Luso Frances School, spazi scolastici Portogallo
  1. Home
  2. Architettura
  3. Luso Frances School, spazi scolastici per nuove esigenze educative

Luso Frances School, spazi scolastici per nuove esigenze educative

Educare attraverso l’architettura: a Porto uno spazio innovativo per i primi cicli scolastici

Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos

Luso Frances School, spazi scolastici Portogallo
Scritto da Redazione The Plan -

Design minimal, linee e tonalità pure, patii scavanti all’interno per dare alla luce naturale un ruolo di protagonismo: è con un approccio tra l’innovativo e il conservativo che è nato il progetto della Luso Frances School per la città di Porto, un intervento capace di dare nuovi spazi alla sede precedente e di assecondare l’evoluzione delle strategie e delle esigenze pedagogiche ed educative più recenti.

Il progetto dello studio Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos mantiene infatti inalterata la presenza sul lotto del Palacete – un edificio storico vincolato come Bene di Interesse Patrimoniale – e della cappella preesistente, creando una connessione tra il nuovo e l’antico, tra il futuro della scuola e la storia del luogo.

Situato su un lotto triangolare, il complesso occupa in pianta quasi tutta l’area su cui sorge: si compone in totale di cinque corpi di fabbrica che si sviluppano su tre piani fuori terra, destinati a veri e propri spazi educativi, e un piano interrato adibito a parcheggio, costituiti da volumi geometrici che si compenetrano a vicenda, creando patii nascosti e collegamenti interni. All’interno sono ospitati gli ambienti destinati alla scuola dell’infanzia e quelli destinati ai primi due cicli dell´ensino básico – corrispondenti alla scuola elementare – secondo una precisa logica distributiva: i primi si trovano nel corpo di fabbrica a sud del lotto mentre i secondi nel volume sul lato nord; l’edificio centrale ospita l’ingresso principale e i collegamenti interni, fungendo da zona distributiva di tutto il complesso; infine sul lato ovest si trova l’edificio che ospita la palestra e l’auditorium da 398 posti. Per permettere l’uso dello spazio anche al di là delle attività prettamente scolastiche, questa porzione di fabbricato è dotata di un ingresso indipendente, a sua volta collegato alla strada.

 

Ambienti minimal e cortili nascosti

Luso Frances School, Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos ©José Campos, courtesy of  Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos

I volumi si compenetrano secondo una logica compositiva che permette sempre il loro collegamento interno, sviluppandosi su più volumi di diverse altezze e dimensioni: tre patii scavano gli edifici, creando cortili interni e spazi riservati al gioco e alle funzioni scolastiche all’aria aperta in un ambiente protetto. Un grande ambiente a tutta altezza definisce l’ingresso principale, dando monumentalità all’accesso: il lucernario posto in sommità inonda di luce il volume e crea giochi di ombre all’interno.

Gli ambienti sono caratterizzati da un design minimal, giocato su linee semplici e pulite definite dalle superfici intonacate e dai pavimenti continui in resina, che danno alle aule e ai corridoi uno stile puro ed elegante.

La palestra è costituita da un unico grande ambiente dotato di gradinate sopraelevate per i visitatori: il bianco degli spalti e delle travi reticolari in acciaio e la finitura azzurra che definisce la zona di allenamento fanno sì che l’ambiente ricordi una piscina.

Infine, l’auditorium si pone in netto contrasto con la purezza e il candore degli altri ambienti: i rivestimenti in legno delle pareti, le poltroncine e il pavimento di colore nero creano un forte contrasto con il resto degli interni.

 

Un’architettura che si fonde con il contesto

Luso Frances School, Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos ©José Campos, courtesy of  Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos

Esternamente, il complesso si inserisce nel contesto in modo delicato, mimetizzandosi con esso: la volumetria frammentata e i volumi arretrati rispetto al fronte stradale mitigano l’impatto dell’architettura; il grande basamento in cemento delle facciate enfatizza l’orizzontalità della composizione e la finitura intonacata delle superfici si pone in continuità con il muro perimetrale del Palacete, accompagnando il movimento della strada e creando un unico elemento architettonico tra il nuovo e la preesistenza storica.

 

 

>>> C'è tempo fino al 14 luglio per iscriversi al THE PLAN Award 2022, premio internazionale annuale di eccellenza in architettura, interior design e pianificazione urbana con 20 categorie tematiche, tra cui EDUCATION, dedicata a istituti di istruzione, formazione e ricerca

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Credits

Location: Porto, Portugal
Architects: Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos
Complection: 2021
Area: 9.678 m2
Design team: Pedro Mosca, Pedro Gonçalves, João Belo, Luísa Barreira, Pedro Oliveira 
Engineering: ASPP Engenheiros Associados
General Contractor:  Ferreira Build Power
Consultants: ASPP Engenheiros Associados
Suppliers: Knauf
Photography by José Campos, courtesy of  Pedro Mosca & Pedro Gonçalves Arquitectos

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054