Restauro della Grande Serra Tropicale dei Giardini Botanici
  1. Home
  2. Architettura
  3. Restauro della Grande Serra Tropicale dei Giardini Botanici

Restauro della Grande Serra Tropicale dei Giardini Botanici

Restauro della Grande Serra Tropicale dei Giardini Botanici
Scritto da Redazione The Plan -
Dopo un restauro durato tre anni, il 16 Settembre 2009 è stata riaperta ufficialmente la Grande Serra Tropicale dei Giardini Botanici Dahlem a Berlino, edificio simbolo dell’inizio dell’epoca moderna. Costruita fra il 1905 e il 1907, è una delle serre autoportanti più imponenti e grandi del mondo: con i suoi 60 metri di lunghezza, 29 metri di larghezza e 26,5 metri di altezza, la costruzione, completa di archi in acciaio a tripla cerniera, copre una superficie calpestabile di circa 1.750 metri quadrati. Il restauro, realizzato su progetto di Haas Architekten, si è reso necessario per il deterioramento progressivo della struttura di sostegno in acciaio e dei pannelli in vetro acrilico, installati nel Secondo Dopoguerra, ormai divenuti opachi e permeabili all’acqua e all’aria. A questo si aggiunga la tecnologia di condizionamento dell’aria, ormai inadeguata perché superata. I progettisti hanno dovuto tenere in considerazione una serie di esigenze legate ai consumi energetici e alla necessità di coniugare sicurezza dei visitatori e benessere delle piante ospitate all’interno della serra. Alle superfici vetrate si richiedevano elevate proprietà di isolamento termico e un alto livello di trasmissione della luce. Per ottenere una protezione dall’eventuale caduta di schegge in caso di incidente, si è utilizzato il vetro rinforzato laminato, che convenzionalmente contiene un filtro contro le radiazioni UV, necessarie invece alla crescita naturale di molti tipi di piante. Di conseguenza, Euroglas e DuPont hanno studiato e creato un’ inedita combinazione di vetrature e rivestimenti. Per i pannelli esterni della vetratura isolante è stato usato Eurowhite di Euroglas nella variante termicamente temperata, rivestito internamente con la copertura anti-riflesso Luxar. Il pannello interno è un vetro rinforzato laminato composto da due strati di Eurowhite e uno strato intermedio trasparente in cristallo di SentryGlas della DuPont. Questo, realizzato in plastica stabile agli UV, non richiede alcun filtro contro tali radiazioni solari. Al vetro laminato è stato applicato il rivestimento Silverstar EN plus, che riduce il valore della transizione termica di più dell’80% rispetto alle vecchie lastre di vetro acrilico. Il mantenimento della temperatura e dei livelli di umidità necessari all’interno della serra è assicurato da sette unità per il condizionamento, che fanno circolare l’aria attraverso due torri mimetizzate da enormi ceppi che si innalzano nella zona della volta. Il calore in più viene immagazzinato per essere riciclato durante la stagione fredda. Un flusso costante di acqua alla temperatura di 36° scorre infine all’interno di tubi incassati nei profili in acciaio della facciata, liberando i pannelli di vetro dalla condensa. Grazie alla stretta collaborazione tra promotori, progettisti e produttori, la Grande Serra Tropicale è oggi una delle più avanzate e tecnologicamente innovative al mondo.

EUROGLAS italia
Andreas Taibon
Via Piave, 80
I - 39012 Merano
Tel. +39 0473 490072
Fax +39 0473 490073
E-mail: info.euroglas@rolmail.net
www.euroglas.com
Visualizza il pdf dell'articolo
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Vetro  #Euroglas  #2009  #Report  #The Plan 038 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054