The London Drl Ten Pavilion
  1. Home
  2. Architettura
  3. The London Drl Ten Pavilion

The London Drl Ten Pavilion

The London Drl Ten Pavilion
Scritto da Redazione The Plan -
In virtù della loro natura temporanea e delle esigenze funzionali improntate a una grande libertà, la progettazione e realizzazione di padiglioni rappresenta da sempre un importante terreno di sperimentazione architettonica. In un padiglione le caratteristiche di semplicità convivono con i processi produttivi complessi nel corso di tutte le fasi, dagli schizzi iniziali alla costruzione finale.
Creato in collaborazione con Rieder in occasione del decimo anniversario del Design Research Laboratory della Architectural Association School of Architecture, il padiglione DRL TEN, collocato nel centro di Londra a Bedford Square, è una costruzione realizzata a grandezza naturale da un gruppo di studenti nell’ambito del loro corso di studi. Alla base del concept di progetto, la ricerca di un modo per conciliare le esplorazioni in campo digitale della progettazione architettonica con i processi di realizzazione più all’avanguardia ed i calcoli strutturali più moderni, in base a un’analisi non-lineare degli sforzi. Due sono gli elementi che hanno reso particolarmente stimolante la realizzazione di questo progetto. Innanzitutto, i tempi estremamente stretti: appena poco più di quattro mesi per tutto il processo, dalla progettazione alle opere di ingegneria alla realizzazione e all’assemblaggio. In secondo luogo, la prescrizione di realizzare la struttura in pannelli di [fibre C], materiale in precedenza usato solo per rivestimenti, spessi 13 mm. Il processo di progettazione si è svolto in collaborazione, in modo funzionale ed organizzato intorno ad una serie di protocolli digitali. Progettisti, ingegneri e produttore hanno realizzato e messo alla prova più di 16 versioni della soluzione progettuale in un periodo di appena poco più di un mese. La portata del progetto ha spinto [fibre C] oltre le sue applicazioni precedenti, quindi molti pannelli campione sono stati testati in un laboratorio di ingegneria per identificare numericamente e poi incorporare in un modello tridimensionale per simulazioni strutturali le proprietà del materiale. Il modello strutturale dinamico ottenuto è stato usato come base per lo sviluppo del progetto.
I progettisti sono Alan Dempsey ed Alvin Huang, vincitori di un concorso aperto a tutti i diplomati del Design Research Laboratory della Architectural Association School of Architecture, oltre che agli studenti iscritti. Il progetto, creato come schizzo a forma libera, è stato razionalizzato grazie a un modello digitale tridimensionale controllato parametricamente che ha integrato geometrie e prestazione strutturale, mantenendo la qualità formale dello schizzo digitale originale.
Le stesse informazioni digitali sono state inviate a Rieder, che ha trasformato il modello digitale in più di tre chilometri di tracce lineari per poi tagliare 856 pannelli di [fibre C], tutti quanti non-standard, usando il cutter con getto ad acqua CNC. La sperimentazione delle potenzialità di [fibre C] è proseguita con la progettazione di Woven Concrete, struttura presentata a Londra nell’ambito di Ecobuild 2009.

Rieder Smart Elements
Mühlenweg 22
A - 5751 Maishofen
Tel. +43 (0)6542 690844
Fax +43 (0)6542 690855
E-mail: office@rieder.cc
www.rieder.cc

Per l’Italia:
Kalikos International
Corso Palladio, 165
I - 36100 Vicenza
Tel. +39 0444. 32 77 22
Fax +39 0444. 32 77 24
E-mail: kalikos@tin.it
www.kalikos.it
Visualizza il pdf dell'articolo
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Rivestimenti Esterni  #Rieder Smart Elements  #2009  #Report  #The Plan 035 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054