Lisbjerg Bakke, sistema costruzione ibrido villaggi in legno
  1. Home
  2. Architettura
  3. Lisbjerg Bakke, un sistema di costruzione ibrido per i villaggi in legno del futuro

Lisbjerg Bakke, un sistema di costruzione ibrido per i villaggi in legno del futuro

Vandkunsten Architects

Scritto da Redazione The Plan -

Vandkunsten Architects ha vinto il concorso “Sustainable Non-profit Housing of the Future”, promosso dal Comune della città danese di Aarhus e l’organizzazione no profit AL2bolig, per la realizzazione di Lisbjerg Bakke, un villaggio urbano in legno. Vandkunsten Architects ha proposto di realizzare 40 unità abitative sviluppate attraverso un nuovo sistema di costruzione ibrido basato sul legno.

QUALITÀ URBANE IN PERIFERIA

Il complesso architettonico di Lisbjerg Bakke è il primo di una serie di interventi per lo sviluppo urbano dell’area interessata nella periferia rurale di Aarhus. Per impedire che ciò creasse isole urbane separate, l’intervento è stato concepito per evitare nuove forme di sprawl urbano attraverso una progettazione capace di fondere la natura circostante con i nuovi spazi costruiti.

GLI ALLOGGI

Lo schema abitativo della singola unità di Lisbjerg Bakke è a 2-4 piani, ma tutto l’insieme è stato concepito come un piccolo villaggio con due agglomerati abitativi, ciascuno con piazze e giardini, che possono essere utilizzati come luogo comune per la coltivazione del verde.

Gli appartamenti sono molto diversi e vanno da quelli per giovani di 50 mq ad appartamenti per famiglie a due e tre piani di circa 115 mq. La diversificazione della gamma di metrature offerte è stata studiata dai progettisti di Vandkunsten Architects per sfruttare al massimo la flessibilità del sistema costruttivo.

INNOVAZIONE E TECNOLOGIA

I nuovi villaggi di Lisbjerg Bakke sono un caso di studio che incoraggia le nuove tecnologie e adatta quelle esistenti seguendo le recenti innovazioni. Il progetto cambia e amplia le potenzialità di tre tecnologie chiave per l’edilizia danese: elementi tradizionali in legno massello lamellare incollato, pannelli di legno prefabbricati ed elementi prefabbricati in calcestruzzo. Queste tre tecnologie di costruzione sono combinate con elementi in legno massello e CLT per creare il nuovo sistema di costruzione ibrido a più piani in legno.

Inoltre la progettazione è avvenuta utilizzando la tecnologia BIM, che ha permesso di gestire la diversificazione degli elementi in facciata, dalla creazione alla costruzione di ogni singolo edificio.

SISTEMA DI COSTRUZIONE IBRIDO

Per sistema di costruzione ibrido significa che la struttura dell’edificio è realizzata con più materiali, in percentuali diverse. Vandkunsten Architects e gli ingegneri di MOE hanno progettato gli edifici di Lisbjerg Bakke sfruttando principalmente le potenzialità del legno attraverso un sistema di travi e montanti chiamato Wood Stock. Con questo metodo costruttivo il legno lamellare viene utilizzato per pali, travi, per il tetto e per gli elementi di facciata. Gli altri materiali come calcestruzzo e acciaio sono stati utilizzati per elementi di supporto. Il cemento è stato usato nelle trombe delle scale di accesso, nei vani degli ascensori e per alcuni elementi secondari.

Le travi in ​​acciaio sostituiscono il legno in alcuni punti in cui è necessario un supporto aggiuntivo e vengono inserite in alcuni punti per mantenere le proporzioni del sistema di costruzione. Questo sistema ibrido consente di ottimizzare la progettazione e la costruzione degli edifici sia dal punto di vista tecnico che da quello dell’ottimizzazione delle risorse.

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

L'analisi del ciclo di vita mostra che l'impatto sul clima del progetto è ridotto al 30% rispetto ad un edificio equiparabile di riferimento (standard). Ciò è dovuto principalmente all'ampio uso di legname e all'esclusione di materiali pesanti.

All'esterno infatti è stato utilizzato un rivestimento in legno di abete rosso non trattato, protetto da grandi cornicioni; pannelli di abete rosso con un trattamento minimo sono anche stati utilizzati per il rivestimento delle pareti interne, sfruttando le proprietà igrometriche del materiale naturale.

Infine il sistema ibrido in legno è progettato per essere interamente smontato, consentendo il riutilizzo dei componenti edilizi e della struttura dell'edificio

Architect: Vandkunsten Architects 
Location: Aarhus, Denmark
Year: 2014-2018
Photography by © Helene Høyer Mikkelsen, Søren Nielsen, Michael Delin​, Mirjam Hallin
courtesy of Vandkunsten Architects 

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#Mirjam Hallin  #Helene Høyer Mikkelsen  #Michael Delin  #Søren Nielsen  #Aarhus  #Danimarca  #Legno  #Residenza  #Europa  #Vandkunsten Architects  #Architettura in legno 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054