GNR: una fortezza contemporanea
  1. Home
  2. Architettura
  3. GNR: una fortezza contemporanea

GNR: una fortezza contemporanea

Archisbang

Scritto da Caterina Testa -

Il binomio architettura e sostenibilità può essere declinato in molteplici modi e forme, che si traduce ora nella riduzione delle emissioni e del consumo di energia, ora nell’attenzione all’impronta ecologica della produzione edilizia, ora alla sostenibilità economica, ora al consumo di suolo.

Gli architetti dello studio Archisbang nel progetto di riqualificazione GNR – Il Generale sulle colline di Ivrea esplorano il tema della sostenibilità in maniera trasversale e ampia. Capaci e coraggiosi di reinterpretare con un linguaggio contemporaneo edifici esistenti come in Villa Nesi (link) o nell’ampliamento di una residenza unifamiliare (link), Achisbang Associati sviluppano il progetto a partire da un edificio esistente degli anni 60 privo di valore architettonico: la riqualificazione del volume dal suo scheletro diventa un’alternativa alla demolizione, al consumo di nuovo suolo, rimettendo in moto il ciclo di vita dell’edificio, rispettandone l’impronta, contenendo lo spreco e la produzione di rifiuti di difficile smaltimento e restituendo un’architettura dalle caratteristiche paragonabili a una nuova costruzione.

IL RAPPORTO CON LA PREESISTENZA

Il vincolo della preesistenza diventa occasione per far emergere potenzialità prima latenti, trasformando il rinforzo strutturale e il cappotto esterno in nuove potenzialità espressive. Le proporzioni compatte suggeriscono un’imponenza volumetrica nel rapporto con il discreto contesto residenziale circostante. La matericità delle facciate in calcestruzzo alleggerito finite a intonaco grezzo naturale e il rigore delle grandi aperture quadrate che disegnano i pieni e i vuoti conferiscono all’architettura un aspetto trascendentale di fortezza; l’effetto è rafforzato dalla presenza di una grande roccia su cui l’edificio si innesta e resa percepibile a tutti i livelli tramite un gioco di vuoti e doppie altezze sul fronte sud. 

CONCEPT E PROGETTO

La ricerca di vocazioni inesplorate dell’edificio conduce a un concept distributivo capace di rispondere alla necessità di flessibilità e di dinamismo del nostro tempo: dalla villa preesistente sono state ricavate tre unità abitative, con tre accessi indipendenti e finiture di facciata che permettono di distinguerle. Mentre l’ascensore e il vano scala legano l’insieme in un sistema unitario, il nastro metallico della scala esterna permette di organizzare gli ingressi indipendenti agli altri piani e al terrazzo.

Al primo, i due mini appartamenti condividono uno spazio living, rimodulando all’occorrenza le loro dimensioni attraverso un pannello in legno manovrabile a 180 gradi. All’ultimo livello è collocata la residenza principale, a diretto contatto con il terrazzo, lambito dalle chiome del bosco sul fronte nord. Qui la camera da letto è racchiusa in un box di calcestruzzo armato a vista, che funge da principale rinforzo della struttura esistente e permette di sostenere, al di sopra, la piscina sul tetto.

Gli spazi fluidi dell’ambiente interno sono caratterizzati da pareti grezze in continuità con l’esterno, pavimenti in cemento elicotterato intervallato da porzioni lavorate con effetto seminato e parquet. Il legno delle porte, dei serramenti e degli arredi su misura ammorbidisce l’atmosfera severa delle linee minime, insieme ai grandi scorci vetrati sul verde esterno e ai tagli di luce che intercettano i diversi piani.

Dal concept iniziale alle scelte distributive, il progetto non tradisce mai le aspettative imposte dalla contemporaneità, riuscendo a tessere un legame coerente e mai banale tra passato e presente.

Architect: Architecture Archisbang firm (Silvia Minutolo, Marco Giai Via, Alberto Perino)
Location: Ivrea (TO), Italy
Year: 2019
Photography by © Aldo Amoretti
courtesy of Architecture_Archisbang firm (Silvia Minutolo, Marco Giai Via, Alberto Perino)

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#Aldo Amoretti  #Ivrea  #Italia  #Abitazione privata  #2019  #Archisbang  #Architettura Italiana 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054