Riqualificazione Rondò dei Talenti cm2
  1. Home
  2. Architettura
  3. Rondò dei Talenti di Cuneo, uno spazio per la comunità

Rondò dei Talenti di Cuneo, uno spazio per la comunità

Il progetto di riqualificazione ha cambiato volto e funzioni al complesso trasformandolo in un polo educativo, all'interno di un edificio innovativo e sostenibile

cm2

Riqualificazione Rondò dei Talenti cm2
Scritto da Redazione The Plan -
Hanno partecipato al progetto Schueco, AGC Flat Glass, Marazzi

Il Rondò dei Talenti di Cuneo è un polo dedicato alla formazione, un punto di ritrovo per cittadini e visitatori, una finestra sulla città e sul mondo. Il progetto di riqualificazione dell'immobile esistente, che ospitava una banca, è firmato da cm2 Associati, vincitore di un concorso di idee indetto dalla Fondazione CRC, promotrice dell'intervento, in collaborazione con l'Ordine degli Architetti.

La proposta progettuale dello studio guidato da Marco Oriani consiste in un edificio concreto e dalle linee essenziali, la cui forma completa la figura del cerchio enfatizzandone il carattere e la prospettiva 360 gradi sulla città e sul paesaggio alpino circostante. Un recupero sostenibile e innovativo, che unisce la volontà di creare uno spazio per la comunità locale a quella di ridare valore alla struttura da un punto di vista architettonico e urbano, riconoscendone la posizione strategica e l'eccezionalità all'interno del contesto in cui si inserisce.

 

Rondò dei Talenti, un edificio permeabile e trasparente

Rondò dei Talenti - cm2 associati © Davide Galli, courtesy of cm2 associati

Quattro piani per imparare, conoscere, sperimentare, condividere, in un edificio permeabile e trasparente. L'ampliamento in vetro dal lato del Rondò Garibaldi, leggero e trasparente, garantisce continuità visiva tra la città e gli spazi interni, organizzati intorno a un atrio a tutta altezza, mentre la facciata in muratura rivestita di piastrelle Clinker, massiva e compatta, contiene, e in un certo senso "protegge", le funzioni riservate alle attività culturali e formative della Fondazione CRC.

Sulla copertura dell'edificio è stato inserito un nuovo piano, nel quale trova posto uno spazio multiuso per eventi, conferenze o esposizioni, aperto al pubblico, da cui è possibile accedere a una terrazza panoramica affacciata sulla città e sulle montagne.

Per il piano terra, i progettisti hanno ideato uno spazio completamente permeabile tra interno ed esterno, rendendo ancora più diretto il legame con l’area circostante. La pedonalizzazione del controviale di Viale Angeli e l'eliminazione di tutte le cancellate perimetrali hanno infatti configurato una nuova piazza pedonale, il cui disegno a rombi concentrici enfatizza la centralità dell'edificio nello spazio pubblico.

 

Iscriviti alla newsletter

 

Un polo sostenibile e innovativo certificato LEED

Rondò dei Talenti - cm2 associati © Davide Galli, courtesy of cm2 associati

All’intervento architettonico è stato affiancato un rinnovo globale degli impianti e dell’involucro, che hanno permesso al Rondò dei Talenti l’ottenimento della certificazione LEED. Le prestazioni energetiche dell’edificio sono infatti migliorate grazie ai nuovi serramenti, all’isolamento della facciata e della copertura, ma grazie anche all'impianto fotovoltaico installato in copertura e all’impianto di riscaldamento e condizionamento centralizzato ad aria primaria e ventilconvettori.

Il comfort termico negli ambienti interni è garantito in inverno da un nuovo scambiatore di calore alimentato dalla rete di teleriscaldamento cittadino, mentre in estate il sistema di generazione del fluido termovettore freddo è costituito da un nuovo gruppo frigorifero del tipo aria-acqua ad alta efficienza.

Per rendere massima l’efficienza energetica attiva degli impianti tecnici installati, in modo che si adatti alle condizioni ambientali esterne e ai differenti profili di utilizzo e occupazione dei singoli ambienti, l’intero edificio è servito da un impianto di controllo e regolazione (BMS).

 

>>> Ristrutturazione del liceo Frédéric Joliot-Curie, educare alla sostenibilità attraverso l'architettura. Scopri il progetto di ateliers o-s architectes

Credits

Location: Cuneo, Italy
Completion: 2022
Built-up area: 3.800 m2
Client: Fondazione CRC
Architect: cm2 Associati
Design Team: Marco Oriani, Giuseppe Tagliabue, Francesco Adorni, Flavia Brajon, Ana Tevzadze, Pietro Gualazzi

Consultants
Structures: L2 Progetti
Plant Equipment: Studio 3 Energy Associati
Construction Management: FOR Engineering
Acoustics: P2A Design

Main Contractor: Fantino Costruzioni
Suppliers: AGC, Schüco, Marazzi

Photography by Davide Galli, courtesy of cm2 Associati

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.