Terra Arsa, una casa atelier per tornare alle origini
  1. Home
  2. Architettura
  3. Terra Arsa, una casa atelier per tornare alle origini

Terra Arsa, una casa atelier per tornare alle origini

Un progetto voluto dall’artista Emanuele Gatto nelle sue campagne di Copertino

FMA architettura e ingegneria

Terra Arsa, una casa atelier per tornare alle origini
Scritto da Redazione The Plan -

Una casa atelier per ritrovare il legame con la propria terra d’origine e con la natura del Salento: l’artista Emanuele Gatto, membro del collettivo Raum W47 e fondatore di Casetta Studio, è partito dal forte sentimento di riappropriazione delle proprie origini e delle proprie radici per commissionare la progettazione di un buon retiro estivo nelle campagne del Leccese, a Copertino. È così che è nata Terra Arsa, una residenza immersa nella natura della Puglia firmata dallo studio di Franco Maghenzani e Massimiliano Tarantino, FMA architettura e ingegneria.

Immersa in quello che un tempo era un rigoglioso uliveto, negli anni scorsi decimato dolorosamente dalla xylella, Terra Arsa è composta da due volumi puri e bianchissimi, uniti da un corridoio vetrato. Le finestre, talvolta anche in piccolissime fessure, sono uno degli elementi chiave del progetto, in grado di tenere in costante contatto l'interno e l'esterno, l'architettura e la natura ancora quasi incontaminata. È proprio grazie a tali aperture, infatti, che dai diversi ambienti della villa è possibile sentirsi in costante contatto e in armonia con le piante, gli arbusti, ma anche godersi il sole, la luce dell’alba e del tramonto. Poco distante, poi, Casetta Studio, un’antica costruzione del mondo rurale rinata nel segno dell’arte contemporanea.

 

Una tipica abitazione mediterranea

Terra Arsa, FMA architettura e ingegneria © Martina Loiola, courtesy of FMA architettura e ingegneria

Terra Arsa è dunque il luogo nel quale a lungo Emanuele Gatto ha desiderato di tornare, un luogo di riposo e, come detto, di riconnessione con la propria terra d’origine. Una delle sue caratteristiche, infatti, è quella di saper coniugare le esigenze dell’artista con quelle della natura: le luci, le ombre della terra e delle pietre, nonché la macchia mediterranea continuano a essere protagoniste di questo angolo del Salento. Oltre a tenere insieme, tramite il corridoio vetrato, le aree della casa adibite alla socialità con quelle più riservate, la casa atelier Terra Arsa è concepita, con una definizione dei progettisti, «una casa che guarda». I suoi volumi sono pensati per essere, grazie alle rispettive ampie aperture, cornici sul paesaggio: oltre alla vetrata affacciata sulla piscina, alcuni tagli orizzontali aprono la zona notte sulla campagna e due occhi-oblò i bagni gemelli.

«È una tipica abitazione mediterranea, dove la comprensione del rapporto con il luogo ha un ruolo centrale nella concezione e nella realizzazione dell’architettura», hanno spiegato gli architetti di FMA.

La zona giorno, concepita come unico grande spazio, e il giardino sono tenuti in connessione attraverso un portico, creando così un passaggio fluido e costante tra l’interno e l’esterno dell’abitazione. Le camere da letto, invece, sono incastonate nella terra: la loro peculiarità è data da un punto di osservazione orizzontale unico e conciliante il riposo.

Ma il legame con la natura non si limita alle trasparenze e dunque a una connessione visiva, ma riguarda anche i materiali scelti nel progetto: questi, come anche le cromie, insistono su una scelta minimale, sottolineando la geometria lineare dell’edificio e cercando una continuità visiva e tattile tra il paesaggio e l’architettura.

«L’idea guida del progetto è stata restituire un’eco delle forme tradizionali, con la semplificazione dei volumi, per esempio, o l’esclusione della formazione di balconi, e contestualmente privilegiando soluzioni sostenibili e bioclimatiche», hanno concluso gli architetti.

 

Terra Arsa, FMA architettura e ingegneria © Martina Loiola, courtesy of FMA architettura e ingegneria

Location: Copertino, Lecce, Italy
Architect: FMA architettura e ingegneria
Client: Private
Completion: 2023
Area: 1,400 m2

Photography by Martina Loiola, courtesy of FMA architettura e ingegneria

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.