Residenza privata colore e materia esaltano il restauro - DisegnoCostruzioni
  1. Home
  2. Architettura
  3. Residenza privata colore e materia esaltano il restauro

Residenza privata colore e materia esaltano il restauro

DisegnoCostruzioni

Scritto da Redazione The Plan - 1 ottobre 2016

Una residenza romana di pregio, esempio dell’architettura degli inizi del XX secolo, è stata oggetto di un intervento di riqualificazione e restauro che ne ha valorizzato struttura e finiture, coniugandole con caratteristiche di estetica e comfort tipiche del vivere contemporaneo. Particolare attenzione è stata riservata alla scelta di materiali sostenibili; per questo le soluzioni Oikos, da sempre sensibile alla tematica ambientale, sono state una scelta naturale. La residenza beneficia di una vista invidiabile sulla città e si compone di un piano terra di rappresentanza, due piani con appartamenti privati, un piano di servizi e un torrino. A questi si aggiungono gli spazi esterni - terrazze e giardini - per un totale di 1.200 mq interni e 2.000 mq esterni. Il progetto di Valerio Camerini, dello studio Disegnocostruzioni, ha seguito un approccio volto a realizzare un connubio equilibrato tra storia e contemporaneità; da un lato il rispetto e la valorizzazione dell’impianto architettonico e dei materiali preesistenti tipici della tradizione romana come il travertino e il mattone faccia a vista, dall’altro il ricorso all’innovazione in termini impiantistici, funzionali e di arredo. Due anime dello stesso progetto sintetizzate nella scelta materica effettuata per il trattamento delle facciate esterne e delle superfici interne, per cui il progettista ha fatto ricorso a Oikos e all’ampio campionario delle sue soluzioni; queste hanno permesso di tenere fede allo stile e al rigore dell’architettura, interpretando al tempo stesso i singoli spazi e connotando ognuno di essi con la giusta atmosfera in termini di resa estetica, cromatica e luminosa. All’esterno, la soluzione Oikos a effetto travertino romano ha consentito di ottenere un rivestimento elegante con una finitura sottile, che punta sul riuso delle polveri di marmo e si caratterizza per l’aspetto superficiale di grande impatto, in continuità con le lastre pregiate della pavimentazione. Negli interni, la tonalità dominante è il bianco, accostato al parquet della pavimentazione e declinato secondo diversi effetti in base agli ambienti. Nell’ingresso una trama effetto canapa accompagna fino al grande salone di rappresentanza, dove la finitura con effetto “pelle di elefante” enfatizza lo spazio e valorizza il soffitto in gesso, datato inizi del Novecento; nello stesso salone, una soluzione a smalto ecosostenibile ha permesso di recuperare il battiscopa esistente. Le superfici degli altri ambienti sono arricchite con venature cangianti, mentre nei percorsi di collegamento è stato applicato uno smalto murale opaco, che associa un raffinato risultato estetico a elevate prestazioni tecniche. La stretta collaborazione con l’azienda, in grado di interpretare le necessità di architetti e designer per mettere a punto soluzioni su misura, si è rivelata fondamentale per la riuscita del progetto. Il risultato armonico dell’intera opera costituisce un esempio di come l’interazione tra forma, luce e materia - centrale nel lavoro di rappresentazione e reinterpretazione della materia di Oikos - sia in grado di valorizzare al meglio i progetti di ogni epoca, esaltandone la coerenza estetica e funzionale.

 

OIKOS - Colore e materia per l’architettura

Via Cherubini, 2 - I - 47043 Gatteo Mare (FC) 

Tel. +39 0547 681412 - Fax + 39 0547 681430

E-mail: info@oikos-group.it - www.oikos-group.it


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054