Casa studio Passivhaus - Piraccini + Potente Architettura
  1. Home
  2. Architettura
  3. Casa studio Passivhaus

Casa studio Passivhaus

Piraccini + Potente Architettura

Scritto da Caterina Testa - 27 gennaio 2020

I progetti di architettura contemporanea, oltre a criteri linguistici e stilistici capaci di cogliere il gusto di oggi, sono quelli in grado di affrontare e dare forma alle tematiche sociali, ambientali, urbane del nostro tempo. Nel progetto residenziale dello studio Piraccini + Potente architettura, riuso, miglioramento sismico e sostenibilità ambientale concorrono a definire la casa - studio del proprietario – progettista. 

Il progetto si sviluppa nella periferia storica di Cesena, a sud ovest del centro storico lungo le rive del fiume Savio; l’unità abitativa forma insieme alle altre di pari altezza un fronte urbano su via Farini, con i giardini retrostanti affacciati alle rive del fiume. Lascito di un preesistente borgo rurale, le piccole case sono state ristrutturate senza cambiarne sostanzialmente l’apparenza; il progetto di Piraccini+Potente rispetta gli allineamenti del fronte residenziale pur sovvertendone i caratteri in chiave contemporanea e innovativa. 

Il primo livello di rottura è tipologico e differenzia il nuovo volume da quelli esistenti: il progetto si sviluppa su un lotto gotico lungo e stretto di cui enfatizza le potenzialità ruotando di 90° le falde della copertura rispetto alle case vicine, con i due prospetti su strada e verso il giardino semplici e archetipici. 

La distribuzione interna rispecchia la duplice natura del progetto, spazio lavorativo e residenziale insieme: i piani terra e interrato, autonomi dal resto della casa, sono destinati allo studio di architettura, i piani primo e secondo all’abitazione. In giardino, due padiglioni aggiuntivi riflettono la divisione funzionale interna, uno destinato allo studio professionale, l’altro ad attività abitative.

L’aspetto più ambizioso è l’adesione al protocollo internazionale Passive House, il più alto riferimento scientifico per le costruzioni sostenibili a consumo energetico prossimo allo zero; l’intervento è particolarmente innovativo per l’applicazione di tale protocollo a un aggregato urbano esistente. 

L’edificio ha una struttura mista di legno lamellare, acciaio, muratura e cemento armato: ogni materiale collabora al meglio sfruttando le proprie caratteristiche naturali e permettendo di ridurre il costo di costruzione, senza rinunciare alla qualità prestazionale.

L’edificio ha un involucro così efficiente tale da riscaldarsi con l’utilizzo dei raggi del sole, del calore prodotto dal corpo umano e dagli elettrodomestici; non è allacciato alla rete gas ed è dotato del solo impianto di ventilazione meccanica controllata, capace di trasferire il calore dall’aria viziata espulsa all’aria pulita e filtrata immessa dall’esterno.  L’emergenza sismica è l’altro elemento che ha orientato il progetto con l’utilizzo di sistemi innovativi che hanno consentito l’adeguamento alla normativa attuale pur all’interno di un aggregato edilizio esistente. Di fronte alle sfide di oggi, la progettazione di qualità pare essere l’unica risorsa capace di fornire una risposta concreta; il progetto di Piraccini+Potente riqualifica un edificio degradato, ne azzera i consumi energetici e le emissioni in atmosfera e ne migliora la struttura rendendolo anti sismico.


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054