Hanjie Wanda Square
  1. Home
  2. Architettura
  3. Hanjie Wanda Square

Hanjie Wanda Square

UNStudio

Scritto da Ben van Berkel UNStudio -
Hanjie Wanda Square è un nuovo centro commerciale di lusso sviluppato all’interno del Wuhan Central Culture Centre, una delle aree più importanti della città cinese di Wuhan.
Vincitore di un concorso internazionale lanciato nel 2011 per ridisegnare la facciata e gli interni del centro commerciale, il progetto di UNStudio si struttura per dirigere lo sguardo e il flusso dei visitatori dalle strade principali verso le facciate e le tre entrate del complesso che ospita al suo interno ristoranti, cinema, negozi e boutique di marchi di fama mondiale. Una volta varcato l’ingresso dell’Hanjie Wanda Square, il percorso continua verso i due atri interni.
Il concetto su cui è imperniato il progetto è la “sinergia dei flussi”, applicata tanto al rivestimento, che si articola fluidamente lungo le facciate con giochi di luci di spiccata dinamicità, quanto negli interni, strutturati seguendo un leit motiv che guida i consumatori in un itinerario lungo l’intero complesso (corti centrali, corridoi di collegamento e piani superiori).
Cifra della facciata sono le sfere in acciaio inox e vetro serigrafato, studiate per ricreare l’effetto del movimento dell’acqua o delle pieghe sinuose di un mantello di seta. Esse variano di dimensione a seconda della porzione che ne viene sottratta da progressivi tagli, andando dalla piena forma geometrica della sfera fino alla sua metà. Tali elementi, di 600 mm di diametro e nel numero di 42.333, sono state disposti a varie distanze lungo pannelli di alluminio spazzolato 900x900 mm pre-assemblati e installati sul sito, e vi sono stati inseriti due dispositivi LED sul fronte e sul retro. L’intero impianto di illuminazione, composto in tutto da 3.100.000 LED lungo i 17.894 m2 di pannellatura, beneficia di questa tecnologia che oltre a illuminare in modo diffuso e puntuale l’intera facciata può essere regolata per ottenere piacevoli effetti e giochi di luce a seconda delle specifiche esigenze.
Gli interni si sviluppano attorno ai punti focali dei due atri, dislocati a nord e a sud della struttura, che spiccano per via delle atmosfere che creano, tanto diverse quanto complementari, rimarcate dalla varietà di geometrie, materiali e dettagli. I due atrii si fanno espressione del duplice carattere contemporaneo e tradizionale dell’Hanjie Wanda Square.
Ben van Berkel ha affermato che il pattern circolare ripetuto lungo la facciata e negli spazi interni presenta numerosi riferimenti alla storia e all’arte, alle culture del passato e del presente, alla moda, ai prodotti e all’oggettistica di uso quotidiano. I pattern guidano le nostre scelte estetiche, che siano personali o condivise, e nel caso dell’Hanjie Wanda Square fanno da sfondo al mondo dei desideri racchiuso in questo moderno centro commerciale.
L’atrio nord, dotato di due ingressi, si configura come il principale, mentre quello a sud ospita ambienti più intimi. Il primo, caratterizzato dalle calde tonalità dell’oro e del bronzo, rispecchia nelle cromie dei materiali l’identità tradizionale. Il secondo invece porta all’interno dell’edificio l’identità e i ritmi metropolitani avvalendosi tanto del gioco di specchi dei pattern, quanto delle sfumature di argento e grigio. Entrambi gli spazi vengono coronati da lucernari, a loro volta sorretti da una struttura a imbuto (rivestita con 2.600 pannelli di vetro stampati in digitale), un vero e proprio elemento di connessione tra il piano terra e la copertura. Ogni struttura a imbuto ospita al suo interno una coppia di ascensori panoramici. UNStudio

Location: Wu Chang Qu, Wuhan, China
Client: Wuhan Wanda East Lake Real State Co.
Completion: 2013
Gross Floor Area: 22.630 m2
Architects: UNStudio
Design Team: Ben van Berkel, Caroline Bos, Astrid Piber with Ger Gijzen and Mo Lai, Konstantinos Chrysos, Ariane Stracke, Veronica Baraldi and Thomas van Bekhoven, Elisabeth Brauner, Rodrigo Cañizares, Luis Etchegorry, Albert Gnodde, Ka Shin Liu, Chiara Marchionni, Cynthia Markhoff, Tomas Mokry, Iris Pastor, Machiel Wafelbakker, Shuang Zhang, Jinming Feng, Xinyue Guo, Cheng Gong Model Making: Patrick Noome, Todd Ebeltoft, Ali Ashgar

Consultants
Funnel Structure, Facade: Arup SHA
Lighting Facade: ag Licht, with LightLife
LDI Architecture: CSADI, Central South Architectural Design Institute
LDI Façade: Beijing JinXinZhuoHong Facade Engineering Company
LDI Interior: Beijing Qing Shang Architectural Design Engineering Co.
LDI Lighting: BIAD Zheng Jian Wei Lighting Design Studio
Landscape Design: Ecoland

Photography: © Edmond Leong

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Articoli Correlati

Scopri di più


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054