STUDENTATO CAMPUS HEC - Martin Duplantier Architectes
  1. Home
  2. Architettura
  3. STUDENTATO CAMPUS HEC

STUDENTATO CAMPUS HEC

Martin Duplantier Architectes

Scritto da Martin Duplantier Architectes - 4 agosto 2017

Ai confini dell'altopiano di Saclay e della valle Bièvre, in una posizione privilegiata, sorge il campus dell'École des Hautes Études Commerciales (HEC), che occupa 183 ettari e accoglie al suo interno importanti strutture sportive, una vasta area boschiva e gli edifici costruiti nel 1962 su progetto dell'architetto René Coulon.

Lo studio Martin Duplantier Architectes ha completato nel 2012, in collaborazione con David Chipperfield, il complesso universitario per il Master in Business Administration (MBA), situato all'estremità della area boschiva, in posizione frontale rispetto ai campi coltivati dell'altopiano di Saclay.

Lo studio si è occupato del rinnovamento del fulcro del campus e del rafforzamento del suo DNA modernista, che si evince dalla presenza di edifici sostenuti da pilotis, con vedute a est e ad ovest, immersi tra gli alberi e liberi da ostacoli visivi. Queste caratteristiche hanno ispirato Martin Duplantier nella definizione dei nuovi alloggi, che si propongono come rivisitazione moderna del progetto di Coulon attraverso un approccio conservativo mescolato a una visione innovativa.

I nuovi corpi architettonici si sviluppano su quattro piani appoggiati su pilastri e dialogano con gli edifici esistenti, in posizione frontale. Il piano terra è volutamente libero. Le residenze sono tutte dotate di loggia - scelta che riprende la conformazione spaziale di Coulon -  e sfruttano le qualità insite del sito. Le camere singole sono composte da uno spazio living di 16,5 mq e da una loggia profonda un metro, mentre le stanze per persone a ridotta capacità motoria hanno una metratura raddoppiata e sono convertibili in camere doppie e singole tramite un sistema di partizioni operabili, utile anche a separare la camera da letto dal soggiorno. Le camere doppie occupano l'ala sud dell'edificio e beneficiano di un triplo affaccio. La decisione di aprire l’area comune adibita a cucina e la disposizione delle terrazze lungo fasce continue e arretrate rispetto alla linea di facciata hanno segnato un allontanamento dalla tipica tipologia di edificio lineare a due affacci.

La struttura portante, diversamente dagli edifici di Coulon, è costituita da pilastri che assicurano la massima flessibilità. Con l’evoluzione delle tipologie abitative, è stato deciso configurare molti spazi con esborsi limitati. La matrice della facciata rappresenta la miglior soluzione a una possibile evoluzione di queste tipologie, essendo realizzata con moduli prefabbricati in calcestruzzo.

L’intero progetto è dunque il frutto dell’integrazione e reinterpretazione delle peculiarità degli edifici originali, per poi inserirli in un sistema già esistente e collaudato. Logge, pilastri e piano terra libero sono stati dunque celebrati e presi in considerazione quale ispirazione per la progettazione del nuovo edificio.

Location: Paris, France
Client: ADIM Concept
Completion: in progress
Gross Floor Area: 2,042 m2
Architects: Martin Duplantier Architectes
Design Team: Martin Duplantier Architectes, Artelia
General Contractor: GTM Bâtiment

Consultants
Structural: EVP
Transport: Eurovia

Suppliers
Concrete: LG Beton, Reckli
Facade: Schuco
MDF: Valchromat
Gypsboards: Placo
Lighting: Eclatec
Doors: Malerba
Furniture: Denis Industries

Photography: © Clément Guillaume, Yoahn Zerdoun

Tag
#Clément Guillaume  #Yoahn Zerdoun  #Parigi  #Francia  #Struttura in calcestruzzo armato  #Vetro  #Legno  #Calcestruzzo armato  #Complesso residenziale  #Europa  #Martin Duplantier Architectes 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054