Mistral, vivere a impatto zero
  1. Home
  2. Architettura
  3. Mistral, vivere a impatto zero

Mistral, vivere a impatto zero

Un edificio residenziale a Lugano che sfrutta il calore della terra e del sole

Nicola Probst Architetti

Mistral, vivere a impatto zero
Scritto da Redazione The Plan -

È tra sostenibilità, contrasto all’urban sprawl e salvaguardia dei terreni incontaminati che è nato Mistral, un edificio residenziale a Lugano di sei piani fuori terra e due interrati; dodici appartamenti più attico dal profilo dinamico e dai balconi di forma tondeggiante. Firmato dallo studio Nicola Probst Architetti, si trova nel quartiere Besso della città svizzera, in un tessuto urbano cittadino già densamente costruito. Tuttavia la richiesta del committente, alla quale si è voluta dare una risposta di qualità, sostenibile e rispettosa dell’ambiente circostante sfruttando la geotermia e il calore del sole, è stata fin da subito quella di dare vita a un progetto capace di densificare il territorio in modo oculato, con forme originali e appartamenti dai tagli diversi. La densificazione della città, laddove avvenga in maniera moderata e coerente con il contesto, permette infatti di limitare il fenomeno dell’urban sprawl e quindi di salvaguardare il circostante e la sua natura. Intersezione di spazi di diverse forme e metrature – dai 90 m2 fino ai 220 m2 – sono la chiave del progetto, per piante dei diversi piani caratterizzate dall’intreccio e dall’incastro di appartamenti angolari e che occupano più lati dell’edificio.

 

Varietà, dinamicità e qualità spaziale

Mistral, Nicola Probst Architetti ©Nicola Probst Architetti

La particolare volumetria dell’edificio riflette la dinamicità spaziale interna. I prospetti dell’edificio sono unici su ogni lato e presentano aperture scandite da un ritmo irregolare. I terrazzi dalla forma tondeggiante sporgono con profondità variabili rispetto alla linea di facciata. I dodici appartamenti sono caratterizzati da differenti metrature che si alternano su ogni livello. La distribuzione e la circolazione dei locali seguono una logica razionale, andando a identificare una spina di servizio centrale ospitante i locali di servizio e gli elementi di connessione verticale.

A rompere questo schema e a dare ulteriore vivacità volumetrica al complesso vi è l’attico, come una sorta di coronamento superiore. L’appartamento a due piani è composto da spazi aperti e doppie altezze che si aprono con grandi vetrate su una terrazza esposta a sud-ovest.

>>> Scopri anche Full House, un'abitazione adatta alla vita di più generazioni.

 

Sostenibilità che prende forma in tutte le sue accezioni

Mistral, Nicola Probst Architetti ©Nicola Probst Architetti

Il fil rouge del processo progettuale è dato dal tema della sostenibilità, declinata in tutte le sue forme: impiego delle fonti rinnovabili, efficienza energetica e attenzione ai temi ambientali, economici e sociali. L’edificio è riscaldato tramite una pompa di calore con cinque sonde geotermiche, le quali si innestano nel terreno fino a 160 metri di profondità, sfruttando così il calore proveniente dal sottosuolo. La pompa di calore, inoltre, può essere invertita e provvedere al raffrescamento estivo senza dover ricorrere alla tradizionale aria condizionata. L’impianto geotermico è integrato con un impianto fotovoltaico di 12 Kw ubicato sul tetto dell’edificio: pannelli fotovoltaici e impianto geotermico rendono così l’edificio energeticamente indipendente.

Questi principi sono alla base della filosofia dello studio ticinese, che si coniugano con una particolare attenzione alla contemporaneità. Sono questi temi che spingono Nicola Prost Architetti a una continua ricerca della miglior soluzione in relazione al contesto, alle soluzioni tecniche e alle esigenze dei clienti.

>>> Scopri anche Ridge House by Leckie Studio Architecture + Design.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste 

Credits

Location: Lugano, Switzerland
Architect: Nicola Probst Architetti
Total Area: 3.150 m2
Complection: 2022
Photography by Alexandre Zveigercourtesy of Nicola Probst Architetti

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054