Municipio di San Lorenzo
  1. Home
  2. Architettura
  3. Municipio di San Lorenzo

Municipio di San Lorenzo

EM2 Architetti

Municipio di San Lorenzo
Scritto da Francesco Pagliari -
In nuovo edificio per il Municipio di San Lorenzo di Sebato, che sostituisce ed amplia la precedente sede comunale, aderisce ad una linea di misurate relazioni con l’intorno urbano centrale: la piazza della chiesa, sulla quale si protende col prospetto est, gli edifici circostanti con facciate intonacate e coperture a falda. Il nuovo Municipio si orienta ad una presenza volumetrica di un certo rilievo, pur nell’essenzialità e nel rigore del disegno, correlandosi in maniera modernamente interpretativa al luogo urbano. Il progetto, in questo modo, non rinuncia a determinare un’identità riconoscibile per il nuovo edificio pubblico, tale da contribuire a conformare con discrezione gli spazi urbani. Lo schema dei prospetti si affida ad una composizione articolata in notevole equilibrio formale fra porzioni intonacate ed aperture vetrate di differenti dimensioni e differente accentuazione. Si stabilisce così un riferimento logico alle diverse esigenze degli spazi interni e si sottolinea la percezione che la luminosità divenga un elemento qualitativo, con le vetrate che agiscono anche in funzione di una correlazione biunivoca con l’intorno urbano. A filo di parete o incassate, le aperture finestrate propongono un alternarsi di complanarità e profondità, inserendosi nella dinamica compositiva, che si appoggia anche sulle fasce lignee che inquadrano, sostengono e accompagnano partizioni delle finestre. Il volume stesso, pur nella compattezza di fondo della costruzione che si sviluppa su tre piani fuori terra ed è compatibile con la scala degli edifici circostanti, propone lievi articolazioni e parziali disassamenti: la facciata est si piega al di sopra della fascia vetrata per l’ingresso, presentandosi verso la piazza, e la facciata sud presenta una piegatura che rende filante la fuga prospettica sulla via laterale. L’edificio comprende non solo l’apparato di funzionamento operativo per la sede comunale, con gli uffici del sindaco e della segreteria, gli uffici amministrativi, le sale di riunione, ma si arricchisce funzionalmente con una sala polivalente a piano terreno e con gli spazi della biblioteca (una prima sala a piano terreno, l’altra al primo piano, collegate anche da una scala interna, con spazi differenziati secondo esigenze e tipi di pubblico), che è dotata di un accesso autonomo. Il doppio accesso all’edificio attraverso le porte aperte nella porzione di fascia vetrata a piano terreno (per l’atrio e per la biblioteca) è sottolineato dallo sguincio della parete, un breve spazio di transizione protetto che viene a scavarsi rispetto al filo di facciata: l’atrio è anch’esso un elemento polivalente, un foyer che indirizza percorsi - di nuovo verso la biblioteca, verso la sala polifunzionale, verso la scala e l’ascensore per accedere ai piani superiori, destinati all’amministrazione cittadina - ed un luogo d’esposizione per reperti archeologici. Dal lucernario in copertura, posizionato al di sopra del corpo scale, scende un’importante luminosità zenitale, che si espande sugli spazi distributivi orizzontali per gli uffici e filtra parzialmente anche sul foyer. Utilizzare l’apporto della luce naturale appare una scelta rilevante di progetto, integrando luce laterale e zenitale, con la significativa inclusione del prospetto nord, su cui si aprono l’ufficio del sindaco, sale riunione e altri uffici amministrativi: aperture vetrate che non necessitano di particolari elementi oscuranti. Il sistema impiantistico si concentra su obiettivi di economicità nell’esercizio in rapporto ad uno standard di elevata qualità ambientale per visitatori e personale, fra temperature in generale accoglienti, aree climatiche differenziate, qualità dell’aria.
Francesco Pagliari


Luogo: San Lorenzo di Sebato, Bolzano
Committente: Comune di San Lorenzo di Sebato
Anno di Realizzazione: 2008
Superficie costruita: 1718 m2
Architetti: EM2 Architetti – Kurt egger, Armin Pedevilla
Impresa di Costruzione: ZH General Construction Company

Consulenti
Strutture: Team 4 – Richard Neumair
Impianti: Davide Parisi

Fornitori
Vetri: Vitralux
Finestre: Wolf Artec
Pitture, Cartongesso, Pavimenti in Pandomo: Decor
Pavimenti: Hecher - Treppenbau & Holzböden

Fotografie: © Guenter R. Wett

EM2 Architetti Lo Studio è attivo nel nord Italia e principalmente nella Provincia di Bolzano. I componenti dello Studio attraverso le loro diverse competenze professionali hanno eseguito lavori di progettazione con relative previsioni di spesa, direzione lavori, collaudi e contabilità nei diversi settori delle opere pubbliche sia edili che infrastrutturali. I professionisti dello Studio operano inoltre nel settore dell’edilizia privata di tipo residenziale ed industriale.

Kurt Egger 
Nato a San Candido nel 1953
Studio universitario all' Università Tecnologica di Vienna
1981 Laurea in architettura all' Università Tecnologica di Vienna
1983 Esame di Stato a Venezia e iscrizione all’ordine degli architetti della provincia di Bolzano
1982 - 1985 Studio associato con Carlo Baumschlager e Dietmar Eberle a Bregenz (A)
1988 - 2002 Studio associato con Dora Aichner e Werner Seidl a Brunico.
2003 - 2007 Studio d’architettura a Brunico
Dal 2008 Studio associato EM2 Architetti con Gerhard Mahlknecht e Heinrich Mutschlechner

Gerhard Mahlknecht 
Nato a Brunico nel 1956
Studio universitario all' Università Tecnologica di Innsbruck e al IUAV di Venezia
2001 Laurea in architettura all’ IUAV di Venezia
2001 Esame di Stato a Venezia e iscrizione all’ordine degli architetti della provincia di Bolzano
1981 - 1984 Studio associato e membro fondatore dello studio PlanTeam a Bolzano
1988 - 2007 Studio associato Architetti Mahlknecht & Mutschlechner
Dal 2008 Studio associato EM2 Architetti con Kurt Egger e Heinrich Mutschlechner

Heinrich Mutschlechner 
Nato a Brunico nel 1957
Studio universitario all’Università Tecnologica di Innsbruck
1987 Laurea in architettura all’ IUAV di Venezia
1988 Esame di Stato a Venezia e iscrizione all’ordine degli architetti della provincia di Bolzano
1988 – 2007 Studio associato Architetti Mahlknecht & Mutschlechner
Dal 2008 Studio associato EM2 Architetti con Kurt Egger e Gerhard Mahlknecht

 

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Articoli Correlati

Scopri di più


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054