Schwaketenbad Konstanz, un paradiso acquatico
  1. Home
  2. Architettura
  3. Schwaketenbad Konstanz, un paradiso acquatico

Schwaketenbad Konstanz, un paradiso acquatico

L’edificio si inserisce armoniosamente nel paesaggio naturale del parco con un tetto scultureo e superfici trasparenti

Behnisch Architekten

Schwaketenbad Konstanz, un paradiso acquatico
Scritto da Redazione The Plan -

Costanza è una città universitaria della Germania e sorge sulle sponde dell’omonimo lago. La sua piscina era stata distrutta nel 2015 da un incendio, lasciando un grande vuoto non solo nel sito, che si trova in prossimità delle foreste di Schwaketenwald e di Mainauwald, ma anche nella vita degli abitanti.

Subito dopo la distruzione portata dall’incendio, la città ha indetto un concorso di progettazione, vinto dallo studio Behnisch Architekten: non è stata restituita alla popolazione solo una piscina pubblica, ma un luogo di aggregazione per la comunità, dove fare sport, stare in compagnia e rilassarsi.

 

Immergersi nel contesto

Schwaketenbad Konstanz, Behnisch Architekten ©David Matthiessen, courtesy of Behnisch Architekten

La nuova struttura costituisce un vero e proprio parco acquatico: con la sua ampia varietà di vasche coperte – due piscine per nuotare da 25 metri, una piscina con scivolo, una per i più piccoli, una vasca per i giochi acquatici, una piscina per i tuffi e una piscina per i principianti – l’edificio offre la possibilità di fare sport, rilassarsi o divertirsi a tutti i cittadini.

Immersa in un contesto di grande bellezza naturale e tranquillità, circondata da prati e da alberi, l’architettura si inserisce nel paesaggio naturale cercando di esaltarlo e di sfruttarne le potenzialità. A tal fine, gli architetti hanno pensato la copertura come l’unione di tre diversi tetti verdi, che formano una composizione dal fascino scultoreo, mimetizzandosi al contempo nel contesto. Al di sotto della copertura, grandi pareti vetrate smaterializzano i contorni del volume, alleggerendo la composizione e permettendo di riempire lo spazio interno di luce e delle viste verso il paesaggio esterno. Queste scelte hanno fatto sì che, nonostante le ampie dimensioni della struttura, grazie alla composizione delle forme e la scelta dei materiali, l’architettura appaia dall’esterno piacevolmente minuta e discreta.

Le tre diverse coperture sono studiate per adattarsi alle esigenze degli spazi acquatici, contribuendo a generare anche all’interno un affascinante gioco di pendenze e volumi, esaltato dalla finitura in legno del soffitto, e conferendo a ciascuna piscina una propria proporzione diversa dalle altre.

Inoltre, le grandi vetrate che costituiscono il perimetro dell’architettura offrono viste sul parco circostante, trasmettendo un senso di tranquillità e di relax agli ospiti, e conferendo alla zona dedicata alle vasche un aspetto sempre diverso lungo l’arco della giornata, che varia con il mutare delle ore e delle stagioni.

>>> Scopri anche il complesso sportivo Carmen Longo

 

Toni neutri e accenti di colore

Schwaketenbad Konstanz, Behnisch Architekten ©David Matthiessen, courtesy of Behnisch Architekten

Alla struttura generale è stata assegnata una tonalità chiara e tenue, che costituisce una base neutra su cui sono stati aggiunti toni più accesi. Le vetrate trasparenti, il soffitto in doghe di legno di abete rosso, le superfici in ceramica chiare e in cemento liscio pervadono ogni ambiente, creando una connessione con il paesaggio naturale all’esterno. Muovendosi nello spazio, come un gioco e a sorpresa, i visitatori si trovano di fronte ad angoli colorati e immersivi: come i tre scivoli di tre colori diversi,  il rosso acceso del mosaico che riveste il bagno turco e degli arredi della zona spogliatoi, il rivestimento delle vasche nei toni dell’azzurro, il cui mosaico crea disegni e forme, alcuni accenti di rosa salmone delle panchine che articolano lo spazio e punti di giallo per gli scivoli e le scalette nelle vasche per i più piccoli.

Oltre al design, gli architetti hanno posto grande attenzione alla sostenibilità del progetto. La copertura presenta quindi pannelli fotovoltaici e il riscaldamento dell’edificio deriva da impianti di co-generazione e dal calore di scarto delle piscine e delle docce, permettendo all’edificio di risparmiare circa 171 tonnellate di emissioni di anidride carbonica ogni anno.

 

Iscriviti alla newsletter

 

Credits

Location: Constance; Germany
Architects:  Behnisch Architekten
Completion: 2022
Client: Bädergesellschaft Konstanz Mbh
Surface: 10.172 m

Consultant
Landscape: Behnisch Architekten & Ulrich Stief Landschaftsarchitekt
Structural Engineering: Fischer + Leisering Ingenieurgesellschaft mbH
MEP: L&P Beratende Ingenieure
Facade: IFP Gerhard Weber & Partner GmbH

Photography by David Matthiessen, courtesy of Behnisch Architekten

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.