Rotunda Serotina
  1. Home
  2. Architettura
  3. Rotunda Serotina

Rotunda Serotina

Kolman Boye Architects

Scritto da Redazione The Plan -

L’American Hardwood Export Council (AHEC) ha collaborato con lo studio di architettura Kolman Boye e con il produttore di mobili Benchmark per creare Rotunda Serotina, una imponente struttura a torre composta da vassoietti per il cibo su commissione di Wallpaper* Handmade 2015 durante la Design Week milanese.
Gli architetti danesi/svedesi Kolman Boye sono stati invitati da Wallpaper* a progettare un concept-store per la distribuzione di gustosi salatini del raffinato bistrot T'a Milano. Wallpaper* ha messo in contatto i designer con Benchmark, azienda inglese che vanta una maestria quasi inarrivabile nella lavorazione del legno, per costruire la struttura in collaborazione con l'American Hardwood Export Council. La Rotunda è costruita interamente in legno di ciliegio americano (American cherry, o Prunus Serotina). Gli architetti, che per questo particolare progetto si sono ispirati a strutture a scheletro, sono stati decisamente influenzati dallo stile vecchio degli spazi di via San Gregorio e hanno portato le scaffalature di tipo farmacia della Rotunda Serotina ad un’altezza estrema. "Qualcosa di veramente forte era necessario per adeguarsi all’imponenza della sede", dice Victor Boye Julebäk, che guida lo studio di architettura con Erik Kolman Janouch. "Ma forse siamo andati un po’ troppo in alto...". La Benchmark ha lavorato a fianco dei progettisti fin dal primo giorno. Condividendo il rispetto e l'entusiasmo di Kolman Boye per le tecniche di falegnameria tradizionali giapponesi, Benchmark ha utilizzato giunti costituiti da pioli quadrati, tagliando centinaia di fori quadrati, operazione non facile ma componente caratteristica della falegnameria giapponese. "In totale abbiamo prodotto 3.084 pezzi separati collegati da 1.008 giunti per realizzare lo 'scheletro' della rotonda, e in più 528 vassoi per lo strato superficiale, il tutto assemblato senza l'uso di chiodi, viti o colla. Si tratta di un meraviglioso pezzo di ebanisteria e di un tributo ai nostri artigiani, che hanno usato le loro capacità tecniche così bene su così grande scala", spiega Sean Sutcliffe, co-fondatore di Benchmark. Le ampie scaffalature modulari sono state disposte in forma cilindrica in modo che un’unica scala potesse ruotare all'interno della struttura consentendo di raggiungere ogni ripiano. Ogni mensola nella Rotunda conteneva file di piccoli vassoi in ciliegio americano che si potevano portare a casa come campioni in edizione limitata. Tutti i 526 vassoi sono stati prelevati da visitatori entusiasti in meno di tre ore!
Con i suoi 3,7 metri di diametro, e altrettanti in altezza, la Rotunda non è un mobile ma una struttura vera e propria, anche se leggera. Per questo l’AHEC si è rivolta agli ingegneri di Arup, che già si erano occupati di una serie di precedenti progetti AHEC tra cui la "Timber Wave" e la "Endless Stair", incaricandoli di effettuare test di valutazione e prototipi strutturali, al fine di guidare la costruzione.
Per i visitatori non abituati al suggestivo color rosso pallido rosato del legno di ciliegio, l'apparire del Prunus Serotina è stato una rivelazione. Finite le tradizionali connotazioni del ciliegio, in finitura lucida di colore rossastro. L'aspetto poroso e contemporaneo di questo legno si adatta perfettamente alla moda attuale che privilegia il legno grezzo, finito al naturale.
Gli architetti paragonano la struttura ad una serie di "ossa" e i vassoi alla "pelle". "Ci piaceva l'idea di dare via la pelle in modo che rimanessero solo le ossa. E' molto bello, quasi coreografico, il modo in cui i vassoi di ciliegio sono stati portati via dal pubblico fino a che la struttura è apparsa disintegrarsi a poco a poco.”
Il ciliegio americano (American black cherry), che cresce in abbondanza in Pennsylvania, New York, Virginia e West Virginia, è una delle specie di latifoglie temperate a più rapida crescita. Si rigenera naturalmente e si sviluppa fino ad assumere un intenso colore marrone-rossastro, tuttavia oggi è largamente sotto utilizzato. “Il legno di ciliegio, dal punto di vista del falegname, si lavora bene e una volta rifinito assume una magnifica texture setosa. Come legno di un albero da frutta è stato molto apprezzato nel corso della storia, e dovrebbe essere apprezzato anche oggi. Invece è diventato vittima della moda, cosa che l’industria forestale non può sopportare dato che la sua programmazione di taglio e riforestazione si estende su un arco di 100 anni” dice Sean Sutcliffe, che aggiunge: “Con la Rotunda Serotina continuiamo il nostro lavoro di valutazione del Life Cycle Assessment (LCA), sperando che esso venga adottato ampiamente dall’industria del mobile.”
"Data l’attuale tendenza della moda, si può perdonare chi pensa che i nostri boschi siano tutti composti di quercia bianca e noce", dice David Venables, direttore europeo dell’American Hardwood Export Council. "Ma stabilire un equilibrio tra la domanda del mercato e la dinamica della foresta è essenziale per raggiungere una vera sostenibilità."
E continua: "Si tratta anche di offrire al consumatore la più ampia scelta possibile. Quindi il non presentare al mercato alcune delle nostre specie migliori e più interessanti, come il ciliegio, perché oggi non sono considerate "di moda", sarebbe una vera occasione persa. "Rotunda Serotina" fa parte di una serie di progetti con cui l'AHEC nel 2015 proporrà il legno di ciliegio. Ci sono già indicazioni che le industrie di mobili in Europa stanno nuovamente guardando al ciliegio come a una possibile scelta. E secondo la nostra esperienza una specie legnosa di moda nel mobile spesso determina un 'look' che qualche anno dopo diventa alla moda anche in architettura”.
Sostenibilità significa che il ciliegio sarà probabilmente sempre a disposizione dei produttori di mobili su misura e industriali. I designer che hanno lavorato su progetti dell'AHEC parlano della sua durabilità e flessibilità - si lavora bene al tornio e si curva con facilità al vapore. L'attenzione prestata al ciliegio durante il Salone del Mobile può, quindi, segnare un punto di svolta e aprire un nuovo capitolo per questo importante legno di latifoglia.
La Rotunda Serotina è corredata da una completa valutazione ambientale del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA) creata dalla società di consulenza Thinkstep (già PE International) che ha usato i dati dell’innovativo studio LCA commissionato dall’AHEC sui segati di latifoglie statunitensi e i dati raccolti da Benchmark durante il processo di produzione.
La grande prevalenza di legno di ciliegio americano nella Rotunda e l’uso limitato di altri materiali che richiedono più energia contribuisce ad un profilo ambientale molto positivo. Il ciliegio è un legno facilmente disponibile nella foresta statunitense ma attualmente sottoutilizzato. Serve meno di un minuto perché nelle foreste nord americane ricresca una quantità di legno tale da rimpiazzare i tronchi di ciliegio tagliati per produrre la Rotunda.
Sulla base di un valutazione “dalla culla alla tomba” la Rotunda è a emissioni zero. Una tonnellata circa di CO2 equivalente è sequestrata nella struttura principale, e ulteriori 295 Kg. nei vassoi.

 

Wood species
American cherry (Prunus serotina)

L’American cherry (ciliegio) è un legno di prima qualità, con alburno bianco crema e durame marrone rossiccio intenso, che scurisce con il tempo. Questo legno presenta una fibra diritta e uniforme, con consistenza levigata, ed è celebre per l’aspetto delicato e i colori caldi.
Il ciliegio è utilizzato in molte applicazioni di fascia alta, tra cui rifiniture architettoniche, arredamenti, armadi, pavimenti e strumenti musicali. Si tratta di un legno di media densità, con buone caratteristiche di curvatura, media robustezza e resistenza agli urti.

Location: Milan
Client: Wallpaper* Handmade 2015
Completion: 2015
Gross Floor Area: 11 m2
Architects: Kolman Boye Architects
Contractor: Benchmark

Suppliers
American Cherry: Wheeland Lumber Company, Bingaman & Son Lumber, Cersosimo Lumber,  Allegheny Wood Products, Blue Ridge Lumber, J&J Log and Lumber 

Photography:  © Petr Krejci

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#Petr Krejci  #Milano  #Italia  #Struttura in legno  #Legno  #Installazione temporanea  #Europa  #Kolman Boye Architects  #Progettazione in legno 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054