Sede Durst a Bressanone di Monovolume | THE PLAN
  1. Home
  2. Architettura
  3. Sede Durst a Bressanone

Sede Durst a Bressanone

Monovolume

Sede Durst a Bressanone di Monovolume | THE PLAN
Scritto da Redazione The Plan -

La sede principale di Durst, a Bressanone, è stata recentemente interessata da un lavoro di ampliamento curato dallo studio Monovolume. L’azienda, attiva nella produzione di sistemi di stampa digitale per applicazioni industriali, vanta un organico complessivo di oltre 700 dipendenti, di cui 280 a Bressanone. Azienda a conduzione familiare costantemente proiettata verso il futuro, Durst ha voluto costruire un nuovo e moderno quartier generale come insegna dell’impresa, per caratterizzare ancor più la propria immagine innovativa. Traendo spunto da un progetto non realizzato di Othmar Barth per il primo stabilimento, i progettisti di Monovolume hanno reinterpretato la vecchia sede aziendale di Bressanone, conferendole un’immagine contemporanea e innovativa secondo la volontà aziendale di investire nelle tecnologie e nel futuro. 
Dall’esterno, l’edificio richiama visivamente un nastro di carta che, a partire da una piastra continua e rivestita con vetro trasparente, fluttua per allungarsi e ripiegarsi su se stesso, sviluppandosi in lunghezza nel lato rivolto a Sud e in altezza nel lato a Nord, dove culmina con una torre di sei piani. L’impianto architettonico diviene così un’articolata scenografia che, con dinamicità ed espressività, unisce passato, presente e futuro: ingloba parte della preesistente sede storica e culmina ergendosi verso il cielo.
Numerose aperture quadrate si distribuiscono lungo tutto il nastro: ora diradate, ora infittite, costituiscono un chiaro richiamo ai pixel, elementi fondamentali e simbolicamente connessi all’attività aziendale e alla sua capacità di operare con tecnologie innovative. Le aperture, a dimensioni variabili, sono ricavate all’interno dei pannelli isolanti in alluminio verniciato a polvere che rivestono la struttura in legno lamellare. L’effetto scenografico viene incrementato dalle luci a led, integrate negli stipiti della serie di finestre: la facciata si illumina durante le ore notturne, identificando un flusso dinamico, i punti luminosi si associano in sequenze multiple e trasformano l’architettura della sede aziendale in un nucleo di attenzione ad ampia intensità. Duecentocinquanta pannelli di vetro isolante legano indissolubilmente gli ambienti interni con l’esterno dell’edificio, seguendone l’andamento curvilineo. 
Il progetto rielabora l’assetto della viabilità: l’accesso all’area produttiva viene completamente separato dall’ingresso per il personale e per i clienti. Lungo il lato rivolto a Sud, al livello a piano terreno, interamente vetrato, si posizionano gli ingressi, uno showroom, bar, servizi e lo spazio a doppia altezza dell’atrio al cui interno emerge l’imponente scala in acciaio, un “nastro” flessuoso ed articolato. Ai livelli superiori si collocano uffici e sale riunioni di differenti dimensioni, affiancate da una zona relax e una cucina in affaccio su un giardino pensile, uno spazio intimo ricavato fra il nuovo edificio e la preesistenza. Al terzo e quarto piano si situano gli uffici direzionali; la torre, nei livelli superiori, ospita spazi per conferenze e mostre e un auditorium.

 

Luogo:  Bressanone
Committente: Durst Phototechnik
Anno di Realizzazione: 2019
Superficie Costruita:  27.334 m2
Architetti: monovolume architecture + design
Design Team: Federico Beckmann; Alessandro Sassi; Diego Preghenella; Giorgia Vernareccio; Barbara Waldboth
Project manager: Pohl+Partner

Consulenti
Strutture:
Kauer Ingenieure
Impianti: KTB Engineering Design Group, Von Lutz electrical and lighting projects
Luci: Eurolicht
Facciata: Hans Landmann

Fornitori 
Facciata:
Frener & Reifer
Opere di Allestimento Auditorium: Barth
Lucernari: Finstral
Arredi: Fantoni
Rivestimenti in Ceramica: Marazzi
Lights: Bega

Fotografie:  © Paolo Riolzi, courtesy Monovolume

 

monovolume architecture + design
Il gruppo dello studio d’architettura monovolume, fondato nel 2003, lavora nel settore dell’architettura e del design passando dalla progettazione urbanistica all’arredamento d’interni. Gli architetti si sono conosciuti alla facoltà d’architettura dell’Università di Innsbruck dove hanno seguito gli stessi studi e dove ben presto hanno elaborato insieme diversi progetti. La partecipazione a numerosi concorsi nazionali ha consentito la realizzazione di una serie di progetti di successo che hanno posto le basi per una futura collaborazione e l’esordio dell’attività professionale.
Campo d’attività: studi di fattibilità, strategie, concetti, consulting, bozze, progetti preliminari, progetti di massima, progetti di esecuzione e progettazione di dettagli, visualizzazione 3D, gestione della costruzione, appalti, guida progettistica, controllo dei costi, redditività, design, arredo degli interni (Interieur Design), concetti di urbanistica, concetti di sviluppo, perizie tecniche, coordinazione della sicurezza. Settori: strutture industriali, strutture commerciali, alberghiere e di ristorazione, strutture amministrative, amministrazione pubblica, edilizia abitativa, costruzione di ponti, urbanistica.

 

 

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Paolo Riolzi  #Bressanone  #Italia  #Alluminio  #Legno  #Uffici  #Europa  #Monovolume  #Architettura Italiana 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054