove di laboratorio, scelta degli inerti, della granulometria e dei colori, nonché l’impiego di un intonaco ad hoc: il Legante Velasca. Sviluppato da Mapei per riprodurre il colore rosa-grigio dell’edificio da cui prende il nome, il Legante Velasca è un intonaco decorativo a base di cemento bianco, formulato con specifici polimeri per poter essere miscelato agli altri aggregati, provenienti dalle Cave Bellamoli e Ferrari di cui, al fine di ottenere una formula analoga a quella originale, sono state riprodotte tipologia e granulometria dell’epoca. La preventiva applicazione della malta Planitop HDM Maxi ha assicurato la perfetta adesione del legante sulle facciate, mentre la successiva applicazione di Planiseal WR 100 ha infine garantito l’idrorepellenza e la protezione della superficie dal degrado, assicurando la durabilità dell’intervento.

MAPEI
Via Cafiero, 22 – I – 20158 Milano
Tel. +39 02 376731
E-mail: [email protected]www.mapei.it

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.