STADI MODULARI IN LEGNO LAMELLARE
  1. Home
  2. Architettura
  3. STADI MODULARI IN LEGNO LAMELLARE

STADI MODULARI IN LEGNO LAMELLARE

UNA FORMULA INNOVATIVA E SOSTENIBILE

Scritto da Redazione The Plan - 26 ottobre 2017

La crescente domanda di stadi di media capienza (da 5 a 20 mila posti), dettata sia dal progressivo deterioramento delle infrastrutture in essere sia dalle possibilità di ricavo con un impianto di proprietà, presuppone una riflessione sul miglioramento della prassi progettuale ed edilizia che, di fatto, è rimasta ancorata a modelli tradizionali, realizzati in calcestruzzo o in metallo, con prolungate tempistiche di cantierizzazione ed elevati costi di costruzione e manutenzione. Rubner Holzbau, in collaborazione con la società di advisor e design Bear Stadiums, ha ideato un prototipo innovativo di stadio: modulare, in legno lamellare, a basso impatto ambientale, confortevole e totalmente green. Il progetto parte da una tribuna minima di 1.500 sedute ed equipaggiata con tutti i servizi necessari (spogliatoi, area antidoping, infermerie, sale stampa, terrazza, bar e ristorante etc.). Grazie alla sua modularità, la capienza può essere calibrata in funzione delle esigenze della società di competenza, arrivando a 3.000, 4.500, 5.500, 7.000, 8.500, 10.000, 12.500, 14.000, 16.000, 18.000 e 20.000 posti. Per un impianto di media portata, sono necessari da 6 a 8 mesi di montaggio con una spesa di 1.500 Euro per seduta (che arrivano a 2.000 nei formati inferiori); questi dati, se confrontati con quelli di strutture convenzionali (18-24 mesi di cantierizzazione, con un costo per seduta tra 2.500 e 3.000 Euro), evidenziano un risparmio in termini di tempistiche e di costi. Per di più, il ricorso al legno lamellare (di origine certificata e proveniente da foreste a gestione sostenibile), oltre a trasmettere calore, garantire comfort e aprire a soluzioni innovative, resistenti, leggere e dall’ingegneria efficiente, consente di ridurre i consumi energetici e le emissioni di CO2 nell’atmosfera in fase di produzione e di montaggio. Alla luce del piano di sostenibilità annunciato dalla FIFA, Rubner Holzbau e Bear Stadiums hanno coinvolto una serie di realtà italiane per completare l’offerta “green” e dare al cliente una soluzione “chiavi in mano”. Tra queste rientrano le mini turbine eoliche integrate a pannelli fotovoltaici sul tetto dello stadio per abbattere i costi di gestione; le torri faro e i proiettori a elevata efficienza e basso consumo; le sedute ergonomiche per le tribune e gli arredi di qualità; il sottofondo drenante per il terreno di gioco; l’impermeabilizzazione dei gradoni per abbattere costi manutentivi e rendere stagne le tribune; i sistemi prefabbricati per bagni, recinzioni e tornelli; il prato sintetico o ibrido di natura riciclabile, realizzato secondo gli standard più avanzati richiesti da FIFA, UEFA e federazioni locali; il merchandising e la progettazione personalizzata dell’involucro esterno dello stadio.

 

RUBNER HOLZBAU
Via A. Ammon, 12 - I - 39042 Bressanone (BZ)
Tel. +39 0472 822666
E-mail: holzbau.brixen@rubner.com - www.holzbau.rubner.com


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054