Grafton Architects - Grafton Architects
  1. Home
  2. Architettura
  3. Grafton Architects

Grafton Architects

Grafton Architects

“The Architects Series - A documentary on: Grafton Architects è il 28° appuntamento del format espositivo curato dal magazine THE PLAN per Iris Ceramica Group. Mercoledì 19 aprile, dalle ore 18,30 gli utenti interessati potranno assistere, previa registrazione sulla piattaforma digitale di Iris Ceramica Group, alla proiezione di un video-documentario della durata di 30 minuti e alla successiva Lecture tenuta da Yvonne Farrell. Il webinar sarà trasmesso in diretta streaming dallo Showroom di Iris Ceramica Group di Milano.

Grafton Architects è uno studio di architettura di fama internazionale con sede a Dublino, in Irlanda. Fondato nel 1978 da Yvonne Farrell e Shelley McNamara, lo studio è diventato un punto di riferimento nell'architettura contemporanea grazie alla sua capacità di creare spazi innovativi e funzionali che si integrano con eleganza nel contesto circostante.

Fin dai primi anni, Grafton Architects si è affermato come uno dei più importanti studi di architettura in Irlanda, realizzando una serie di progetti sia per il settore pubblico che privato, tra cui scuole, università, case, edifici commerciali e culturali. Negli ultimi anni, lo studio ha ampliato il suo raggio d'azione, realizzando importanti progetti in tutto il mondo, tra cui la facoltà di economia dell'Università di Tolosa, in Francia, l’Universidad de Ingeniería y Tecnología (UTEC) a Lima, in Perù, e il nuovo dipartimento presso l'Università Bocconi a Milano.

La filosofia di Grafton Architects si basa sulla creazione di spazi che promuovono l'apprendimento, la socializzazione e la sostenibilità ambientale. Ogni progetto è affrontato con la massima attenzione ai dettagli e con l'obiettivo di creare spazi di alta qualità che rispondono alle esigenze dei loro clienti e utenti.

Nel corso degli anni, Grafton Architects ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo lavoro, tra cui la Royal Gold Medal for Architecture nel 2020 e il premio dell'Unione Europea per l'Architettura Contemporanea (Premio Mies van der Rohe) nel 2022.

Oltre alle loro opere d'arte architettoniche, Grafton Architects è anche impegnato nell'istruzione e nella formazione delle nuove generazioni di architetti. Yvonne Farrell e Shelley McNamara sono entrambe professoresse all’Accademia di Architettura, Mendrisio, in Svizzera, dove condividono la loro esperienza e la loro filosofia con gli studenti.

Negli ultimi anni, lo studio di architettura ha partecipato a numerosi progetti in tutto il mondo, tra cui il Marshall Institute, Lincoln's Inn Fields, per la London School of Economics, la City Library Parnell Square di Dublino con Shaffrey Architects e la sede centrale dell'Electricity Supply Board (ESB) con OMP architects a Dublino.

Tra i progetti completati di recente figurano The Town House Building, Kingston University London, The School of Economics per l'Università di Tolosa 1 Capitol e l’Institut Mines Télécom University Building, Paris Saclay.

 

Yvonne Farrell and Shelley McNamara

Yvonne Farrell e Shelley McNamara hanno fondato Grafton Architects nel 1978, dopo essersi laureate all'University College di Dublino nel 1974. Sono Fellows del RIAI, International Honorary Fellows del RIBA e membri eletti di Aosdána, l'eminente organizzazione artistica Irlandese. Hanno insegnato alla School of Architecture dell'University College di Dublino dal 1976 al 2002 e nel 2015 sono state nominate Adjunct Professors all'UCD. Sono state Visiting Professor presso l'EPFL di Losanna dal 2010 al 2011. Hanno ricoperto la cattedra Kenzo Tange al GSD di Harvard nel 2010 e la cattedra Louis Kahn a Yale nell'autunno del 2011. Attualmente sono professoresse presso l'Accademia di Architettura di Mendrisio, Svizzera.

Nel 2018, Yvonne Farrell e Shelley McNamara sono state curatrici della Biennale di Architettura di Venezia. Il loro manifesto: “Freespace” è stato scelto come titolo dell’evento.

Articoli Correlati


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054