Forest Lake House. Come un’ombra fra gli alberi
  1. Home
  2. Architettura
  3. Forest Lake House, come un’ombra fra gli alberi

Forest Lake House, come un’ombra fra gli alberi

La residenza è un’oasi di pace, nascosta nella foresta che costeggia le rive di un lago

Pachano & Vollert

Forest Lake House. Come un’ombra fra gli alberi
Scritto da Redazione The Plan -

Il paesaggio del Berkshires, in Massachussets, è di una bellezza stupefacente: foreste lussureggianti, laghi e montagne popolano questo angolo di Pianeta, non lontano dalle grandi metropoli di New York e Boston.

Sono destinazione di vacanza per famiglie, coppie ed escursionisti e stanno sempre di più diventando la meta di facoltosi professionisti che, ritirandosi in pensione, scelgono una vita tranquilla, lontano dalle rumorose metropoli che circondano il Berkshires.

È il caso di una coppia di avvocati in pensione, dediti anche all’arte come passione-professione, che hanno commissionato allo studio Pachano & Vollert Architecture la loro residenza sulle rive di un lago. Due le richieste fatte agli architetti: la fusione tra la casa e la natura e la possibilità di ospitare i sei figli della coppia, pur mantenendo una dimensione intima e su misura.

 

Due volumi che si incontrano

Forest Lake House, Pachano & Vollert ©Naho Kubota, courtesy of Pachano & Vollert

Il risultato è una residenza che si compone di due volumi, uno più alto dell’altro di un piano, che si incontrano formando un angolo di dieci gradi, in relazione a un albero di acero che occupava già in precedenza il sito di costruzione. Sfruttando la topografia del luogo, leggermente digradante dalla strada verso il lago, la casa si appoggia sul terreno, accompagnando il visitatore in prossimità delle rive, con un ampio terrazzo che si affaccia sulla foresta e poco più avanti sul lago.

Il rivestimento esterno, un legno annerito e la pietra naturale estratta proprio dal sito, confondono i contorni dell’architettura, mescolandola con il paesaggio, come un’ombra che appare tra le fronde degli alberi.

«L'idea era che la casa scomparisse o si mimetizzasse, in aspetto e dimensioni, quasi come un’ombra - afferma uno dei fondatori dello studio, Amparo Vollert -. Dal lago, a malapena si nota che c'è. È discreta ma intrigante, una casa che invita all’esplorazione attraverso i suoi materiali e la connessione con il paesaggio». I materiali sono infatti stati selezionati per evocare la natura circostante e appositamente trattati per aumentarne la resistenza e la durabilità, in modo da creare una casa che invecchiasse con il tempo, che accompagnasse i suoi ospiti attraverso gli anni e le stagioni.

 

La natura entra in ogni stanza

Forest Lake House, Pachano & Vollert ©Naho Kubota, courtesy of Pachano & Vollert

All’interno, gli architetti hanno voluto richiamare una sensazione di calma e di serenità in ogni stanza, componendo gli ambienti secondo una fusione di spazi intimi e luoghi di ritrovo per la famiglia, con una sola prerogativa ad accomunare ogni camera: la vista sulla natura circostante.

L’organizzazione spaziale segue una scansione per piani, che vede un grande living per i momenti di ritrovo più in basso a livello del lago, un living privato e le stanze della coppia in quello intermedio e le camere con bagno per gli ospiti al livello superiore, nella porzione di volume più alto.

In ogni stanza è forte la presenza del paesaggio circostante, che viene incorniciato come un quadro dalle aperture che punteggiano la facciata. Queste sono state utilizzate anche come espediente per indirizzare gli ospiti e dare loro un orientamento nella casa attraverso il paesaggio esterno.

I mobili comprendono arredi disegnati su misura dagli architetti e pezzi di design: selezionati secondo una palette dai toni tenui e neutri, comunicano sensazioni tattili e confortevoli.

Anche nel progetto di interior sono stati utilizzati materiali naturali, come il legno di rovere per il parquet e gli armadi su misura, la pietra e il marmo per i piani di lavoro e il caminetto, l’onice per i rivestimenti dei bagni: con l’uso di materiali organici gli architetti hanno voluto portare l’ospite all’esterno della casa, attraverso le sensazioni tattili che le superfici, i mobili e i rivestimenti comunicano, connettendo l’uomo con la natura al di fuori della casa.

>>> Scopri anche Copake Lake House, una casa sul lago vicino a New York

 

Iscriviti alla newsletter

 

Credits

Location: Berkshires, Massachussets, USA
Architects: Pachano & Vollert
Structural Engineer: Berkshire Engineering
Mechanical, Electrical, Pumbling Engineer: Baukraft
Lighting Designer: Pachano & Vollert
Contractor: 377 Builders

Photography by Naho Kubota, courtesy of Pachano & Vollert

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.