Ecoforum, Centro Servizi
  1. Home
  2. Architettura
  3. Ecoforum, Centro Servizi

Ecoforum, Centro Servizi

Ecoforum, Centro Servizi
Scritto da Redazione The Plan -
L’Ecoforum, nuovo centro terziario-commerciale realizzato a Clusone su progetto di De8 Architetti, si inserisce nella parte sud dell’abitato, a chiusura dell’insediamento produttivo. Nell’affrontare il progetto si è voluto dare vita innanzitutto a un nuovo luogo urbano, in grado di sviluppare e accrescere gli scambi, in stretta connessione con il contesto circostante. Si è creato nel paesaggio un nuovo polo, la cui percezione cambia a seconda della scala di rappresentazione: da lontano appare come landmark, con il suo profilo nitidamente definito, avvicinandosi si fonde con il contesto e rimanda, attraverso un gioco di riflessione, l’immagine dell’arco montano e degli edifici minori; entrando nella nuova piazza vetrata, infine, viene vissuto come luogo intimo, riconoscibile e famigliare. L’impianto planimetrico si discosta dalla successione tipica parcheggio-ingresso-fronte principale, a vantaggio di un sistema più complesso studiato per portare il flusso pedonale verso la piazza interna. Un percorso a sezione variabile permette l’attraversamento longitudinale nord-sud dall’interno dell’Ecoforum. Su di esso si affacciano i basamenti a destinazione commerciale e di servizio, e le sue variazioni dimensionali rivelano, direttamente o per riflessione, le geometrie dei diversi corpi di fabbrica. L’edificio dell’Ecoforum, completamente vetrato, è stato realizzato con il ricorso alla tecnologia passiva a “doppia pelle” messa a punto e posta in atto da Stahlbau Pichler, che ha permesso di ottenere un sistema a basso consumo, sfruttando al massimo la luce diurna e offrendo condizioni ambientali ottimali. La doppia pelle è un sistema dinamico, controllato elettronicamente per permettere una diversa ventilazione della camera in relazione alle condizioni climatiche. I fronti dell’edificio, a seconda degli orientamenti, sono sottoposti contemporaneamente a carichi termici differenziati; questo si traduce nella necessità di poter variare localmente la performance della doppia pelle. La facciata è suddivisa in compartimentazioni verticali: ad ogni modulo strutturale (6 m) un sensore stabilisce la ventilazione locale ottimale per il comfort interno ed una più efficace gestione energetica. Attraverso l’utilizzo del vetro come elemento principale della costruzione, i progettisti hanno voluto dare vita a un’interazione tra edificio e paesaggio che favorisca la percezione di quest’ultimo attraverso la superficie costruita. I vetri, 1010.4 Temperato Float Chiaro + Verde per la pelle esterna, Planibel Top N+ per le vetrate isolanti, e Vision 50T per le vetrate isolanti senza pelle esterna, sono stati tutti forniti da AGC Flat Glass e trasformati da Union Glass. Il colore, o meglio la sensazione del colore, è un forte elemento di dialogo tra l’Ecoforum e il paesaggio circostante. Dietro la pelle esterna, con una forte dominante verde, i serramenti sono stati trattati con colori differenti. Si è creata così una percezione cromatica, una sorta di vibrazione, ottenuta lavorando con i toni della montagna. L’edificio, a prima vista “fuori scala” in un contesto montano, riesce così, attraverso le relazioni funzionali e formali messe in atto a livello urbanistico e paesaggistico, ad esserne parte integrante non solo senza aggredirlo, ma anzi arrivando a valorizzarlo.

Stahlbau Pichler
Via Edison, 15
I - 39100 Bolzano
Tel. +39 0471 065000
Fax +39 0471 065001
E-mail: info@stahlbaupichler.com
www.stahlbaupichler.com
Visualizza il pdf dell'articolo
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054