Holon Temple-Fernando Romero EnterprisE, Planet Collective | THE PLAN
  1. Home
  2. Architettura
  3. Holon Temple

Holon Temple

Fernando Romero EnterprisE

Holon Temple-Fernando Romero EnterprisE, Planet Collective | THE PLAN
Scritto da Fernando Romero EnterprisE -

FR-EE e Planet Collective hanno presentato Holon Temple, il tempio nell’ambito dell’evento annuale Burning Man, che raduna decine di migliaia di persone conosciute come “Burner” nel Deserto Black Rock, nello stato del Nevada (USA), per trascorrere una settimana seguendo i principi di una vita comunitaria. Ogni anno gli organizzatori dell’evento invitano un team di architetti e artisti a progettare un tempio in cui i “Burner” possono radunarsi, meditare e riflettere, per mantenere vivi i cardini alla base di questa settimana, come partecipazione civica, riflessione spirituale e autoespressione. 

La proposta per il tempio trae ispirazione dalla parola in greco antico holon, un oggetto sia completo in se stesso sia parte di un sistema più ampio. Guidato da questo concetto, il tempio prende la forma di un ellissoide oblungo in legno che al suo interno ospita una sua replica più piccola. Questo elemento funge da altare, creando un sistema nidificato di oggetti che invita alla meditazione e rappresenta l’idea dell’holon.

Per poter dare questa forma distintiva al tempio, FR-EE ha pensato a un sistema di travi in legno che si inclinano verso l’esterno e sono circondate da 34 elementi orizzontali circolari, uno per ogni anno dell’evento. Le travi culminano nel 35° anello di compressione, che rappresenta l’edizione 2020, creando un lucernario naturale che ricorda l’oculo del Pantheon.

Anziché rivestire la struttura, il design proposto permettere al complesso sistema di travi e anelli in legno di definire l’esperienza all’interno. Vi sono degli spazi tra gli elementi circolari orizzontali che fanno trapassare la luce naturale, il vento e la sabbia, in modo tale che questo spazio possa far parte e dialogare con l’ambiente circostante. Partendo dal cerchio in copertura gli elementi orizzontali si allargano, formando delle sedute attorno al perimetro interno.

La pianta circolare del tempio pone la propria attenzione sull’altare centrale, donando a questo ambiente una sensazione di unità e comunità. La sua geometria unica fa riferimento inoltre alla connotazione tradizionale del cerchio, il quale, essendo una forma senza inizio né fine, è considerato simbolo di inclusione e di infinito.

Mantenendo la tradizione del Burning Man che vuole che non lasciare traccia di sé, il tempio è stato progettato per essere bruciato alla fine della settimana. Il team di progetto, come parte di questo processo, ha quindi pensato di piantare un numero di alberi tale da controbilanciare il livello di inquinamento generato dall’incendio.

Location: Black Rock Desert, Nevada, USA
Architects: Fernando Romero EnterprisE (FR-EE), Planet Collective (PC)
Design: Fernando Romero (FR-EE)
Project Architect: Romain Thijsen (FR-EE)
Project Coordinators: Liliana Viveros, Hugo Vela, Daniela Gallo, Nicholas Dolan, Jean-François Goyette (FR-EE)
Project Team: Germán Sandoval Garduño, Pablo Morales Contreras, Alejandro Hernández Morales, Federico Serna Giraldo, Libia Castilla, Adriana Merchant, Pierre Tairouz (FR-EE); James Barlow, John Spetrino, Fernando Romero, Emma Schwartz, Jason Sidelko, Gerardo Broissin, Juan Carlos Quintero, Oscar Soto (PC)
Rendering: Juan Carlos Ramos

Consultants
Structural:
BROISSINarchitects
Structural Optimization: Jason Sidelko (PC)
Fire System: FKB

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Black Rock City  #Stati Uniti  #Legno  #Allestimento  #America settentrionale  #Fernando Romero EnterprisE 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054