Concorso di Progettazione Space For Nice Ideas - Alvisi Kirimoto + Partners | Atelier(s) Alfonso Femia / AF517* | Andrea Rigo e Carlotta Rigo | Park Associati | Federica Monti e Paola Zatti
  1. Home
  2. Architettura
  3. Concorso di Progettazione Space For Nice Ideas

Concorso di Progettazione Space For Nice Ideas

Alvisi Kirimoto + Partners | Atelier(s) Alfonso Femia / AF517* | Andrea Rigo e Carlotta Rigo | Park Associati | Federica Monti e Paola Zatti

Scritto da Redazione The Plan - 1 aprile 2020

Situate ai margini dei nostri centri urbani, ai confini delle periferie e generalmente circondate da aree agricole, le zone destinate alle attività produttive - spesso caratterizzate da una scarsa qualità architettonica - anche quando rappresentano esempi positivi di pianificazione e progettazione costituiscono comunque un luogo di sperimentazione progettuale dalle grandi potenzialità.

Il recupero, l’adeguamento tecnologico e l’ampliamento degli edifici produttivi rappresentano una sfida per gli architetti e per i loro committenti; investire sulla dignità e qualità architettonica di questi spazi rappresenta per l’azienda un modo di rappresentare se stessa all’esterno attraverso un’immagine attrattiva e contemporanea, ma è anche in molti casi lo specchio di una rinnovata attenzione all’importanza della qualità della vita all’interno degli spazi di lavoro e della volontà di creare una relazione attiva tra lo stabilimento e il contesto geografico, paesaggistico o urbano circostante.

Ben integrato all’interno del pianeggiante territorio agricolo a sud della cittadina veneta di Oderzo, un importante e consolidato comparto produttivo vede la presenza di numerose aziende legate a diversi settori. Tra queste si trova la multinazionale Nice, leader nel settore dell’Home Automation, Home Security e Smart Home, che già da diversi anni ha intrapreso un percorso virtuoso di collaborazione con l’architetto Carlo Dal Bo. Grazie a questa sinergia, nel corso degli anni sono sorti sul sito aziendale l’Headquarter, l’edificio produttivo della Gate Focused Factory e quello denominato TheNicePlace, hub sociale dedicato ad attività di carattere collettivo, formazione e meeting per tutte le categorie di stakeholder dell’azienda.

È previsto inoltre nei prossimi anni un ulteriore ampliamento dello stabilimento produttivo, a cui l’azienda ha deciso di affiancare un nuovo edificio destinato alle attività di Research & Development, per la cui realizzazione è stato scelto di seguire l’iter del concorso.

Organizzato in collaborazione con THE PLAN, il concorso Space for Nice Ideas si è svolto in due fasi; la prima anonima e aperta alla partecipazione di professionisti italiani under 40, la seconda riservata al vincitore della fase 1 e a una rosa di altri tre studi celebri selezionati e invitati da Nice.

La giuria - presieduta dal Presidente e Fondatore di Nice Lauro Buoro - era inoltre composta per Nice da Roberto Griffa, Lorenzo Galberti, Andrea Vettor, e come giurati esterni dall’ingegnere Maurizio Milan, dall’architetto Carlo Dal Bo e dal direttore e fondatore di The Plan Nicola Leonardi.

Sette studi hanno aderito alla prima fase rispondendo alla richiesta di un edificio che, in linea con i principi che hanno ispirato nel corso degli anni l’evoluzione dell’Headquarter Nice, fosse in grado di rispecchiare l’idea di dinamismo e movimento alla base della filosofia aziendale, inteso anche come proiezione verso il futuro.

Il brief di concorso richiedeva la proposta di un’architettura altamente performante, innovativa anche sotto il profilo dei materiali, in grado di rappresentare una modalità agile, flessibile e aperta di creare il prodotto, con spazi di lavoro open-space affiancati ad aree comuni capaci di stimolare l’immaginazione e il pensiero, l’interazione e la collaborazione.

La prima fase del concorso ha visto la vittoria di Andrea Rigo e Carlotta Rigo con il progetto Green Urban Canyon, scelto dalla giuria “per l’originalità del progetto che affronta il tema di concorso proponendo una soluzione che integra in maniera armonica e dinamica architettura e natura; per le scelte distributive che garantiscono fruibilità e flessibilità degli spazi interni ed esterni; per il buon bilanciamento ed equilibrio instaurato tra nuovo edificio e contesto”.

Una menzione speciale è stata assegnata al progetto Nice Pinwheel di Federica Monti e Paola Zatti, “per le caratteristiche di eleganza, chiarezza dell’impianto compositivo, distribuzione razionale degli spazi. Per la purezza e linearità formale del disegno di un’architettura armoniosa, bianca e trasparente”.

Il progetto Green Urban Canyon si è quindi confrontato nella fase 2
con le proposte avanzate da Atelier(s) Alfonso Femia con Space for Nice Ideas, Park Associati con Nice Moving e Alvisi Kirimoto + Partners, che con il progetto TheNiceBreath - un organismo che respira si sono aggiudicati la vittoria del concorso.

La proposta firmata da Alvisi Kirimoto + Partners, che si è deciso di svelare gradualmente nel tempo procedendo di pari passo con il suo iter realizzativo, è stata scelta dalla giuria per la purezza del disegno e la capacità di inserirsi nel contesto, oltre che per le soluzioni tecnologiche proposte: “Il disegno si distingue per un’eleganza semplice e sofisticata e per una purezza di linee nell’identificazione del colore bianco dell’architettura che rende il progetto forte, iconico e non urlato. Il progetto realizza inoltre un perfetto adattamento al sito, dialogando in modo armonico con il contesto industriale e naturale circostante e in particolare con la preesistenza dell’headquarter Nice; nel preservare una parte significativa della struttura esistente, non ne viene assolutamente limitato.

Importanti anche le soluzioni tecnologiche e di innovazione all’avanguardia che il progetto propone, così come la capacità di prevedere una elevata flessibilità d’uso degli spazi come la possibilità del progetto di evolversi nel tempo”.

Tag
#Nice  #Oderzo  #Italia  #Complesso produttivo  #Europa  #2020  #Alvisi Kirimoto + Partners  #Atelier(s) Alfonso Femia / AF517*  #Andrea Rigo e Carlotta Rigo  #Park Associati  #Federica Monti e Paola Zatti  #Contest  #The Plan 121 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054